Indicatore di tempestività dei pagamenti

Le modalità di calcolo e di pubblicazione sono disciplinati dal DPCM 22 settembre 2014, che prevede l’elaborazione da parte di ciascuna amministrazione di un indicatore dei propri tempi medi di pagamento relativi agli acquisti di beni, servizi e forniture.

L’indicatore di tempestività dei pagamenti viene calcolato come la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo di corrispettivo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura o richiesta equivalente di pagamento e la data di pagamento ai fornitori moltiplicata per l’importo dovuto, rapportata alla somma degli importi pagati nel periodo di riferimento.

Ai fini del calcolo di tale indicatore si rilevano tutti i giorni, compresi i festivi. Sono esclusi soltanto i periodi in cui la somma era inesigibile essendo la richiesta di pagamento oggetto di sospensione per contestazioni, contenzioso e inesigibilità.

Nel calcolo entra quindi in gioco anche il valore delle fatture, così che ogni fattura pesa sull’indicatore in misura proporzionale al proprio importo. Tali criteri in particolare prevedono una ponderazione che tiene conto dell’ammontare delle singole fatture oltre che dei giorni trascorsi tra data di scadenza e data di pagamento, in modo che incida maggiormente la tempistica relativa ai pagamenti di ammontare rilevante.

Il valore negativo dell’indicatore indica pertanto una media ponderata di pagamenti inferiore rispetto alla scadenza delle fatture oggetto di rilevazione.

I valori dell’indicatore sotto esposti sono stati ottenuti tramite apposito report estratto con l’applicativo del Ministero dell’Economia e delle Finanze disponibile sul portale “Piattaforma dei crediti commerciali” utilizzabile per le PA al link http://crediticommerciali.mef.gov.it/CreditiCommerciali/home.xhtml

Dati annuali dei pagamenti

I dati sono aggiornati al 07/07/2021

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti: – (meno) 7,58 giorni (tendenziale)

Indicatori trimestrali di tempestività dei pagamenti:

1° Trimestre (gennaio-marzo): – (meno) 6.74 giorni

2° Trimestre (aprile -giugno): – (meno) 8.30 giorni

3° Trimestre (luglio-settembre): n/d

4° Trimestre (ottobre-dicembre): n/d

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti : – (meno) 8,23 giorni 

Indicatori trimestrali di tempestività dei pagamenti:

1° Trimestre (gennaio-marzo): – (meno) 6.12 giorni

2° Trimestre (aprile -giugno): – (meno) 7.77 giorni

3° Trimestre (luglio-settembre): – (meno) 11.23 giorni

4° Trimestre (ottobre-dicembre): (meno) 8,12 giorni

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti : – (meno) 7,85 giorni

Indicatori trimestrali di tempestività dei pagamenti:

1° Trimestre (gennaio-marzo): – (meno) 2.21 giorni

2° Trimestre (aprile -giugno): – (meno) 9.7 giorni

3° Trimestre (luglio-settembre): – (meno) 10.13 giorni

4° Trimestre (ottobre-dicembre): – (meno) 8.2 giorni

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti : – (meno) 8,5 giorni

Indicatori trimestrali di tempestività dei pagamenti:

1° Trimestre (gennaio-marzo): – (meno) 9.01 giorni

2° Trimestre (aprile-giugno): – (meno) 6.42 giorni

3° Trimestre (luglio-settembre): – (meno) 10.22 giorni

4° Trimestre (ottobre-dicembre): – (meno) 8.66 giorni

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti: – (meno) 9,31 giorni

Indicatori trimestrali di tempestività dei pagamenti:

1° Trimestre (gennaio-marzo)– (meno) -8.33 giorni

2° Trimestre (aprile-giugno)– (meno) -8.26 giorni

3° Trimestre (luglio-settembre)– (meno) -9.93 giorni

4° Trimestre (ottobre-dicembre)– (meno) -10.46 giorni

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti: – (meno) 11,355 giorni

Indicatori trimestrali di tempestività dei pagamenti:

4° trimestre (ottobre-dicembre) – (meno) 14,005 giorni

3° trimestre (luglio-settembre) – (meno) 12,602 giorni

2° Trimestre (aprile-giugno) – (meno) 12,21 giorni

1° Trimestre (gennaio-marzo) – (meno) 2,88 giorni

Data ultimo aggiornamento: 19 luglio 2021

Questionario e social

Condividi su: