Sabato 25 marzo 2006

ufficio stampa e redazione web: rassegna quotidiani locali
25 March 2006
Rassegna a cura dell’Ufficio stampa e web
Segnalati  4 articoli delle testate: L’Unione Sarda e La Nuova Sardegna

 
 
1- L’Unione Sarda
Pagina 50 – Provincia Gallura
tempio
Cinque lauree in scienze erboristiche nonostante i tagli decisi dalla Regione
È stata fissata per il prossimo 31 marzo la sessione di laurea dei corsi di tossicologia degli inquinanti ambientali e tecniche erboristiche. La sede gemmata tempiese della facoltà di Farmacia dell'Università di Sassari sfornerà altri cinque laureati che si aggiungono ai trenta degli ultimi due anni. Discuteranno le loro tesi Maria Loredana Chessa, di Nuoro, Michele Geromino, residente a Cannigione, Sonia Piera Marras, calangianese, e Mauro Oggiano di Bortigiadas. I quattro sono iscritti al corso di tecniche erboristiche. Maria Nunzia Molino, invece, chiude con la tesi il corso di tossicologia degli inquinanti ambientali. Ovviamente la sessione di laurea sarà presieduta da Riccardo Cerri, vice preside della facoltà di Farmacia. La sessione di laurea arriva in un momento estremamente delicato per la sede universitaria tempiese. L'Amministrazione comunale sta cercando finanziamenti per evitare la fine anticipata di questa esperienza. «È appena il caso di far notare ? dice l'assessore alla pubblica istruzione Angela Masu ? che i corsi, sino a questo momento, hanno sfornato trenta laureati. È necessario ricordarlo, vista l'ostilità del presidente della Giunta regionale che ha confermato il rifiuto all'assegnazione di finanziamenti alla sede gemmata». Nelle settimane scorse gli amministratori comunali di diversi centri dell'alta Gallura, di tutti gli schieramenti politici, hanno rivolto al governatore Soru la richieste di rivedere la decisione. (a. b.)
 
2 – L’Unione Sarda
Pagina 19 – Lavoro
Università. Studenti di maturità che proseguono gli studi
Le preiscrizioni entro il 10 aprile
Gli studenti dell'ultimo anno della scuola superiore che desiderano iscriversi all'Università, ai corsi degli istituti di alta formazione artistica, musicale e coreutica, ai percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore e all'inserimento nel mondo del lavoro, possono fare la preiscrizione fino a lunedì 10 aprile, utilizzando un apposito modulo che si trova nel sito http://www.universo.miur.it e si può compilare nella propria scuola, con l'aiuto dei professori o attraverso qualunque altra postazione collegata a Internet. La preiscrizione è finalizzata alla predisposizione e alla fruizione di iniziative e attività di orientamento in base al corso di laurea o di diploma accademico prescelto, nonché alla programmazione dell'offerta e dei servizi destinati agli studenti da parte delle istituzioni formative. Allo studente viene reso noto in quali istituzioni universitarie o dell'alta formazione artistica, musicale e coreutica è attivato il corso di laurea o di diploma accademico individuato nell'ambito prescelto, offrendo la possibilità di indicare fino a un massimo di tre corsi in ordine di priorità. (al. co.)

 
 
 
3 – La Nuova Sardegna
Pagina 9 - Nuoro
Medicina iperbarica, una tre giorni con gli specialisti a confronto
SERGIO SECCI
 SAN TEODORO. Un convegno di medicina iperbarica e subacquea, si svolgerà a San Teodoro da 28 al 30 aprile prossimi.
 Il comitato scientifico sarà presieduto dal professor Pasquale Longobardi e vedrà coinvolti come relatori i maggiori esponenti del settore nazionale.
 Il convegno per la particolarità delle tematiche, gli ambiti di intervento e le diverse patologie affrontate, rivestirà grande interesse soprattutto nel settore diving, ed è rivolto a medici specialisti e di base, e professionisti della subacquea (operatori ed istruttori) saranno tre giorni di intensi lavori che vedranno avvicendarsi numerosi relatori provenienti da tutta Italia.
 Tra i temi principali che saranno elaborati nel corso del convegno, quello dell’ossigenoterapia iperbarica con il direttore dell’istituto anestesia e rianimazione dell’università di Sassari, Giuseppe Susini, seguiranno interventi di Giuliano Vezzani (Fidenza) Monica Rocco (Roma) Luciano Ditri (Vicenza) Alfonso Bolognini (Sassari), mentre Carlo Randaccio, illustrerà l’esperienza del Centro Iperbarico di La Maddalena, la dimostrazione di un intervento a mare e il primo soccorso sul luogo dell’incidente.
 Atmosphere diving rappresenterà la segreteria organizzativa con lo scopo di coinvolgere il maggior numero di figure istituzionali e alla ricerca del maggior numero di sinergie possibili.
 L’obiettivo, è quello di promuovere politiche che siano motore di avvenimenti, momenti culturali, di studio e ricerca, nonché risorsa per sviluppi futuri. Sinora hanno aderito al progetto con contributi e patrocinio il comune di San Teodoro, il consorzio turistico e il consorzio di gestione dell’area marina protetta di Tavolara Punta Coda Cavallo.
 Per informazioni e accrediti, contattare la segreteria organizzativa al tel/fax 0784 865130 oppure e-mail: info@atmospherediving.it. Alessandro Cossu 3334747203 / Simone Meneghel 3497826649 segreteria scientifica: Pasquale Longobardi, email: direzione@iperbaricoravenna.
 
4 – La Nuova Sardegna
Pagina 23 - Sassari
È polemica sull’annullamento delle mammografie
 SASSARI. È diminuito improvvisamente il numero degli esami radiografici e in particolare delle mammografie a causa di carenza di personale nel reparto di Radiologia della clinica universitaria.
 La conseguenza è, ovviamente, il grave disagio degli utenti che si sono visti annullare appuntamenti già fissati da mesi senza neanche la possibilità di ottenerene di nuovi.
 L’accesso alle prestazioni è stato temporaneamente modificato dopo la comunicazione del direttore dell’istituto nella quale si precisava che gli esami non potevano essere eseguito al solito ritmo per la concomitanza di assenze (per aspettativa e corsi di formazione) fra i tecnici. La direzione sanitaria ha “risposto” che «nel rispetto delle esigenze dell’utenza la Asl dato indicazioni al Centro Unico per le Prenotazioni (Cup) di provvedere sia alla diminuzione degli accessi come indicato dall’istituto, sia allo spostamento degli appuntamenti già fissati per tali prestazioni.
 I motivi immediati addotti dal direttore dell’Istituto di Radiologia attengono a problemi organizzativi interni all’istituto stesso. La direzione sanitaria - si legge nel comunicato - inoltre ha chiesto con urgenza al direttore dell’Istituto di verificare insieme l’effettiva consistenza dei motivi e trovare le soluzioni più idonee, nonché di concordare le regole per disciplinare i tempi e i modi dei cambiamenti dell’offerta, che si rendessero necessarie in futuro al fine di evitare l’improvvisazione». Si tratta dell’aggravamento di una situazione già di per sè precaria, caratterizzata da liste di attesa che fanno attribuire alla sanità sassarese un triste primato

Questionnaire and social

Share on: