Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
PIERPAOLO CICCARELLI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[20/39]  FILOSOFIA [39/00 - Ord. 2013]  PERCORSO COMUNE 9 45

Obiettivi

Il corso mira all'acquisizione dei seguenti obiettivi formativi (secondo i descrittori di Dublino)
A. Conoscenze e capacità di comprensione: Conoscenza degli aspetti significativi e dei problemi principali della riflessione filosofico-morale
B. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Capacità di applicare metodologie di lettura di testi di filosofia morale e di
utilizzazione della letteratura critica.
C. Autonomia di giudizio: capacità di formulare un giudizio autonomo su questioni di filosofia morale a partire da un accesso diretto ai materiali documentari e alle fonti primarie, tale da consentirgli di collegare criticamente i diversi ambiti dei saperi filosofici e di individuare con chiarezza e riferire idee e concetti alle tradizioni pertinenti.
D. Capacità comunicative: acquisizione di abilità comunicative attraverso l'esercizio della discussione filosofica.
E. Capacità di apprendimento: acquisizione di capacità di apprendimento che gli consentano la continuazione degli studi, sia nell'ambito universitario (LM) sia nell'ambito di percorsi professionalizzanti (Master di I Livello).

Prerequisiti

Quale prerequisito formativo, si richiede una cultura di base acquisita nel corso della scuola media superiore.

Contenuti

Il problema teoria/prassi nella filosofia morale di Immanuel Kant

Metodi Didattici

La parte principale del corso consisterà in lezioni frontali dedicate alla lettura ed al commento dei testi. Alcune ore verranno dedicate a esercitazioni a carattere seminariale in occasione delle quali i partecipanti verranno sollecitati a intervenire con domande ed osservazioni.
Il corso, della durata complessiva di quarantacinque ora, prevede tre lezioni settimanali, secondo un calendario che verrà comunicato dal docente all'inizio del corso.

Verifica dell'apprendimento

La prova d'esame consisterà in un colloquio orale, all'inizio del quale verrà rivolta allo studente la cosiddetta 'domanda a piacere'. Gli verrà chiesto, più precisamente, di scegliere un brano dai testi in programma, leggerlo e commentarlo. Esponendo il significato del brano scelto, lo studente dovrà dimostrare di aver presenti i significati complessivi dell'opera studiata. Il docente si riserva perciò la possibilità, una volta ascoltata l'esposizione dello studente, di rivolgergli ulteriori domande, sulla parte da lui scelta o anche su altre parti, intese a verificare il grado di competenza raggiunto nella comprensione dell'argomento d'esame.
Il punteggio della prova d’esame è attribuito mediante voto espresso in trentesimi. Nella valutazione dell’esame, la determinazione del voto finale tiene conto dei seguenti elementi:
1) capacità di analisi critiche e metodologiche
2) l'abilità nell'istituire collegamenti tra i diversi argomenti
3) la padronanza espressiva generale e specifica
4) la disponibilità a confrontarsi con testi di particolare difficoltà concettuale, ovvero, a venire da questo sollecitato a pensare in modo rigoroso ed autonomo.
Per superare l'esame, riportare quindi un voto non inferiore a 18/30, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente degli argomenti trattati durante il corso. Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve invece dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso.

Testi

Per la preparazione dell’esame, occorre studiare i seguenti testi:

- I. Kant, Fondazione della metafisica dei costumi (1785), o nella traduzione italiana di P. Chiodi (in: I. Kant, Scritti morali, Utet, Torino 1970, pp. 43-125) oppure in quella di F. Gonnelli (Laterza, Bari Roma 1997)

- Kant, Critica della ragion pratica, tr. it. di P. Chiodi (in: I. Kant, Scritti morali, cit., pp. 135-315), limitatamente alle seguenti pagine: 135-141, 153-160, 163-171, 172-189, 232-247.

I testi (nella traduzione di P. Chiodi, pubblicata da Utet) sono accessibili online, ma esclusivamente agli iscritti al corso di laurea (il docente ha comunicato a lezione la password):
https://www.unica.it/unica/page/it/pierpaolo_ciccarelli_mat_istituzioni_di_filosofia_morale_aa_202122

Foreign students (Erasmus, non-European Mobility) can ask for a Bibliography in other languages, if their language skills are not good enough to carry out their studies in Italian. For specific information they should address an e-mail to pierpaolo.ciccarelli@unica.it

Altre Informazioni

Le lezioni si terranno secondo l’orario che verrà indicato in seguito.
AVVERTENZA PER I NON FREQUENTANTI
La frequenza delle lezioni non è obbligatoria, ma è vivamente raccomandata. Coloro che non hanno frequentato il corso sono pregati di mettersi in contatto con il docente prima di iniziare la preparazione dell’esame.

Questionario e social

Condividi su: