Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
RACHELE FANARI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[30/48]  PSICOLOGIA CLINICA E DI COMUNITA' [48/10 - Ord. 2020]  CURRICULUM PERCORSO A: PSICOLOGIA CLINICA DEL CICLO DI VITA 8 60

Obiettivi

Il corso mira a fornire conoscenze sui Disturbi Specifici dell'Apprendimento (DSA) e sulle difficoltà di apprendimento con attenzione particolare alle difficoltà relate alla lingua scritta e alla matematica.
Nello specifico il corso mira ai seguenti obiettivi:

- Conoscere e comprendere gli aspetti teorici e metodologici relativi allo studio dei DSA e delle difficoltà di apprendimento nella lingua scritta e nella matematica.
- Conoscere e comprendere la situazione legislativa vigente in Italia che riguarda i DSA
- Conoscere la metodologia, gli strumenti di analisi e di valutazione dei processi cognitivi e di apprendimento implicati nei DSA
- Conoscere i test di valutazione degli apprendimenti utilizzati in ambito psicologico e diagnostico.
- Conoscere le modalità di intervento utilizzate nel caso di DSA
-Conoscere il lessico tecnico-scientifico proprio della disciplina
-Creare un substrato di conoscenze tale da permettere di inquadrare lo sviluppo degli apprendimenti anche al di fuori dell’ambito psicologico e di identificare e comprendere le relazioni tra conoscenze provenienti dai vari settori della psicologia con quelle provenienti da altre discipline affini.
-Acquisire conoscenze, in relazione agli aspetti legati allo studio, alla valutazione e al trattamento dei DSA, sulle problematiche connesse all'attività professionale dello psicologo in ambito di ricerca, di valutazione e di intervento e alla sua deontologia
- Acquisire capacità di riflessione autonoma e critica in relazione alla qualità, l’efficacia e l’appropriatezza di eventuali interventi.
- Saper adattare opportunamente attività di valutazione e intervento alla specificità del contesto e della persona.
- Essere in grado di autovalutare le proprie competenze.

Le conoscenze acquisite consentiranno alla studentessa/studente di:
- valutare l’adeguatezza dei percorsi di apprendimento del singolo a partire dalla valutazione, anche precoce, delle abilità di lettura, scrittura e calcolo.
- individuare i correlati cognitivi, i fattori protettivi e i fattori di rischio dei percorsi di sviluppo nei casi di DSA e individuare un percorso di valutazione e intervento
- analizzare, valutare e identificare la base teorica sottostante ad articoli scientifici, manuali, test di valutazione e protocolli di intervento e essere in grado di valutarne in modo critico la pertinenza
- essere in grado di lavorare in un gruppo di ricerca o applicativo lavorando in modo collaborativo in gruppi multidisciplinari anche di ricerca. Particolare attenzione verrà data all’interazione con l’istituto scolastico e con gli insegnanti.

Al termine del corso, la studentessa/lo studente dovrà:
- essere in grado di comunicare in modo chiaro e privo di ambiguità le sue conclusioni e le conoscenze apprese a interlocutori specialisti e non specialisti
- saper reperire e utilizzare strumenti bibliografici, sitografici ecc. per aggiornare ed approfondire costantemente ed in modo autonomo le conoscenze e competenze professionali
- essere in grado di continuare a studiare in modo autonomo su argomenti relativi ai DSA e alle difficoltà di apprendimento e acquisire strumenti per la propria ricerca e per l’aggiornamento professionale.

Prerequisiti

È necessaria una buona conoscenza delle tappe dello sviluppo psicologico, soprattutto dello sviluppo cognitivo, e dei principali approcci teorici e metodologici della psicologia dello sviluppo e dell’educazione.

Contenuti

Contenuti del corso
Il corso è finalizzato a fornire le conoscenze fondamentali sui disturbi Specifici di Apprendimento (DSA). Verranno presi in esame la dislessia evolutiva, i disturbi della comprensione del testo, la discalculia, le difficoltà e i disturbi del calcolo e della risoluzione di problemi matematici, e i disturbi della scrittura, disgrafia e disortografia.
Saranno discusse le definizioni, i criteri diagnostici e le classificazioni dei DSA oltre alle ipotesi neuropsicologiche multifattoriali sullo sviluppo dei DSA, le modalità e i test psicologici utilizzati per la valutazione dei DSA, la legislazione vigente in Italia sui DSA e gli aspetti emotivo-relazionali che accompagnano le difficoltà specifiche di apprendimento. Verranno quindi analizzate le modalità di intervento con attenzione particolare all’aspetto del rapporto con la famiglia, con l’istituzione scolastica e con gli insegnanti. Verranno presi in esame in particolare le relazioni tra concetti centrali della psicologia e neuropsicologia dello sviluppo come autostima, autoefficacia percepita, attenzione, controllo inibitorio, regolazione emotiva, flessibilità cognitiva, memoria di lavoro e difficoltà dell’apprendimento e verranno illustrate le attività pratiche che possono allenare queste abilità di base all’interno di un intervento riabilitativo a livello individuale, di piccolo gruppo e/o di intervento inclusivo a livello di gruppo di classe.
Una parte monografica, con esercitazioni. sarà dedicata alla valutazione precoce delle difficoltà di lettura nelle prime fasi della scolarizzazione.

Metodi Didattici

Lezioni frontali in aula.
Con riferimento alle modalità di erogazione della didattica A.A. 2021/2022, la didattica verrà erogata prevalentemente in presenza, integrata e “aumentata” con strategie online, allo scopo di garantirne la fruizione in modo innovativo e inclusivo.

Verifica dell'apprendimento

Se la situazione epidemiologica lo permetterà, la modalità di esame in presenza sarà la seguente: prova scritta di 45 minuti con una parte di domande a scelta multipla (22 domande) e tre domande aperte a risposta breve (massimo cinque righe) sugli argomenti principali che fanno parte del corso e che sono presenti nei testi d'esame, esplicitati nella sezione “Contenuti”. Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi.
Verranno valutati solo i compiti nei quali è stato risposto in modo sufficiente ad almeno una domanda aperta.
Agli studenti che per due volte abbiano sostenuto l’esame in forma scritta senza superarlo, vale a dire abbiano rifiutato il voto o abbiano ottenuto una votazione insufficiente, verrà proposto un esame orale.
La prova, sia scritta che orale, verifica gli obiettivi esplicitati nella sezione “Conoscenza e capacità di comprensione”.
Criteri di attribuzione del voto finale:
Verrà tenuto conto della correttezza delle risposte date alle domande a scelta multipla e della correttezza e capacità di sintesi per le risposte date alle domande aperte. Nelle risposte alle domande aperte verrà presa in considerazione anche la capacità di scrivere in modo sintatticamente corretto e l’utilizzo appropriato della terminologia appartenente alla disciplina.
Per superare l'esame, riportare quindi un voto non inferiore a 18/30, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente degli argomenti trattati durante il corso, utilizzando un adeguato linguaggio.
Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve invece dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso, attraverso un’esposizione completa, arricchita da spunti critici.
A seconda della situazione epidemiologica la prova di verifica sopra descritta potrebbe venire sostituita da una prova scritta a distanza mediante la piattaforma Moodle o altre modalità secondo le direttive dell'Ateneo.

Testi

Testi di riferimento. La bibliografia per la preparazione dell’esame consiste di due volumi, punti 1) e 2) della lista sottostante e di un capitolo, punto 3) della lista sottostante.

1) Cesare Cornoldi (a cura di) (2019) I disturbi dell’apprendimento. Bologna: Il Mulino. Esclusi i capitoli: IX, X e XI.

2) Orsolini, M. (a cura di) (2019). Pensando si impara. Stimolare l’attenzione, le funzioni esecutive e la memoria di lavoro nei bambini con bisogni educativi speciali. Milano: Franco Angeli.

3) D'Amico S. e Devescovi A. (2013) Psicologia dello sviluppo del linguaggio. Bologna: Il Mulino. Solo il capitolo 9: La lingua scritta (da pagina 231 a pagina 256)


Durante il corso sono previste esercitazioni che utilizzeranno il test TPL (Fanari e Orsolini (2014). TPL - Test di Prima Lettura per bambini di prima e seconda classe della scuola primaria. Trento: Erickson). Il materiale da utilizzare per le esercitazioni verrà messo a disposizione a lezione per i frequentanti.

Tutti i testi sono disponibili in biblioteca. I volumi ai numeri 1) e 2) sono presenti anche in versione digitale.
Foreign students (Erasmus, non-European Mobility) can ask for a Bibliography in other languages, if their language skills are not good enough to carry out their studies in Italian. For specific information they should address an e-mail to rfanari@unica.it

Altre Informazioni

Per le lezioni frontali è previsto l'utilizzo di presentazioni in power point.
Copie dei testi adottati sono a disposizione nella biblioteca Dante Alighieri.

La docente è disponibile, durante gli orari di ricevimento, per informazioni aggiuntive o chiarimenti in merito a programma e modalità di esame. Le informazioni su orari e giorno di ricevimento sono reperibili nella pagina web della docente e vengono regolarmente aggiornati.
La sezione avvisi è di particolare importanza per gli studenti non frequentanti, che sono invitati a contattare la docente per eventuali dubbi nel corso dello studio dell’insegnamento.
Si ricorda, che è attivo un Ufficio Disabilità (http://people.unica.it/disabilita/) che, come previsto dalla Legge n.17/99 e compatibilmente con le linee progettuali e le risorse disponibili, su richiesta, consente di realizzare interventi il più possibile personalizzati e rispondenti alle esigenze del singolo studente. Per accogliere, quindi, le esigenze specifiche e poter individualizzare le modalità di studio e verifica, la docente invita a presentarsi presso tale servizio, che rilascerà apposita certificazione.

Questionario e social

Condividi su: