Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
SUSANNA BARSOTTI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[30/46]  SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA [46/00 - Ord. 2011]  PERCORSO COMUNE 9 70

Obiettivi

Conoscenza e capacità di comprensione
• Conoscere e comprendere gli aspetti storici, teorici, metodologici e applicativi della Letteratura per l’infanzia.
• Conoscere e comprendere il rapporto tra Letteratura per l’infanzia e costruzione dell’immaginario.
• Conoscere e comprendere l’implicazione della Letteratura per l’infanzia nel contesto educativo-scolastico e formativo, con particolare attenzione alle storie rivolte all’infanzia, scritte e per immagini.
• Conoscere il lessico tecnico scientifico proprio della disciplina.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Le suddette conoscenze consentiranno di:
• Sapersi orientare nel panorama della tradizione storico-letteraria della disciplina, degli autori classici e contemporanei, con un approccio problematico e complesso.
• Saper utilizzare nel contesto scolastico gli strumenti interpretativi riguardanti la pluralità dei linguaggi propri della letteratura per l’infanzia e fare collegamenti tra testo letterario, iconogafico, filmico e massmediologico.
• Saper agire in condizioni di diversità ed eterogeneità nella classe, promuovendo l’azione di inclusione di alunni di origini diverse e di allievi con necessità educative speciali.

Autonomia di giudizio
Al termine del corso lo/la studente/ssa sa:
• Compiere un esame critico della produzione letteraria per l’infanzia che lo/la mettono in grado di compiere scelte consapevoli nell’ambito dei prodotti editoriali per l’infanzia.
• Acquisire capacità di riflessione autonoma e critica in relazione alle situazioni.
• Adattare opportunamente attività o unità didattiche alla specificità del contesto e del bambino.
• Autovalutare le proprie competenze.

Abilità comunicative
Al termine del corso la studentessa / lo studente sa:
• Valutare le caratteristiche delle altrui proposte didattiche nell’ambito della promozione della lettura e delle competenze che l’incontro con forme testuali diverse sviluppa.
• Dimostrare competenze nel gestire la relazione e i processi comunicativi con gli allievi, le famiglie e gli altri professionisti.
• Adattare opportunamente attività o unità didattiche progettate da altri, secondo le proprie abilità e competenze.
• Usare forme di espressione non verbale nelle attività proposte.

Capacità di apprendimento
• Saper reperire e utilizzare strumenti bibliografici, sitografici ecc. per aggiornare ed approfondire costantemente ed in modo autonomo conoscenze e competenze professionali.

Prerequisiti

Buona conoscenza dello sfondo storico dell’Italia dall’unità nazionale al secondo dopoguerra.
Capacità di elaborazione di un testo scritto.
Capacità di analisi del testo.
Capacità di connettere testi di generi diversi.
Disponibilità a partecipare a lezioni dialogate.
Disponibilità al lavoro cooperativo.

Contenuti

Scopo iniziale dell’insegnamento è di fornire i fondamenti storici, teorici, concettuali e metodologici della Letteratura per l’infanzia. Il corso si propone di analizzare il concetto di “letteratura per l’infanzia”, una disciplina della quale, durante le prima parte del corso, si approfondirà l’evoluzione storica, soffermandosi su quelle che sono le sue caratteristiche sia classiche sia tipiche del periodo a noi più vicino. Le lezioni si impegneranno a far chiarezza anche sui molti stereotipi e sulle proiezioni errate rispetto a questa letteratura, generalmente vista come “semplice” o di sereno intrattenimento, mentre essa contiene, al suo meglio, alti livelli di complessità; la letteratura per l’infanzia, inoltre, sarà analizzata in quella che è la sua capacità, per certi versi unica, di restituirci tracce del modo di essere e di stare al mondo tipicamente infantile e con ciò di mettere in discussione o di porsi comunque criticamente rispetto a modalità di pensiero e di comportamento adulte. Durante il corso saranno analizzati e discussi criticamente alcuni generi e modalità testuali della letteratura per l’infanzia, in particolare ci si soffermerà sulla fiaba come genere narrativo e sull’albo illustrato come particolare dispositivo testuale capace da un lato di favorire una educazione alla bellezza e allo sguardo, dall'altro di veicolare tematiche cosiddette "difficili".

L’insegnamento di Letteratura per l’infanzia è collegato al laboratorio di “Educazione alla lettura”. Tale laboratorio, pari a 10 ore di insegnamento, è a frequenza obbligatoria e si svolge, di norma, alla fine delle lezioni. L’obiettivo sarà quello di integrare competenze teoriche e pratiche, legate alla lettura e alla narrazione, attraverso l’analisi, la progettazione e la simulazione di attività didattiche.

Metodi Didattici

Lezioni a modalità mista (frontali e con lavori di gruppo).

Verifica dell'apprendimento

Modalità
Sia gli studenti frequentanti, sia gli studenti non frequentanti dovranno sostenere una prova scritta finale di 120 minuti consistente in tre domande aperte.

Regole
Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi.
La prova verifica gli obiettivi esplicitati nella sezione “Conoscenza e capacità di comprensione”.

Criteri
Nella risposta la determinazione del punteggio tiene conto dei seguenti elementi:
• capacità argomentative e aderenza contenutistica ai quesiti proposti;
• scrittura sintatticamente corretta e utilizzo di una terminologia e di un registro linguistico appropriati;
• capacità di sintesi ed elaborazione.

Per superare l'esame, riportare quindi un voto non inferiore a 18/30, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente degli argomenti trattati durante il corso, utilizzando un adeguato linguaggio.
Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve invece dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso, attraverso un’esposizione completa, arricchita da spunti critici, analisi e rielaborazioni coerenti.

Testi

BARSOTTI S., Bambine nel bosco. Cappuccetto Rosso e il lupo tra passato e presente, Edizioni ETS, Pisa 2016.
BERNARDI M., Letteratura per l’infanzia e alterità. Incanti, disincanti, ambiguità, tracce, FrancoAngeli, Milano 2016.
BESEGHI E., GRILLI G. (A CURA DI), La letteratura invisibile. Infanzia e libri per bambini, Carocci, Roma 2011 (capitoli 2 e 6).
BOERO P., DE LUCA C., La letteratura per l’infanzia, 2 ed., Laterza, Roma-Bari 2010 (capitoli II, III, IV, VII e VIII).
DALLARI M., CAMPAGNARO M., Incanto e racconto nel labirinto delle figure. Albi illustrati e relazione educativa, Erickson, Trento 2013. (Prima parte)
DALLARI M., MORIGGI S., Educare bellezza e verità, Erickson, Trento 2016.

Sono inoltre parte integrante del corso e costituiscono testo d’esame i libri da scegliere dall’«Elenco letture 2017-2018» che sarà pubblicato, entro le prime due settimane dall’inizio del corso, tra il materiale didattico della pagina docente, sul sito di Facoltà.

Altre Informazioni

La docente riceve su appuntamento. Per prendere appuntamento, inviare un’email all’indirizzo barsotti@unica.it

Eventuali informazioni aggiuntive saranno consultabili sul sito del docente
http://people.unica.it/susannabarsotti/.

La sezione avvisi è di particolare importanza per gli studenti non frequentanti, che sono invitati a contattare la docente per eventuali dubbi nel corso dello studio dell’insegnamento.

Il presente programma si riferisce all'anno accademico 2017-2018.

Si ricorda, che è attivo un Ufficio Disabilità (http://people.unica.it/disabilita/) che, come previsto dalla Legge n.17/99 e compatibilmente con le linee progettuali e le risorse disponibili, su richiesta, consente di realizzare interventi il più possibile personalizzati e rispondenti alle esigenze del singolo studente. Per accogliere, quindi, le esigenze specifiche e poter individualizzare le modalità di studio e verifica, la docente invita a presentarsi presso tale servizio, che rilascerà apposita certificazione.

Questionario e social

Condividi su: