Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
ILARIA TATULLI (Tit.)
MARIA ANTONELLA TORE
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[30/46]  SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA [46/00 - Ord. 2011]  PERCORSO COMUNE 9 70

Obiettivi

Denominazione insegnamento
Scienze Motorie
Obiettivi formativi insegnamento (conoscenze e abilità attese)

1. Conoscenza e comprensione
Al termine del corso gli studenti avranno acquisito conoscenze e comprensione su:
• il contributo delle scienze motorie come fondante e orientante l’apprendimento nelle differenti fasi dello sviluppo infantile.
• le tappe dello sviluppo motorio infantile dalla nascita all’età di undici anni, lo sviluppo del movimento (controllo motorio, gioco di movimento, educazione allo sport);
• gli aspetti transdisciplinari che contribuiscono a sviluppare attraverso il gioco, la componente espressiva, comunicativa, relazionale, l’apprendimento degli schemi motori di base e posturali;
• favorire lo sviluppo della consapevolezza del proprio corpo e dell’identità;
• conoscenza del lessico tecnico scientifico proprio della disciplina.

2. Capacità di applicare le conoscenze
Al termine del corso gli studenti avranno:
• competenze adeguate per analizzare ed individuare materiali e strumenti per progettare e valutare unità didattiche secondo le Indicazioni Nazionali vigenti in ambito dell'educazione motoria.
• Saper riconoscere le condizioni di ogni alunno nella classe, promuovere interventi didattici con attività motorie volte all’inclusione degli allievi con bisogni educativi speciali.
• Condividere con i colleghi modelli di progettazione/programmazione transdisciplinari attraverso le attività motorie.


3. Autonomia di giudizio
Al termine del corso gli studenti avranno competenze adeguate per:
• Valutare in modo consapevole le esperienze di apprendimento realizzate con l’attività motoria nella scuola dell’infanzia e primaria;
• individuare strategie didattiche più adeguate per il successo formativo dei propri alunni in tale ambito di apprendimento.
4. Abilità comunicative
Gli studenti svilupperanno abilità comunicative per:
• collaborare con i colleghi e progettare interventi operativi sistemici che promuovano lo sviluppo di esperienze cognitive, sociali ed inclusive attraverso l’attività motoria.

5. Capacità di apprendere
Al termine del corso gli studenti saranno in grado di:
• apprendere in autonomia, saper individuare materiali e strategie didattiche adeguate alla realizzazione di attività motorie nei percorsi di apprendimento della scuola dell’infanzia e primaria.

Prerequisiti

Per una migliore partecipazione ai contenuti e attività proposte durante il corso è consigliabile che i corsisti abbiano acquisito i contenuti e i principi e i fondamenti della Didattica Generale, della Didattica Sperimentale e della Pedagogia e Didattica Speciale.

Contenuti

L’insegnamento della disciplina prevede un percorso di conoscenza che sviluppi la riflessione sull’educazione e sulla formazione umana attraverso il movimento nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria.
I contenuti teorici della disciplina saranno sviluppati durante le attività pratiche di laboratorio. Gli studenti saranno accompagnati nella maturazione di abilità e conoscenze pratico-operative dando rilievo al valore dell’esperienza vissuta in prima persona.
I temi della disciplina:
Il corpo, la rappresentazione, la funzione sociale, la Cura pedagogica.
Gli schemi motori di base, il controllo motorio.
Lo schema corporeo e le sue tappe evolutive.
Le caratteristiche dell'apprendimento motorio nell'età evolutiva.
La lateralizzazione, la coordinazione.
La motricità e l'apprendimento dei principi della letto-scrittura, logico-matematici e storico-topologici.
Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia (Il corpo e il movimento) e del primo ciclo di istruzione (Educazione fisica).
Motricità ed interdisciplinarità.
Il gioco (definizione e concetto). Tipologie di gioco, il teatro, la danza.
La progettazione e la valutazione di attività motorie, espressive, sportive e inclusive nel quadro dei processi di conoscenza.

Metodi Didattici

Lezioni frontali, attività in piccolo gruppo, esercitazioni, attività laboratoriali in palestra durante le quali saranno valorizzate:
-l’esperienza pratica del movimento
-il valore della corporeità nell’apprendimento
-il debriefing volto a riassumere ciò che emerge dal gruppo e a cogliere la funzione delle specifiche attività
Il Laboratorio (10 ore), è complementare rispetto alle lezioni, e la frequenza è obbligatoria e propedeutica all'esame.

Verifica dell'apprendimento

Modalità

Sarà predisposta una verifica scritta in itinere per gli studenti frequentanti, che avranno a disposizione 120 minuti, consistente in due domande aperte. Riguarderà una parte generale del programma e sarà indicata dal docente a lezione. Coloro che supereranno positivamente tale prova non dovranno presentare questa parte all’esame finale che sarà orale. Coloro che non frequenteranno il corso svolgeranno solo il colloquio orale sull’intero programma.
Regole
Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi.
La prova verifica gli obiettivi esplicitati nella sezione “Conoscenza e capacità di comprensione”.
Criteri
La determinazione del punteggio tiene conto dei seguenti elementi:
- conoscenza degli argomenti e la padronanza dei concetti e delle definizioni;
- rispondenza alle tematiche proposte;
- capacità di analisi delle tematiche;
- lessico appropriato e chiarezza espositiva;
- capacità di sintesi ed elaborazione.

Testi


de Anna, L. ( a cura di). (2009). Processi formativi e percorsi di integrazione nelle scienze motorie. Ricerca, teorie e prassi. Milano: Franco Angeli (in particolare sezione III)
Moliterni, P. (2013). Didattica e Scienze Motorie. Tra mediatori e integrazione. Roma: Armando (in particolare cap. 5-6)
Morandi, M. (by). (2016). Corpo, educazione fisica, sport. Questioni pedagogiche. Milano: FrancoAngeli.
Pento, G. (a cura di). (2003). Muoversi per… piacere. Educare al corpo e al movimento nella scuola dell’infanzia. Azzano San Paolo: Edizioni Junior
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (2012) Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo d'istruzione.
Materiali proposti a lezione.

Altre Informazioni

Il docente riceve su appuntamento, il mercoledì mattina dalle 9,30. Per prendere appuntamento, inviare un’email all’indirizzo ilariatatulli@unica.it
Il programma si riferisce all'A.A. 2017/2018
Eventuali informazioni aggiuntive saranno consultabili sul sito del docente http://people.unica.it/ilariatatulli/
Si ricorda, che è attivo un Ufficio Disabilità (http://people.unica.it/disabilita/) che, come previsto dalla Legge n.17/99 e compatibilmente con le linee progettuali e le risorse disponibili, su richiesta, consente di realizzare interventi il più possibile personalizzati e rispondenti alle esigenze del singolo studente. Per accogliere, quindi, le esigenze specifiche e poter individualizzare le modalità di studio e verifica, la docente invita a presentarsi presso tale servizio, che rilascerà apposita certificazione.

Questionario e social

Condividi su: