Seleziona l'Anno Accademico:     2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022 2022/2023
Docente
ALESSANDRA SOTGIU (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[30/34]  SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE [34/00 - Ord. 2010]  PERCORSO COMUNE 10 60

Obiettivi

Al termine del corso gli studenti devono aver acquisito:

A) CONOSCENZA E CAPACITA' DI COMPRENSIONE
Lo studente deve dimostrare di conoscere e saper comprendere i principi dell’epidemiologia, della demografia e della statistica in ambito sanitario oltre che i principali strumenti di prevenzione e protezione della salute in riferimento alla sicurezza ed alla tutela della salute della popolazione.

B) CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE

Lo studente, attraverso le conoscenze acquisite, dovrà essere in grado di comprendere, applicare e chiarire i piani di prevenzione delle principali malattie infettive e non infettive oltre che ideare ed elaborare strategie educative finalizzate al mantenimento dello stato di salute individuale.
.
C) AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
Attraverso l’attenta raccolta e interpretazione dei dati scientifici, lo studente deve essere in grado di ideare e sviluppare progetti di prevenzione della salute in riferimento alle malattie infettive e croniche con maggiore rilievo sociale.

D) ABILITA' COMUNICATIVE:

Lo studente deve dimostrare di possedere adeguate capacità comunicative, tali da permettere di comunicare le proprie competenze in relazione alla promozione e prevenzione della salute, attraverso un linguaggio formale ed appropriato.

E) CAPACITA' DI APPRENDIMENTO

Necessarie per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia.

Prerequisiti

conoscenze di base di biologia generale

Contenuti

• Igiene concetti generali, definizione di salute e malattia e determinanti di salute
• Definizioni di Prevenzione e Promozione della Salute ed Educazione Sanitaria
• Cenni generali di epidemiologia, gli indicatori e principali misure epidemiologiche
• Tipi di studi epidemiologici (coorte, caso controllo, trial clinici)
• Definizione dei fattori di rischio e relazioni tra i diversi fattori.
• Storia naturale delle malattie infettive e multifattoriali e loro differenze
• Catena dell‘infezione delle malattie infettive
• Le principali malattie trasmissibili, professionalmente rilevanti. 
Malattie a trasmissione aerea (Influenza, Morbillo, Rosolia, Scarlattina, Difterite, Tubercolosi, Varicella, Meningite, parotite, pertosse, legionella);
Malattie a trasmissione feco – orale (acqua e alimenti): Tosso infezioni alimentari, Tifo Addominale, Epatite A, Poliomielite, Colera, Salmonellosi, Staphylococcus aureus, Botulismo; 
Malattie a trasmissione diretta: Meningite, Malattie sessualmente trasmissibili, Citomegalovirus, Sifilide, Gonorrea, HIV-AIDS, Epatite B e C, HPV; 
Malattie a trasmissione parenterale; Infezioni della pelle e trasmissione cutaneo mucosa: molluscum contagiosum, herpes simplex, verruche, piodermiti, piede d’atleta, tinea corporis e tinea versicolor, micosi cutanee; 
Trasmissione per mezzo di vettori: Malaria, malattie trasmesse da zecche, leishmaniosi; 
Zoonosi: Rabbia, Toxoplasmosi, Tetano; Infestazioni: Scabbia, Pediculosi.
• 
Esposizione e rischi professionali.
• Misure di profilassi delle malattie infettive: Disinfezione, sterilizzazione e disinfestazione, vaccini e vaccinazione
• Rischio infettivo nelle comunità scolastiche
• Le malattie multifattoriali
• Prevenzione primaria e secondaria e terziaria nelle malattie multifattoriali
• Alcuni modelli di malattie multifattoriali
• La promozione della salute
• La Carta di Ottawa: strategie e aree prioritarie di intervento per la promozione della salute.
• 
La Carta di Toronto per la promozione dell’attività fisica.
• la progettazione di interventi di promozione della salute
• Cenni di organizzazione sanitaria

Metodi Didattici

Le lezioni frontali e lezioni interattive con gruppi di lavoro partecipativi.
giochi di ruolo, attività di confronto e peer education.

Verifica dell'apprendimento

Le modalità dell'esame orale sono tali da permettere l’accertamento della effettiva acquisizione da parte dello studente degli obiettivi formativi (conoscenza, comprensione e capacità di applicare conoscenza e comprensione).
Esame Scritto con domande a risposta breve e preparazione di un breve progetto (max 4 pagine)
Per le domande a risposta breve sarà valutata la correttezza, la completezza e la proprietà di linguaggio
la valutazione sarà espressa in trentesimi
per superare l'esame lo studente deve raggiungere un punteggio minimo di 18/30
per il raggiungimento della lode potrà essere proposta dalla commissione una domanda orale.
L'eventuale mancata risposta alla domanda orale non compromette il punteggio raggiunto con lo scritto dallo studente.

Testi

Barbuti S, Fara GM,. Giammanco G et al Igiene Medicina Preventiva Sanità pubblica. EdiSES
Ricciardi AAVV, IGIENE Medicina Preventiva Sanità Pubblica ultima edizione

Altre Informazioni

Gli studenti si ricevono previo appuntamento da fissare tramite email all'indirizzo asotgiu@unica.it
Il materiale utilizzato dal docente nel corso delle lezioni è interamente a disposizione degli studenti; si prega di contattare il docente per averne una copia.

Il programma è riferito all’A.A. 2019/20

Si ricorda, che è attivo un Ufficio Disabilità (http://people.unica.it/disabilita/) che, come previsto dalla Legge n.17/99 e compatibilmente con le linee progettuali e le risorse disponibili, su richiesta, consente di realizzare interventi il più possibile personalizzati e rispondenti alle esigenze del singolo studente. Per accogliere, quindi, le esigenze specifiche e poter individualizzare le modalità di studio e verifica, la docente invita a presentarsi presso tale servizio, che rilascerà apposita certificazione.

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie