Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
STEFANIA LUCAMANTE (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[20/40]  LETTERE [40/40 - Ord. 2008]  STORIA 6 30

Obiettivi

6 CFU
Acquisire competenza in aree teoriche-letterarie di interesse per l'argomento del corso. Gli studenti svilupperanno capacità di lettura, comprensione e risposta critica, come quella di discutere criticamente l’evoluzione del genere del romanzo della Shoah e la scrittura del sé durante le lezioni e le discussioni in classe. In un percorso caratterizzato dall''indirizzo storico, si desidera che alla fine del corso la preparazione degli studenti includa la conoscenza di alcuni temi e periodi letterari legati alla storia del Novecento.

Prerequisiti

Conoscenze: conoscenza, a livello scolastico, delle periodizzazioni letterarie e delle fondamentali questioni storiche e culturali del secolo XX e XXI e della tradizione letteraria italiana nel suo complesso; competenze di base sui problemi critici e metodologici della modernità letteraria.

Abilità: buona conoscenza attiva e passiva della lingua italiana scritta e orale; capacità espositive adeguate nella lingua orale.

Contenuti

Il romanzo della Shoah
La partecipazione delle donne alle scritture testimoniali e d’immaginazione sulla Shoah

Il corso prevede alcuni segmenti tematici:
1) Memorie e testimonianze: le narrazioni dei campi di concentramento o littérature concentrationnaire (Se questo è un uomo di Primo Levi e Il fumo di Birkenau di Liana Millu), in cui si analizzano le convenzioni della narrazione del campo e le differenze narrative nella resa tematica.
2) Le bambine di Roma: Lia Levi, Rosetta Loy, Giacoma Limentani e il mito degli ‘Italiani, Brava Gente’. In questa parte studieremo il testo ibrido di Rosetta Loy La parola ebreo e vedremo l’interrelazione di scrittura testimoniale, fittiva, e saggistica.
3) Giacoma Limentani. Studieremo la trilogia della scrittrice come esempio di scrittura del trauma e trascrizione narrativa dell’esperienza femminile della Shoah vissuta a Roma.
4) Il mondo deve essere la preoccupazione dello scrittore: La Storia di Elsa Morante. Scrittura esclusivamente fittiva in cui s’innesta la preoccupazione di una resa veridica di una realtà storica
5) "Figli della Shoah": Helena Janeczek, Lezioni di Tenebra e l'identità ebraica. Il messaggio positivo di Janeczek alla sua come alle future generazioni chiuderà il corso.

Metodi Didattici

1. Lezioni frontali

a) analisi dei testi letterari nella loro esemplarità espressiva e retorica; approfondimento del genere del romanzo della Shoah. Approfondimento della scrittura del sé, del realismo narrativo e costanti/varianti del genere.

2. Momenti seminariali periodici (h. 10):

a) L’attiva partecipazione degli studenti a momenti seminariali: con commento critico in forma di lezione e un avviamento alla ricerca bibliografica, un'attiva partecipazione da parte degli studenti sarà valutata come prova d’esame intermedia.

Verifica dell'apprendimento

CFU 6
La valutazione dell'apprendimento si svolgerà mediante una prova orale di 30/30 punti.
Nel corso del colloquio, sarà opportunamente esaminata la conoscenza delle opere analizzate durante il corso, con la lettura di almeno due dei romanzi presentati nel corso e la letteratura del Novecento.
L'esame è finalizzato a verificare la conoscenza e capacità di analisi dei testi letterari e la corretta padronanza espressiva. Si terrà inoltre conto della partecipazione costante e attiva alle lezioni. Gli studenti dovranno portare all'esame DUE fra i testi letterari letti e presentati (oltre al manuale di Casadei), nonché i testi critici e ogni altro strumento utile (schede, appunti, riassunti). Avrà una valutazione eccellente la prova in cui lo studente dimostri di aver acquisito le conoscenze e le competenze necessarie ad analizzare approfonditamente i testi e a saperli inserire in una visione organica in rapporto alle problematiche del corso monografico. Costituiscono parte integrante della prova la corretta lettura dei testi presentati come la padronanza espressiva dei lessici critici e metodologici.

Testi

Manuale: A. Casadei. Il Novecento.
1. Primo Levi, Se questo è un uomo. Einaudi 2014 (paperback)
2. Liana Millu. Il fumo di Birkenau, Giuntina 1995
3. E. Morante. La Storia (passi scelti) Einaudi 2014.
4. R.Loy. La parola ebreo.
5. G. Limentani. Trilogia. Iacobelli 2019
6. H. Janeczek. Lezioni di tenebra.
7. S. Lucamante. Quella difficile identità: Ebraismo e rappresentazioni letterarie della Shoah. Iacobelli, 2012.

Altre Informazioni

Orario – Luogo di ricevimento studenti Mercoledì-Giovedì 11:00-13:00 su Teams dietro appuntamento

Studenti non frequentanti sono invitati a contattare la docente via email e chiedere un appuntamento all'inizio del corso, e porteranno comunque all'esame lo stesso programma. Eventuali riduzioni del programma verranno fatte, nel corso dell'attività didattica, a favore degli studenti frequentanti.


Ricevimento studenti:
Sa duchessa, secondo piano, studio # 77
Orario e giorno da definire

Questionario e social

Condividi su: