Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
ANTIOCO FLORIS (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[20/48]  PRODUZIONE MULTIMEDIALE [47/00 - Ord. 2021]  PERCORSO COMUNE 12 60

Obiettivi

Obiettivi formativi, conoscenze e abilità attese

A - Conoscenza e comprensione:
conoscenza del sistema dell’audiovisivo: formati, istituzioni, mercato, pubblico; conoscenza approfondita del linguaggio audiovisivo; conoscenza delle modalità produttive dell’audiovisivo in relazione ai diversi contesti di riferimento; conoscenza delle varie fasi di progettazione e ideazione di un prodotto audiovisivo; conoscenza delle modalità di costruzione di un prodotto audiovisivo in una prospettiva linguistica ed estetica.

B - Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
capacità di applicare le conoscenze acquisite alla interpretazione critica e consapevole dei prodotti audiovisivi e alla loro progettazione, ideazione e realizzazione.

C - Autonomia di giudizio:
Capacità di esprimere considerazioni e valutazioni consapevoli e autonomamente critiche, sui prodotti audiovisivi; capacità di porsi in una prospettiva creativa nel progettare prodotti audiovisivi.
- Abilità comunicative:
capacità di articolare concetti in modo chiaro e articolato sia in forma verbale che scritta; capacità di ideare narrazioni col linguaggio audiovisivo.
- Capacità di apprendimento:
acquisizione di competenze in senso dinamico e problematico con capacità di adeguare le conoscenze alle mutate condizioni operative in cui lo studente si troverà in sede lavorativa.

Prerequisiti

Prerequisiti formativi

Trattandosi di un’attività svolta in una laurea magistrale i cui requisiti di accesso prevedono il possesso di almeno 6 CFU di ambito audiovisivo, è necessaria la conoscenza di base del linguaggio cinematografico ossia dei seguenti concetti in una prospettiva storica:
- il racconto audiovisivo: narrazione, storia, discorso, diegesi, istanza narrante, l'intreccio, l'ordine del racconto, le unità del racconto; il tempo del racconto e il tempo della storia, flashback, flashforward, analessi, prolessi;
- il suono;
- l'inquadratura: il profilmico e il filmico, la scala dei piani e dei campi, il fuori campo, i movimenti di macchina, l'angolazione, la focalizzazione, l'ocularizzazione, la soggettiva e le sue varianti;
- il montaggio: la nascita del montaggio, il montaggio connotativo, il decoupage classico, il montaggio moderno.

Testo fondamentale per "riprendere" tali concetti è:
G. Rondolino, D. Tomasi, Manuale del film. Linguaggio, racconto, analisi, Torino, UTET

Contenuti

Programma/contenuti del corso

Il corso si propone di affrontare gli aspetti del linguaggio audiovisivo in una prospettiva legata alle pratiche cinematografiche e più generalmente audiovisive.
In particolare si sofferma sull’analisi del film nelle sue diverse forme osservando i dispositivi narrativi e le modalità tecniche di realizzazione. Propone un quadro sul sistema audiovisivo osservando le istituzioni, i formati, il mercato e il pubblico di riferimento. Considera i contesti di fruizione e le tipologie di prodotto.
Nell’ambito del corso si osserveranno i percorsi produttivi nelle loro diverse fasi, dell’ideazione, produzione, post produzione e distribuzione, attraverso l’osservazione e l’analisi di alcune opere esemplari.

Metodi Didattici

La didattica, salvo eventi straordinari legati all'emergenza sanitaria che potranno imporre modalità a distanza o miste, verrà erogata in presenza.
Nello svolgimento dell'attività didattica si privilegia, nella misura del possibile, un'impostazione dinamica e partecipativa attraverso la discussione, la problematizzazione dei concetti e l'uso di metodologie attive. Durante il corso sono previsti momenti di approfondimento anche con l'intervento di ospiti esterni come professionisti e studiosi.

Verifica dell'apprendimento

Per poter ottenere i crediti previsti lo studente deve sostenere un esame orale.

Criteri di attribuzione del voto finale:
padronanza espressiva, anche con riferimento al metalinguaggio della disciplina;
capacità di inquadramento dell'argomento anche in senso cronologico;
capacità di elaborazione critica dei concetti;
utilizzo di una terminologia appropriata e del lessico di settore;
capacità descrittive e argomentative;
padronanza dei concetti e correttezza delle definizioni;
considerazione dei concetti in una prospettiva pratica.

Testi

Bibliografia

A. Floris, "Banditi a Orgosolo. Il film di Vittorio De Seta", Rubbettino, 2018
M. Cucco, “Economia del film. Industria, politiche, mercati”, Carocci, 2020
R. Farina, "Fare un film… ma anche tv, spot e video per il web", Dino Audino, 2018
Dossier contenente diversi saggi appositamente predisposto per questo corso e reso disponibile on line nella pagina moodle dell’insegnamento https://elearning.unica.it/course/view.php?id=828


Filmografia
È parte integrante del programma, e specifico oggetto di valutazione, la visione e conoscenza dei seguenti film oltre quelli indicati durante il corso:
V. De Seta, "Pastori a Orgosolo", 1958
V. De Seta, "Un giorno in Barbagia", 1958
V. De Seta, "Banditi a Orgosolo", 1961
G. Pontecorvo, "La battaglia di Algeri", 1966

Altre indicazioni filmografiche verranno fornite durante il corso

Altre Informazioni

Nella pagina dell'insegnamento sulla piattaforma Moodle https://elearning.unica.it/course/view.php?id=828 è possibile trovare i materiali del corso (film, testi) e spunti di approfondimento.

Questionario e social

Condividi su: