Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
MICHELA MARIGNANI (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[60/77]  CONSERVAZIONE E GESTIONE DELLA NATURA E DELL'AMBIENTE [77/00 - Ord. 2018]  PERCORSO COMUNE 5 40

Obiettivi

Obiettivi formativi dellinsegnamento
Al termine del corso gli studenti dovranno possedere le basi culturali necessarie per valutare la componente ambientale, utile per la gestione e la conservazione del paesaggio e per le procedure di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) e la Valutazione Ambientale Strategica (VAS) e pianificazione ambientale.
Conoscenze, abilità e comportamenti attesi con riferimento agli obiettivi di apprendimento
Conoscenze (sapere): conoscere gli strumenti idonei per acquisire una professionalità nel campo della pianificazione, progettazione, gestione e conservazione del territorio.
Abilità/Capacità (saper fare): Saper gestire le varie fasi dei processi VIA/VAS e proporre metodi e tecniche adeguate per affrontare la valutazione, la progettazione e la pianificazione della componente vegetale in differenti contesti ambientali e a diversa scala;
Comportamenti (saper essere): Conoscere gli strumenti necessari per poter affrontare i temi della pianificazione ambientale, utilizzando le teorie e gli strumenti più adeguati, sapendo anche lavorare con la consulenza di altri professionisti.

Prerequisiti

Conoscenza delle nozioni base di: ecologia, botanica sistematica, botanica ambientale e applicata ed elementi di GIS secondo i programmi previsti nel corso della laurea triennale. Conoscenza dellinglese ad un livello tale da consentire lo studio da testi in lingua inglese (B1/B2).

Contenuti

Programma
Ecologia del paesaggio: il modello a mosaico di macchie (patches, corridoi, matrici) e modelli alternativi di paesaggio. Caratteristiche di componenti e fattori ambientali, criteri e metodi per la loro analisi e per la previsione della loro evoluzione. Analisi dei servizi ecosistemici. Connettività e frammentazione. Reti ecologiche. Misure di mitigazione e di compensazione. Criteri di compatibilità ambientale. Attribuzione dei pesi agli impatti previsti. Bilancio ambientale finale.
Basi culturali e normative della Valutazione di Impatto Ambientale e della Valutazione Ambientale e relativa applicazione.

Metodi Didattici

Lezioni frontali 24 ore. Laboratorio / Terreno 36 ore. Lezioni frontali con utilizzo di diapositive e lavagna. Lezione interattiva con utilizzo di materiale didattico in aula ed analisi di casi studio. Attività di campagna e laboratorio con lavoro singolo e di gruppo.
Come riportato nel Manifesto generale degli Studi per A.A. 2021/2022 (pag. 12). La didattica verrà erogata
prevalentemente in presenza, integrata e “aumentata” con strategie online, allo scopo di garantirne la
fruizione in modo innovativo e inclusivo

Verifica dell'apprendimento

Lo studente dovrà dimostrare di aver conseguito i risultati di apprendimento attesi definiti nella sezione Obiettivi formativi. Le domande verteranno sugli argomenti principali del corso: basi culturali, normative e metodi per la Valutazione di Impatto Ambientale e della Valutazione Ambientale, la pianificazione urbana e di area vasta; il ruolo del naturalista nella Valutazione Ambientale e nella descrizione ed interpretazione di un caso studio. L'esame finale è orale con presentazione di una tesina e attribuzione di un voto finale.
Il punteggio della prova d'esame è attribuito con un voto espresso in trentesimi: sarà valutata l'attiva partecipazione degli studenti alle lezioni, alle esercitazioni ed alle escursioni didattiche.
Per superare l'esame, e riportare quindi un voto non inferiore a 18/30, lo studente deve dimostrare di aver conseguito una preparazione sufficiente rispetto ai risultati di apprendimento attesi definiti nella sezione Obiettivi formativi. Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve invece dimostrare di aver acquisito una preparazione eccellente rispetto ai risultati di apprendimento di cui sopra e capacità di mettere in relazione le conoscenze acquisite durante il corso.

Testi

Direttive: 85/337/CEE, 97/11 CEE; D.Lgs. 152/2006 (testo coordinato)
Direttiva 2001/42/CE
Attuazione della Direttiva 2001/42/CE concernente la valutazione dellimpatto di determinati piani e programmi sullambiente (disponibile su Internet allindirizzo
http://ec.europa.eu/environment/archives/eia/pdf/030923_sea_guidance_it.pdf).
Delibera della Giunta Regionale (DGR) della RAS n. 34/33 del 23 Aprile 2008 recante Direttive per lo svolgimento delle procedure di valutazione ambientale e relativi allegati, documenti disponibili su Internet allindirizzo
http://www.regione.sardegna.it/j/v/66?v=9&c=27&c1=&n=10&s=1&mese=201208&p=3.
Linee Guida per la Valutazione ambientale strategica dei Piani urbanistici comunali (DGR 44/51 del 14 Dicembre 2010, disponibile su Internet allindirizzo http://www.sardegnaambiente.it/documenti/18_269_20110203150553.pdf).

Materiale indicato a lezione dal docente

Altre Informazioni

Strumentazione della lezione frontale:
computer, videoproiettore, lavagna.
Strumentazione della didattica in laboratorio: computer, carte tematiche digitali.
Strumentazione per lautoapprendimento: testi delle lezioni; dispense; articoli scientifici; siti internet.

Questionario e social

Condividi su: