Orientamento

ORIENTAMENTO IN INGRESSO
Il CdS è particolarmente attento alle attività di orientamento in ingresso, che sono articolate in diversi ambiti.
1. Interventi nelle scuole
Il CdS organizza, annualmente, specifiche attività dedicate all’orientamento in ingresso. I docenti e il Manager Didattico svolgono attività nelle scuole (per iniziativa propria o sotto specifico invito), per presentare la propria offerta formativa e presso Saloni dell’Orientamento organizzati dalle Provincie del territorio regionale o da associazioni di categoria.
Inoltre, durante il corso dell’anno vengono proposte anche all’esterno attività di interesse generali e legate all’offerta formativa del corso, per dare l’opportunità di far conoscere contenuti, metodi e comunità di apprendimento anche a esterni e potenziali aspiranti iscritti.
Il CdS partecipa regolarmente con i suoi docenti alle Giornate di orientamento promosse e organizzate dalla Direzione Orientamento e comunicazione dell’ateneo, con cui c’è una costante collaborazione.
2. Evento “Com.unica senza frontiere”
Dall’anno accademico 2008/2009, nel mese di luglio il CdS organizza l’evento ?Com.unica senza frontiere? avente lo scopo di presentare al territorio e agli interessati le peculiarità del proprio percorso formativo. Durante questo evento, viene organizzato uno spazio più ?informale? per mostrare le attività portate avanti dagli studenti durante il precedente anno accademico (proiezione di cortometraggi, mostre fotografiche, progetti grafici, studi su temi specifici). Le fasi di progettazione e di gestione dell’evento, coordinati dai docenti e dal Manager Didattico, si realizzano grazie anche alla collaborazione degli studenti del CdS.
3. Sito e social media
Si fa notare come, tra le sottosezioni di quest’area, ce n’è una dedicata al percorso di orientamento all’interno della quale, dopo essersi registrati, gli utenti possono compilare un questionario generale che li aiuterà a riflettere sui propri interessi personali, sulla conoscenza dell’organizzazione degli studi universitari, sulle abilità utili per la partecipazione ai corsi universitari. Inoltre, sempre nella stessa area, gli utenti possono, compilando delle ?Prove di autovalutazione?, scoprire se possiedono delle competenze utili per intraprendere l’area di studi universitari di proprio interesse.
Il corso segue un proprio profilo sui tre principali social network (Facebook, Twitter e Instagram) dove si mostrano con modalità e linguaggi idonei ai canali le attività del CdS e le modalità didattiche.
Servizi generali di ateneo sull’orientamento in ingresso
 



ORIENTAMENTO IN ITINERE
Il servizio di orientamento in itinere viene svolto dal Manager Didattico che è quotidianamente a disposizione degli studenti, sia in presenza che online e fornisce informazioni e supporto agli studenti durante il percorso formativo. Il tutorato in itinere, invece, viene svolto da tutores, uno per ogni insegnamento erogato nel CdS, aventi il compito di (come esplicitato nei contratti da loro firmati):
– affiancare il docente nelle attività in rete e in presenza;
– gestire le dinamiche d’aula (con esercitazioni, supporto individuale, conduzione dei gruppi durante la didattica in remoto stimolando le discussioni di gruppo e facilitando le discussioni nelle chat) favorendo le relazioni tra discenti e quelle tra discenti e docenti al fine di incoraggiare la cultura del “networking” e la partecipazione alle attività formative. In particolare i Tutor On Line dovranno: porre domande per stimolare la riflessione personale, ascoltare, offrire feedback che siano il più possibile specifici, incoraggiare, motivare fornendo degli obiettivi sfidanti ma raggiungibili e offrendo degli incentivi, stimolando lo sviluppo della riflessione e delle abilità personali senza imporsi come presenza dominante;
– partecipare attivamente alle procedure di valutazione e monitoraggio anche attraverso la compilazione dei rapporti di autovalutazione interna;
Trasversalmente, i Tutor On Line devono:
– impostare la propria attività secondo un approccio metodologico-didattico improntato ai principi base dell’insegnamento/apprendimento attraverso un percorso formativo basato sulla progettazione, ricerca-azione, strategie di problem solving e cooperative learning;
– dimostrare particolare attenzione alle dinamiche relazionali on line coltivando le dinamiche interpersonali, di animazione e moderazione di gruppo per accompagnare e facilitare la disponibilità all’ascolto e alla cooperazione;
– introdurre un approccio di genere all’interno dei moduli formativi, favorendo la valorizzazione delle diverse attitudini dei corsisti e delle loro “competenze di genere”, nell’ambito di un percorso che sviluppi una crescente auto-consapevolezza dell’individuo rispetto alle proprie qualità e potenzialità.
I dati relativi alla valutazione del tutorato in itinere sono raccolti mediante i questionari di valutazione della didattica, compilati online dagli studenti prima di iscriversi agli appelli, e gestiti dall’Amministrazione centrale dell’Ateneo.

Questionario e social

Condividi su: