Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
ILARIA TATULLI (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[30/46]  SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA [46/00 - Ord. 2011]  PERCORSO COMUNE 4 40

Obiettivi

Laboratorio di Tecnologie e Didattiche Assistive.
Conoscenza e capacità di comprensione
• Conoscere e comprendere gli aspetti teorici, metodologici e applicativi della disciplina.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Le suddette conoscenze consentiranno di:
• Saper adottare ed utilizzare strategie e strumenti integrati e flessibili in base ai bisogni ed ai reali processi di apprendimento messi in atto dagli alunni;
• Promuovere l’azione di inclusione di alunni di origini diverse e di allievi con bisogni educativi speciali.
• Condividere con il gruppo degli insegnanti della classe - ed eventuali altre figure coinvolte nel processo formativo - modelli di progettazione/programmazione.
Autonomia di giudizio
• Acquisire capacità di riflessione autonoma e critica in relazione alle situazioni.
• Saper adattare opportunamente strumenti tecnologici ed unità didattiche alla specificità del contesto e del bambino.
• Saper analizzare criticamente gli interventi formativi, propri e altrui.
• Autovalutare le proprie competenze.
Abilità comunicative
Al termine del corso, lo studente dovrà:
• Essere in grado di comunicare in modo chiaro informazioni relative alle interventi educativi e alle tecnologie didattiche più adeguate al contesto.
• Dimostrare competenze nel gestire la relazione e i processi comunicativi con gli allievi, le famiglie e gli altri professionisti.
Capacità di apprendimento
• Saper reperire e utilizzare strumenti bibliografici, sitografici ecc. per aggiornare ed approfondire costantemente ed in modo autonomo le conoscenze e competenze professionali.

Prerequisiti

Per un’efficace comprensione dei contenuti ed una migliore partecipazione alle attività proposte durante le attività laboratoriali è consigliabile che i corsisti abbiano acquisito i contenuti e i principi e i fondamenti della Didattica Generale, della Didattica Sperimentale e della Pedagogia e Didattica Speciale.

Contenuti

Le attività del presente laboratorio prevedono un percorso di conoscenza che sviluppi la riflessione sulla scelta e sull’utilizzo delle tecnologie e delle didattiche assistive nella quotidianità scolastica per favorire l’inclusione degli alunni interessati da disabilità o con Bisogni Educativi Speciali.
Gli studenti saranno invitati a focalizzare l’attenzione sulla scelta degli ausili considerando tre aspetti fondamentali indicati dalla prospettiva bio-psico-sociale proposta dall’ICF (2001) e dell’ICF-YC (OMS, 2002, 2007): ambiente, caratteristiche dell’individuo, caratteristiche e funzioni delle tecnologie. Tale approccio teorico consente di progettare e realizzare gli interventi più adatti sulla base della conoscenza dell’individuo, affinché le tecnologie siano facilitatori efficaci e non barriere. L’individuazione dello strumento, infatti, deve tenere in considerazione sia le limitazioni fisiche che i bisogni sociali e deve favorire lo sviluppo delle potenzialità dell’alunno. I futuri docenti avranno l’opportunità di conoscere e di scegliere efficacemente le differenti attrezzature e ausili indicati nelle normative nazionali a sostegno degli gli allievi con disabilità e con disturbi specifici di apprendimento (Legge Quadro 104/92, Legge 17/99, Legge 170/10) e delle normative relative all’accessibilità delle tecnologie e del software didattico (Legge 4/04, DM 8 luglio 2005 e DM 30 aprile 2008).
I corsisti saranno invitati a sperimentare in piccolo gruppo la produzione di contenuti disciplinari universalmente accessibili con l’utilizzo delle tecnologie più adeguate.
Le Tecnologie Assisitive.
ICF e Tecnologie Assistive.
Le funzioni di “Accesso facilitato” dei sistemi operativi (versione desktop e mobile).
Ausili e supporti per interventi educativi con alunni che presentano deficit motori.
Ausili hardware e software per interventi educativi con alunni che presentano differenti tipologie di deficit visivi.
Ausili hardware e software per interventi educativi con alunni che presentano deficit uditivi, della comunicazione e della fonazione.
Ausili per la Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA).
I libri parlanti e ebook accessibili.
Strumenti compensativi per gli alunni che presentano DSA.

Metodi Didattici

Le attività didattiche si svolgeranno con l’ausilio di tecnologie multimediali (software, filamati…), esercitazioni pratiche guidate, attività laboratoriali con analisi di progetti, discussioni collettive e lavoro di gruppo, attività outdoor.

Verifica dell'apprendimento


La frequenza del Laboratorio è obbligatoria (40 ore).
L’idoneità si assegna in seguito alla frequenza degli incontri di laboratorio, con una possibilità di assenza del 20%.

Testi

AA.VV. (2015). Disabilità sensoriale a scuola. Strategie efficaci per gli insegnanti. Trento: Erickson.
Besio, S. (2005).Tecnologie assistive per la disabilità. Lecce: Pensa Multimedia Editore.
Beukelman, D. R., Mirenda, P. (2014). Manuale di Comunicazione Aumentativa e Alternativa. Interventi per bambini e adulti con complessi bisogni comunicativi. Trento: Erickson.
Cafiero, M. J. (2009). Comunicazione aumentativa e alternativa. Strumenti per l'autismo e i deficit di comunicazione. Trento: Erickson.
Caldin , R. (a cura di) (2006). Percorsi educativi nella disabilità visiva. Identità, famiglia, integrazione scolastica e sociale. Trento: Erickson.
Carruba, M. C. (2014). Tecnologie e disabilità. Pedagogia speciale e tecnologie pre un'inclusione possibile. Lecce: Pensa Multimedia Editore.
Cornoldi, C., De Meo T., Offredi F.,Vio, C. (2001). Iperattività e autoregolazione cognitiva. Trento: Erckson.
Galliani, G., Costa, R., Amplatz, C., Varisco, B.M., (1999). Le tecnologie didattiche. Lecce: Pensa Multimedia Editore.
Maragna, S. (2008). La sordità. Educazione, scuola, lavoro e integrazione sociale. Milano: Hoepli.
Zapaterra, T. (2003). Braille e gli altri. Percorsi storici e di didattica speciale. Milano: Edizione Unicopli.

Altre Informazioni

Il docente riceve su appuntamento, il mercoledì mattina dalle 9,30. Per prendere appuntamento, inviare un’email all’indirizzo ilariatatulli@unica.it
le indicazioni sul programma si riferiscono all'A.A. 2017/2018
Eventuali informazioni aggiuntive saranno consultabili sul sito del docente http://people.unica.it/ilariatatulli/
Si ricorda, che è attivo un Ufficio Disabilità (http://people.unica.it/disabilita/) che, come previsto dalla Legge n.17/99 e compatibilmente con le linee progettuali e le risorse disponibili, su richiesta, consente di realizzare interventi il più possibile personalizzati e rispondenti alle esigenze del singolo studente. Per accogliere, quindi, le esigenze specifiche e poter individualizzare le modalità di studio e verifica, la docente invita a presentarsi presso tale servizio, che rilascerà apposita certificazione.

Questionario e social

Condividi su: