Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
ANNALISA VACCA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[70/77]  INGEGNERIA CHIMICA [77/00 - Ord. 2020]  PERCORSO COMUNE 3 30

Obiettivi

L'obiettivo principale del corso di Laboratorio di Chimica consiste nel fornire allo studente gli strumenti necessari per svolgere un’attività di base in un laboratorio di chimica. Lo studente dovrà non solo apprendere alcune tecniche di laboratorio ma anche sviluppare, attraverso procedure sperimentali, la capacità di osservazione e analisi critica. Inoltre, il corso si propone di permettere allo studente una verifica empirica dei concetti teorici appresi durante il corso di Chimica.

Conoscenza e capacità di comprensione. Al termine del corso ci si attende che lo studente conosca:
- le nozioni di base sugli errori di una misura e sulla loro propagazione, nonché come riportare in modo corretto un valore misurato;
- i comportamenti da tenere per poter operare in sicurezza in un laboratorio chimico;
- come effettuare correttamente misure di masse, temperature e volumi, e come preparare una soluzione;
- le procedure per fare una titolazione acido-base e come si misura il pH di una soluzione;
- gli equilibri di solubilità, le regole empiriche di solubilità dei sali in acqua, il fenomeno della precipitazione e come solubilizzare o cristallizzare un sale;
- come eseguire una elettrodeposizione e costruire una pila elementare.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione. Alla fine del corso ci si aspetta che lo studente sia capace di:
- riportare il valore di una grandezza, misurata direttamente o ricavata, con il relativo errore;
- operare in sicurezza all’interno di un laboratorio chimico;
- effettuare misure di masse, temperature e volumi, preparare una soluzione;
- saper misurare il pH di una soluzione;
- mettere in atto procedure capaci di variare la solubilità di un sale in acqua;
- applicare i principi dell’elettrochimica a una elettrodeposizione o alla costruzione di una pila elementare.
Inoltre, al termine del corso lo studente dovrà aver acquisito la capacità di lavorare proficuamente in gruppo.

Autonomia di giudizio. Al termine del corso ci si aspetta che lo studente sia capace di progettare, preparare ed eseguire autonomamente un esperimento concernente gli argomenti trattati, di valutarne criticamente i risultati e di saperli riportare nel modo appropriato.

Abilità comunicative. Alla fine del corso ci si aspetta che, relativamente ai contenuti del corso, lo studente abbia acquisito una proprietà di linguaggio tale, da consentirgli sia di essere pienamente compreso da un interlocutore con appropriate conoscenze tecniche, che di trasmettere i concetti base anche ad un interlocutore non tecnicamente competente.

Capacità di apprendimento. Al termine del corso ci si aspetta che lo studente abbia acquisito le conoscenze e le capacità per poter autonomamente approfondire la propria preparazione nell’ambito della Chimica applicata. Inoltre, considerato l’approccio didattico seguito, il corso permette allo studente di sviluppare la capacità di saper passare dall’aspetto teorico a quello pratico-sperimentale.

Prerequisiti

Conoscenze di base di matematica e di fisica; in particolare, i logaritmi, le equazioni di secondo grado, le unità di misura e la loro conversione, l’energia e il lavoro. Inoltre, è necessaria la conoscenza di argomenti di chimica quali le soluzioni, l’elettrochimica e gli equilibri acido-base che saranno oggetto di alcune esperienze di laboratorio.

Contenuti

1. INTRODUZIONE AL CALCOLO DELL’ERRORE (2 ore di lezione-1 ore di esercitazione): cifre significative; errore in una misura sperimentale; errore assoluto ed errore relativo; propagazione dell’errore.
2. LA SICUREZZA NEL LABORATORIO DI CHIMICA (2 ore di lezione-1 ora di esercitazione in laboratorio): norme fondamentali di sicurezza e comportamento; dispositivi di protezione e di sicurezza; etichetta di un reagente; vetreria e apparecchiature.
3. MISURA DI MASSA, TEMPERATURA E VOLUME (1 ore di lezione-2 ore di laboratorio): uso di una bilancia e misure di massa; misura della temperatura; misura del volume di un liquido. Esperienze di laboratorio relative a questi argomenti.
4. PREPARAZIONE DI SOLUZIONI (1 ore di lezione-3 ore di laboratorio): preparazione di soluzioni liquido-liquido e solido-liquido a una concentrazione data. Esperienze di laboratorio relative a questo argomento.
5. SOLUBILITA’ E CRISTALLIZZAZIONE (1 ore di lezione-3 ore di laboratorio): prodotto di solubilità; le regole empiriche di solubilità dei sali in acqua; il fenomeno della precipitazione; effetto della temperatura e dello ione comune sulla solubilità di un sale. Esperienze di laboratorio relative a questi argomenti.
6. RICONOSCIMENTO QUALITATIVO DI SPECIE CHIMICHE (1 ore di lezione-2 ore di laboratorio): riconoscimento qualitativo di cationi e anioni. Esperienze di laboratorio relative a questi argomenti.
7. MISURA DEL pH DI UNA SOLUZIONE (1 ore di lezione-4 ore di laboratorio): titolazioni acido-base; uso del pH-metro per la misura del pH di una soluzione acquosa. Esperienze di laboratorio relative a questi argomenti.
8. ELETTROCHIMICA (1 ore di lezione-4 ore di laboratorio): elettrodeposizione; costruzione di una pila elementare; serie elettrochimica. Esperienze di laboratorio relative a questi argomenti.

Metodi Didattici

Il corso è articolato in una serie di lezioni frontali cui si affiancano esercitazioni ed esperienze di laboratorio concernenti gli argomenti del programma.
Nel corso delle lezioni frontali il docente richiamerà gli aspetti teorici e illustrerà nel dettaglio le esperienze da svolgere in laboratorio. Per le attività di laboratorio gli studenti saranno suddivisi in gruppi al fine di sviluppare la capacità a collaborare e a sviluppare un lavoro in condivisione. Inoltre, durante le esperienze il docente stimolerà gli studenti con quesiti inerenti l'argomento trattato, al fine di verificare il livello di attenzione e di apprendimento.
Le attività di laborario potrenno subire variazioni legate al COVID.
La ripartizione approssimativa delle ore fra le varie attività è:
Lezioni frontali: 10 ore
Esercitazioni e laboratorio: 20 ore

Verifica dell'apprendimento

La valutazione consiste in un giudizio d'idoneità che verrà dato sulla base di una verifica di apprendimento in forma scritta tenuta alla fine del corso. La verifica consiste nel rispondere a 10 domande a risposta multipla inerenti gli argomenti trattati. La prova scritta si considera superata se lo studente risponde in misura sufficiente (6/10) ai quesiti proposti.

Testi

R. Morassi, G. P. Speroni – “IL LABORATORIO CHIMICO” – Piccin.

Altre Informazioni

Il materiale didattico comprensivo di lucidi di lezione e dispense riguardanti le esperienze di laboratorio sono scaricabili da Moodle.

Questionario e social

Condividi su: