Sardegna ForMed

“SARDEGNA FORMED” (Sardegna per il Mediterraneo) è un progetto per la promozione della cooperazione internazionale tra le Istituzioni Universitarie della sponda Sud del Mediterraneo e della Sardegna al fine di garantire la mobilità degli studenti delle Università di Tunisi, Algeri I e “Mohammed V” di Rabat (che sarà presto allargato ad altre università) verso le Università di Cagliari e Sassari.

Obiettivo generale di “SARDEGNA FORMED” è quello di sviluppare le eccellenze nel settore della formazione superiore, migliorare il riconoscimento degli studi e delle qualifiche universitarie, formare giovani uomini e giovani donne altamente qualificati, capaci di rispondere alle sfide della globalizzazione e della nuova società della conoscenza.

A tale scopo, la Fondazione di Sardegna ha finanziato borse di mobilità a beneficio degli studenti di Tunisia, Marocco e Algeria, con l’obiettivo di permettere annualmente a studenti della Sponda Sud del Mediterraneo di effettuare i loro studi universitari di primo e secondo ciclo nelle strutture delle Università sarde.

Le Università di Cagliari e Sassari contribuiscono al progetto con il riconoscimento, agli studenti del Maghreb che partecipano all’iniziativa “SARDEGNA FORMED”, dell’esonero completo dal pagamento delle tasse universitarie, e attuano il progetto fornendo il necessario supporto organizzativo e garantendo l’accesso ai servizi di accoglienza di norma riservati agli studenti stranieri in mobilità (il visto d’ingresso in Italia, la richiesta del permesso di soggiorno, l’assistenza nel reperimento di una sistemazione logistica in città, l’accesso alle mense di Cagliari e di Sassari, la cura della preparazione linguistica nella lingua italiana).

Al progetto collabora UNIMED, l’associazione di Atenei appartenenti ai Paesi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo, curando i rapporti di cooperazione con le Università del Maghreb aderenti al partenariato “SARDEGNA FORMED” e gestendo con loro le procedure di selezione degli studenti beneficiari dell’iniziativa.

Da parte loro, gli studenti beneficiari sono impegnati a frequentare i corsi e ad acquisire determinate soglie di crediti per continuare a beneficiare della borsa.

Per l’A.A. 2015-16 sono arrivati a Cagliari 32 Studenti, di cui 8 tunisini e 24 marocchini. Gli algerini non sono arrivati in quanto l’ambasciata non ha rilasciato i visti per insufficiente o nulla conoscenza della lingua italiana.

Gli studenti sono distribuiti tra diversi Corsi di Laurea o, in maggioranza, Laurea Magistrale dell’Università di Cagliari.

Tutti hanno frequentato i corsi di italiano (intensivi e non) organizzati dal CLA.

In aggiunta ai 32 studenti su indicati, fanno parte del progetto anche 6 studenti italo-marocchini, che si sono iscritti a corsi di laurea triennale.

Gli studenti maghrebini sono stati affiancati per le loro necessità, fin dal loro arrivo, da studenti del corso di laurea di lingue, che studiano l’arabo come prima lingua, in modo da avere un mutuo scambio (Tandem linguistico), nonché da un mediatore culturale che li assiste per risolvere eventuali problemi anche nella vita quotidiana.

Si tratta di una dimostrazione di integrazione vera (alcuni studenti maghrebini sono anche coinvolti come guide nell’ambito di Monumenti Aperti) che speriamo possa continuare con nuovi studenti in arrivo anche per i prossimi anni.

Internazionalizzazione -
03 ottobre 2018

SARDEGNA FORMED, in Rete il video

Promo realizzato da UNIMED con i contributi e le testimonianze, tra gli intervistati, di Antonello Cabras (presidente Fondazione di Sardegna), Marcello Scalisi, Wail Benjelloun e Hmaid Ben Aziza (direttore, presidente e segretario generale di Unimed), Massimo Carpinelli e Maria Del Zompo (rettori di Sassari e di Cagliari) e di alcuni studenti magrebini beneficiari delle borse ForMed

Questionario e social

Condividi su: