Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
ROBERTA FADDA (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[30/46]  SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA [46/00 - Ord. 2011]  PERCORSO COMUNE 8 60

Obiettivi

Il corso, rivolto a futuri insegnanti, ha l'obiettivo di fornire agli studenti una conoscenza di base dei processi di sviluppo, delle principali tappe evolutive, delle prospettive teoriche e della metodologia della ricerca in psicologia dello sviluppo. Particolare attenzione verrà data alle transizioni evolutive dall'età prescolare all'età scolare. Verranno considerati i diversi domini evolutivi: comunicativo-linguistico, cognitivo, sociale, emotivo e morale. Il corso fornirà strumenti applicativi per la pratica educativa, per l'osservazione sistematica nei contesti educativi e per l'ideazione di progetti educativi rivolti a bambini in età prescolare e scolare.

Conoscenza e capacità di comprensione
 Conoscenza delle principali tappe evolutive nei diversi domini di sviluppo (cognitivo, linguistico, sociale, affettivo) e comprensione delle interrelazioni tra i diversi domini
 Conoscenza e comprensione dell’applicazione dei fondamenti teorici e della psicologia dello sviluppo nei contesti scolastici, con particolare riferimento all’accoglienza degli alunni bisogni educativi speciali
 Conoscenza e comprensione dei principali metodi di ricerca in psicologia dello sviluppo e della loro applicazione nei contesti scolastici
 Conoscenza e comprensione del linguaggio scientifico utilizzato in psicologia dello sviluppo nella divulgazione dei risultati scientifici a livello internazionale
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Tali conoscenze consentiranno di:
 progettare interventi educativi flessibili, basati sull’evidenza, che rispondano ai bisogni del singolo alunno e alle specificità del gruppo classe, in collaborazione con i colleghi, le famiglie e la comunità;
 promuovere la motivazione intrinseca ed estrinseca degli alunni;
 valutare i processi e i prodotti dell’apprendimento attraverso la scelta di modelli e di strumenti scientificamente validati;
 lavorare in equipe per la progettazione, l’applicazione e la verifica degli interventi educativi nel contesto scolastico.
Autonomia di giudizio
 sviluppare capacità di riflessione critica sui processi evolutivi implicati nei processi di insegnamento-apprendimento;
 analizzare criticamente e scegliere i modelli evolutivi più adatti a problematizzare ed interpretare i processi di insegnamento-apprendimento;
 autovalutare le proprie competenze di progettazione, applicazione e valutazione degli interventi educativi a scuola.
Abilità comunicative
Al termine del corso, lo studente:
 saprà comunicare informazioni relative ai processi evolutivi e ai possibili interventi educativi a scuola attraverso un linguaggio scientifico tipico della psicologia dello sviluppo;
 dimostrerà di avere competenze nel documentare gli interventi didattici e la diffusione delle buone pratiche educative.
Capacità di apprendimento
Lo studente sarà in grado di reperire autonomamente le fonti per l’aggiornamento professionale e per approfondire le proprie competenze, in un processo continuo di formazione.

Prerequisiti

E’ un prerequisito per l’apprendimento la capacità di valutare criticamente i modelli teorici e metodologici della psicologia, al fine di individuarne punti di forza e criticità.

Contenuti

Il corso, dopo un’introduzione sulle questioni centrali della psicologia dello sviluppo, si focalizzerà sulle diverse fasi evolutive e sui diversi ambiti dello sviluppo, presentati alla luce delle teorie classiche e dei filoni di ricerca più recenti. Nello specifico, verranno presi in considerazione lo sviluppo cognitivo, lo sviluppo sociale, lo sviluppo linguistico e comunicativo, lo sviluppo affettivo ed emotivo e lo sviluppo morale. Per ciascun dominio evolutivo, verranno messi in evidenza i relativi strumenti di indagine e i vantaggi e i limiti delle principali metodologie della ricerca in psicologia dello sviluppo. I cambiamenti evolutivi verranno considerati in relazione a specifici contesti quali la famiglia, la relazione con i pari, la scuola e la cultura.

Metodi Didattici

La didattica si svolgerà mediante lezioni frontali, esercitazioni teorico-pratiche e seminari. Durante ciascuna di queste attività sono previsti momenti di discussione e di confronto sugli argomenti trattati. Saranno inoltre presentati filmati e materiali tratti da studi condotti sul campo, che saranno oggetto di riflessione e di analisi.

Verifica dell'apprendimento

Il programma d’esame è identico per frequentanti e non frequentanti. L'esame consiste in una prova scritta della durata di 2 ore. La prova sarà composta da 30 domande a scelta multipla (tre alternative, di cui una sola corretta) e da tre domande aperte. Nel voto finale, le domande a scelta multipla avranno un peso pari a 4/5 del voto espresso in trentesimi. Le domande aperte avranno un peso pari ad 1/5 del voto espresso in trentesimi.

Per i frequentanti e per i non frequentanti che ne faranno esplicita richiesta alla docente, sono previsti due pre-esami, ciascuno della durata di 2 ore, inerenti una parte del programma che verrà indicato dalla docente nel corso delle lezioni. Ciascun pre-esame sarà composto da 30 domande a scelta multipla (tre alternative, di cui una sola corretta) e da tre domande aperte. Le domande a scelta multipla avranno un peso pari a 4/5 del voto finale espresso in trentesimi. Le domande aperte avranno un peso pari ad 1/5 del voto finale espresso in trentesimi. Nella valutazione saranno considerati il possesso di conoscenze relative ai processi di sviluppo, alle prospettive teoriche di riferimento e alla padronanza dei principali metodi di ricerca della Psicologia dello Sviluppo.

Criteri di valutazione
Nelle risposte a scelta multipla, verrà attribuito un punteggio pari a 0.8 per ogni risposta corretta, per un punteggio totale pari a 24 per tutte le risposte corrette. Nelle risposte aperte, verrà attribuito un massimo di due punti per ogni risposta, per un totale di 6 punti. Nella determinazione del punteggio delle domande aperte, si terrà conto dei seguenti elementi:
- conoscenza dell’argomento e padronanza dei concetti e delle definizioni;
- capacità di analisi critica delle tematiche affrontate;
- utilizzo corretto delle strutture grammaticali e della punteggiatura;
- chiarezza espositiva;
- capacità di sintesi e di argomentazione.
Per superare l'esame, è necessario raggiungere un voto minimo pari a 18/30, che indica che lo studente ha acquisito una conoscenza sufficiente degli argomenti trattati durante il corso, espressa utilizzando un linguaggio adeguato.
Per conseguire un voto pari a 30/30, lo studente dovrà aver acquisito una conoscenza eccellente degli argomenti oggetto d’esame, illustrati tramite un’esposizione chiara, coerente, che si caratterizza per riflessioni critiche sugli argomenti trattati. L’attribuzione della lode sarà riservata agli studenti che hanno svolto un elaborato scritto particolarmente chiaro, coerente e con spunti di originalità nelle riflessioni trattate.

Testi

Santrock, J. W., Psicologia dello Sviluppo, Milano, McGraw-Hill, 2008 (capitolo 2, 5, 6, 7, 8, 9 e 11).
Mangiaracina, E., Fadda, R., Giudizio Morale e Comportamento Sociale – Sfide e obiettivi per la scuola, Roma, Armando Editore, 2010 (capitolo 6 e 7).
Fadda Roberta, Mangiaracina Eros, Dispersione Scolastica e Disagio Sociale – Criticità del Contesto Educativo e Buone Prassi Preventive, Roma, Carocci, 2011 (capitolo 3 e 5).
Striano, T. (2016). Developing your ideas and immersing yourself in the culture of research. In T. Striano (Ed.), Doing Developmental Research – a practical guide, New York: The Guilford Press.

Altre Informazioni

Anno Accademico: 2017-2018.
Il docente riceve per appuntamento. Per concordare un appuntamento, inviare un’email all’indirizzo robfadda@unica.it
Eventuali informazioni aggiuntive sul corso saranno consultabili sul sito del docente
http://people.unica.it/robertafadda/

Gli studenti non frequentanti sono invitati a contattare la docente per eventuali dubbi o necessità di ulteriori informazioni sull’insegnamento.

Gli studenti che intendono sostenere l’esame con programmi precedenti al corrente Anno Accademico sono pregati di contattare la docente almeno tre mesi prima della data dell’appello, per concordare il programma.

Si segnala agli studenti interessati che è attivo presso il nostro Ateneo l’Ufficio Disabilità (http://people.unica.it/disabilita/). Come previsto dalla Legge n.17/99, questo servizio consente di realizzare interventi personalizzati e rispondenti ai bisogni del singolo studente.

Questionario e social

Condividi su: