Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
ANTONELLO MURA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[30/46]  SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA [46/00 - Ord. 2011]  PERCORSO COMUNE 8 60

Obiettivi

Gli studenti dovranno dimostrare di aver acquisito conoscenze specialistiche circa l’evoluzione storica del concetto di disabilità e di integrazione, con particolare riferimento ai pionieri dell’educazione speciale, all’emergere e dispiegarsi dei processi identitari e di riconoscimento sociale, ai processi di educazione e istruzione scolastica, ai modelli concettuali e culturali per “pensare” e realizzare i processi d’integrazione, ai fondamenti epistemologici della pedagogia speciale e alle dimensioni “emergenti” e alle sfide che i processi d’inclusione scolastica e sociale richiamano. Si tratta di obiettivi che orientano: a) alla comprensione della realtà dei processi inclusivi; b) all’approfondimento della ricerca nel settore; c) alla risoluzione di problemi connessi ai temi e alle questioni sviluppate; d) all’integrazione dei temi in quadri interdisciplinari ampi; e) alla maturazione di competenze autonome e critiche.

Prerequisiti

Gli studenti che intendono sostenere l’esame devono possedere conoscenze approfondite relativamente ai principali contenuti dei seguenti insegnamenti: Storia della Pedagogia e delle istituzioni educative, Pedagogia Generale e Didattica Generale.

Contenuti

Il corso intende promuovere la conoscenza e la riflessione dei corsisti circa il problema della diversità riferita alla condizione di disabilità. L’ottica d’approccio ai temi di studio sarà quella di un settore pedagogico che ha come campo di ricerca e di studio teorico-pratico il processo educativo e formativo di coloro che in età evolutiva e adulta si segnalano per situazione di disabilità. A partire da un approfondimento dei riferimenti storici che segnano le origini della pedagogia e della didattica speciale, il corso soffermerà l’attenzione sul linguaggio specifico della disciplina e sui processi educativi che accompagnano lo svolgersi dei processi identitari e di riconoscimento sociale della persona in situazione di disabilità. In tal senso, pur considerando i fattori ostativi di realizzazione personale e sociale, particolare attenzione sarà posta nei confronti delle condizioni che generano processi d’inclusione scolastica, lavorativa e sociale. Sarà, così, approfondito il ruolo che i differenti attori sociali (famiglia, scuola, servizi, …) esercitano nel dispiegarsi di tali processi. Un particolare approfondimento sarà inoltre svolto in relazione ad alcuni temi classici d’interesse per la riflessione pedagogico speciale sulla base di una rilettura storica ed attuale delle problematiche. Ne scaturirà un quadro di possibili interventi da realizzare, soprattutto in ambito scolastico, con riferimento specifico alla figura del docente inclusivo e quegli alunni che presentano condizioni di disabilità e bisogno educativo speciale, con peculiare riferimento agli interventi e alle strategie rivolte agli alunni che vivono una condizione di ADHD.

Metodi Didattici

La didattica sarà erogata prevalentemente in presenza, con integrazione di strategie online, per permettere la fruizione in maniera innovativa e inclusiva, salvo diverse disposizioni

Verifica dell'apprendimento

Per i frequentanti la valutazione si svolgerà mediante una verifica scritta in itinere relativa ad una parte più generale del programma indicata dal docente a lezione (da non ripresentare all’esame in caso di esito positivo) e un colloquio orale finale tendente a verificare oltre alla conoscenza dei contenuti anche la capacità di analisi critica e metodologica, la capacità di istituire collegamenti tra i vari argomenti del programma, la padronanza espressiva e il linguaggio specifico. Se lo studente dimostrerà di possedere le suddette conoscenze e competenze in maniera basilare il voto finale non supererà i 24/30. Se lo studente dimostrerà di possederle in maniera eccellente potrà conseguire un punteggio pari anche a 30/30 e lode. I non frequentanti svolgeranno il solo colloquio orale sull’intero programma.

Testi

• A. Mura, Diversità e Inclusione. Prospettive di cittadinanza tra processi storico culturali e questioni aperte. Milano, FrancoAngeli, 2016, pp. 229, ISBN: 978-88-917-4369-5
• A. Mura (a cura di), Orientamento Formativo e Progetto di Vita. Narrazione e itinerari didattico educativi, FrancoAngeli, Milano, 2018, pp. 152. ISBN: 978-88-917-6828-5
• A. Mura, A.L. Zurru, I. Tatulli, Theoretical and Methodological Elements of an Inclusive Approach to Education, in “Education Sciences & Society”, FrancoAngeli, 2019, n. 2, pp. 123- 136, ISSN: 2038-9442
• A. Mura, D. Bullegas, ADHD a scuola: strategie e procedure per una didattica inclusiva, in A. Canevaro, R. Ciambrone, S. Nocera (a cura di), L’inclusione scolastica in Italia .Percorsi, riflessioni, e prospettive future, Trento, Erickson, pp. 447-464 2021, ISBN 978-88-590-2533-7
• A. Mura, D. Bullegas, ADHD e famiglia: un’esperienza di supporto alla genitorialità, in Giornale italiano dei disturbi del Neurosviluppo, in Giornale Italiano dei disturbi del Neurosviluppo, Volume 5, n. 2, 2020, pp. 82-93, ISSN2499-6068

Altre Informazioni

Salvo diverse disposizioni COVID, le lezioni oltre ai giorni di lunedì, mercoledì, venerdì indicati nel calendario delle lezioni, previa indicazione del docente nella propria pagina web e al fine di realizzare momenti di interazione seminariale ed altre iniziative di studio potranno svolgersi anche in altri giorni della settimana.
Il programma è riferito all'a.a. 2021/22.

Si ricorda, che è attivo un Ufficio Disabilità (http://people.unica.it/disabilita/) che, come previsto dalla Legge n.17/99 e compatibilmente con le linee progettuali e le risorse disponibili, su richiesta, consente di realizzare interventi il più possibile personalizzati e rispondenti alle esigenze del singolo studente.

Gli studenti che intendono svolgere l'esperienza Erasmus è bene che incontrino il docente al fine di concordare programmi di studio e testi.

Questionario e social

Condividi su: