UniCa UniCa News Press review Giovedì 30 maggio 2019

Giovedì 30 maggio 2019

ufficio stampa e redazione web: rassegna quotidiani locali
30 May 2019

L'Unione Sarda

Rassegna quotidiani locali
a cura dell’Ufficio stampa e redazione web



L’UNIONE SARDA
 
1 - L’UNIONE SARDA di giovedì 30 maggio 2019 / Cultura (Pagina 50 - Edizione CA)
UNIVERSITÀ DI CAGLIARI/1. In palio il medagliere da tre edizioni di Ingegneria
CULTURA E SPORT: È ATENEIKA
La rettrice: «Una festa, una sfida, un momento di aggregazione»

«Siete campioni in carica da tre edizioni, è ora che qualcuno ve lo porti via». Con queste parole Maria Del Zompo, Rettrice dell'Università di Cagliari, si è ripresa il Medagliere di Ateneika. A consegnarlo nelle sue mani, con un sorriso pieno di orgoglio per i suoi vittoriosi studenti, è il preside della facoltà di Ingegneria Corrado Zoppi. Il premio in palio sarà assegnato ancora una volta a chi conquisterà il maggior numero di medaglie d'oro durante le competizioni sportive.
UNIVERSITÀ APERTA  Con il passaggio ufficiale di consegne, si può finalmente dare il via alla settima edizione di Ateneika, festival di sport, musica e aggregazione sociale. Main media partner dell'evento, che animerà da domani al 9 giugno il Cus Cagliari di via Is Mirrionis, sarà il Gruppo L'Unione Sarda. «Questo evento mi rende felice perché esprime voglia di sport e competizione - ha voluto sottolineare la rettrice - ampliando il concetto di stare insieme, con momenti di aggregazione, festa e sfida in una Università aperta e inclusiva». Il riferimento è alla partecipazione dei giovani atleti degli Special Olympics, che con le loro magliette rosse d'ordinanza hanno partecipato alla conferenza stampa di presentazione della manifestazione nell'Aula Consiglio in Rettorato.
SPORT E CULTURA  Per la professoressa Del Zompo un tuffo nella memoria: «Ricordo i miei tempi da studentessa e pallavolista. Credo fermamente nell'importanza dello sport che entra nel mondo della cultura. E della cultura che entra nel mondo dello sport. Per questo da due anni portiamo avanti il progetto “Grandi Atleti”, in collaborazione con il Coni regionale. Un piano per favorire l'ingresso dei giovani nell'Ateneo, attraverso facilitazioni che possano agevolarli nel percorso di studi».
Gianfranco Fara, presidente del Coni, ha voluto sottolineare lo spirito di collaborazione tra gli enti coinvolti: «Siamo da sempre vicini al Cus Cagliari e all'Università, con la quale abbiamo in corso progetti in ambito medico-sanitario, ingegneristico e sociale. In bocca al lupo a tutti gli studenti di tutte le facoltà». Invito alla competizione accolta da tutti i concorrenti, pronti a interrompere la serie positiva di successi di Ingegneria e architettura: «Siamo piccoli - ha lanciato la sfida il preside di Scienze Gianni Fenu - ma guai a sottovalutarci». «Abbiamo vinto Ateneika nel 2015 - ha rilanciato quello di Biologia e farmacia, Enzo Tramontano - ci riproveremo da venerdì». «Noi alleniamo la mente - premette Rossana Martorelli, a capo degli studi umanistici - ma ci proviamo comunque». Ma è immediata la replica di Corrado Zoppi a nome della facoltà di Ingegneria: «Siamo pronti e non molliamo».
IN CAMPO 1895 ATLETI  In campo ci saranno 1895 atleti per tredici discipline sportive, 152 squadre, 1140 partite, duemila ore di gara. Numeri che raccontano la dimensione della manifestazione organizzata dagli studenti: atletica leggera, badminton, basket, calcio a 5, calcio balilla, calcio tennis, pallavolo, tennis, tennistavolo, scacchi, scherma. Previsti gli eventi “Battle of Ateneika” (Crossfit Kasteddu), “King of Karalalis” (Bjj International Tournament) e “Un sorriso per Sara”, meeting di atletica leggera, in ricordo della giovane sportiva del Cus Cagliari Sara Satta. Tra le novità di quest'anno “il terzo tempo”: incontro, dopo la gara, tra i giocatori delle squadre che si sono sfidate sul campo.
FARE RETE  «I volontari lavoreranno per 4.200 ore», aggiunge cifre Alessio Correnti, responsabile organizzativo della rassegna, che tra pubblico e tifosi ha raggiunto la soglia dei 70mila spettatori. «Per noi Ateneika è uguale a networking, perché fare rete e relazionarsi è alla base di tutto». Grande soddisfazione per la kermesse anche per Marco Meloni, presidente del Centro universitario sportivo cagliaritano: «Il Cus Cagliari si rafforza e prosegue nel dare pluralità alle attività sociali, consentendo studio e attività sportiva». Tanto sport, ma non mancherà lo svago: trenta concerti nelle dieci serate di musica dal vivo con artisti del panorama musicale nazionale e internazionale, tutti con ingresso libero. Dal rock all'hip hop, dal punk all'elettronica, passando per i cantautori italiani. Tra gli ospiti Motta, Rancore, The Pigeon Detectives, Tre Allegri Ragazzi Morti, La Rappresentante di Lista, Daniele Celona, Cor Veleno. In programma anche il dj-set firmato da Bunna degli Africa Unite.
Cinzia Isola

 

2 - L’UNIONE SARDA di giovedì 30 maggio 2019 / Cultura (Pagina 50 - Edizione CA)
Università di Cagliari/2
L'ATENEO SOTTOSCRIVE IL MANIFESTO NAZIONALE IN DIFESA DELLA STORIA

L'Università degli Studi di Cagliari aderisce al manifesto in difesa della storia, lanciato sulle pagine del quotidiano “La Repubblica” da Andrea Giardina, Liliana Segre e Andrea Camilleri. Lo ha deciso all'unanimità il Senato accademico dell'Ateneo durante la seduta di ieri mattina a Palazzo Belgrano, su proposta del Rettrice Maria Del Zompo e del Dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali.
«La storia è un bene comune: salviamola», ha ricordato la professoressa Del Zompo che durante i lavori dell'organo collegiale ha citato anche alcuni passi di Cicerone sottolineando l'importanza della storia e quindi del suo insegnamento nella formazione al pensiero critico dei nostri studenti e quindi nella formazione di cittadini consapevoli.
All'appello hanno già aderito nomi del cinema, della musica, del teatro italiano; le associazioni e le reti che si impegnano per preservare la memoria e valorizzare il passato. E ancora il mondo delle scienze, della matematica, della medicina.
Il Manifesto si conclude con la richiesta di «cittadini di vario orientamento politico ma uniti da un condiviso sentimento di allarme che si rivolgono al governo e ai partiti, alle istituzioni pubbliche e alle associazioni private perché si protegga e si faccia progredire quel bene comune che si chiama storia, e chiedono che la prova di storia venga ripristinata negli scritti dell'esame di Stato delle scuole superiori, che le ore dedicate alla disciplina nelle scuole vengano incrementate e non ulteriormente ridotte e che dentro l'università sia favorita la ricerca storica, ampliando l'accesso agli studiosi più giovani».

 

3 - L’UNIONE SARDA di giovedì 30 maggio 2019 / Oristano e Provincia (Pagina 38 - Edizione CA)
ORISTANO. Consorzio Uno: il corso di Raimondo Zucca attira allievi da tutta Europa
LA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE COMPIE 9 ANNI E SFORNA LA CENTESIMA LAUREATA

Ha spento 9 candeline e sfornato ieri il centesimo laureato. Un risultato di prestigio per Nesiotikà, la scuola di internazionale di specializzazione in Beni archeologici dell'Università di Sassari, nella sede del Consorzio 1. Il corso diretto da Raimondo Zucca ha richiamato studenti anche dall'estero e accolto il 26,79% di allievi della Penisola: 16 siciliani, 12 da Lombardia, Emilia, Toscana, Molise, Lazio e Campania. Quattro da Piemonte, Marche, Molise e Calabria e oltre al 5% dal resto d'Europa e dall'Asia: 4 spagnoli, uno greco e una iraniana.
La marchigiana Monica Cappuccino è la centesima laureata: dopo la triennale a Bologna ha ultimato il corso specialistico con una tesi sui rapporti commerciali tra Sicilia e Nord Africa nel periodo romano. «Un bella sensazione essere la numero 100, questo è un polo di studio dove si lavora bene - dice la neo dottoressa - un ambiente che ti mette a tuo agio».
«Oggi abbiamo superato, insieme al professor Marco Milanesi, direttore del dipartimento di Storia di Sassari, i 100 specializzandi - commenta Raimondo Zucca - Abbiamo una dottoressa del Piemonte che opera al Mibac e lavora nei musei reali di Torino e che ora potrà utilizzare questo titolo archeologico per una funzione più elevata. Poi ci sono altre due archeologhe del museo di Cabras e una dell'Antiquarium arborense che raggiungono il ruolo nella scuola di specializzazione. Dunque non creiamo disoccupati - conclude- ma stiamo creando conoscenze specifiche l'Isola e i paesaggi costieri dalla Galizia sull'Atlantico al Golfo Persico sull'Oceano Indiano».
Elia Sanna

 

4 - L’UNIONE SARDA di giovedì 30 maggio 2019 / Economia (Pagina 17 - Edizione CA)
L'IDEA. Banca di Cagliari
Per quindici laureati un premio in denaro

Mille euro per cinque laureati magistrali, cinquecento invece per dieci studenti che hanno ottenuto la laurea triennale. Dopo le pacche sulle spalle dei genitori e la soddisfazione personale di essere considerati tra i migliori studenti, per 15 laureati sardi arriva adesso anche un premio in denaro messo a disposizione dalla Banca di Cagliari.
Il riconoscimento si inserisce nell'ambito dell'iniziativa ideata e organizzata dall'istituto di credito “Abbiamo a cuore il tuo futuro”. «Crediamo che sostenere la cultura sia il miglior investimento per il futuro», dice il presidente della Banca di Cagliari Aldo Pavan. «Per questo motivo abbiamo deciso di premiare gli studenti universitari e il loro talento con un premio in denaro». Gli studenti laureati tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2018 in tutti i corsi (triennale o magistrale) hanno ricevuto in premio una CartaBCC Tasca prepagata con un credito che va dai cinquecento ai mille euro. (ma. mad.)

 

La Nuova Sardegna

 

LA NUOVA SARDEGNA

5 - LA NUOVA SARDEGNA di giovedì 30 maggio 2019 / Sport - Pagina 43
SPORT E STUDIO
Ateneika, a Cagliari quasi duemila atleti e 12 diverse discipline

CAGLIARI Lo sport nella cultura. E la cultura nello sport. Così la rettrice Maria Del Zompo sintetizza il senso dell'edizione 2019 di Ateneika dell'universitá di Cagliari. Dieci giorni -da domani fino al 9 giugno- di sport, concerti, formazione e solidarietà. Il titolo è nelle mani dei campioni in carica di Ingegneria e architettura. In campo 1800 atleti in dodici discipline. Previste gare di atletica, badminton, basket, calcio a cinque, calcio balilla, calcio tennis, pallavolo, scacchi, scherma, tennis, tennistavolo.

 

6 - LA NUOVA SARDEGNA di giovedì 30 maggio 2019 / Alghero - Pagina 27
DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA DI SASSARI
Un corso per progettare e realizzare la sicurezza urbana

ALGHERO "Progettare e realizzare la sicurezza urbana", è il titolo del corso di formazione che si terrà ad Alghero nel Centro artistico-culturale Il Chiostro, nelle giornate del 6, 7 e 8 giugno. L'iniziativa è organizzata dal Dipartimento di Giurisprudenza dell'Ateneo di Sassari con il patrocinio del Forum Italiano per la Sicurezza Urbana (Fisu), del Comune di Alghero e della Fondazione Alghero. L'iniziativa è rivolta ai corpi di polizia municipale e locale, alle forze dell'ordine, alle forze armate, ai sindaci, ai segretari comunali, agli assessori, ai sindacati, agli iscritti all'ordine degli avvocati e dei magistrati, ai rappresentanti delle organizzazioni non governative, ai dirigenti e ai funzionari degli enti locali che si occupano per competenza di sicurezza urbana, immigrazione, pianificazione urbanistica e territoriale, e più in generale agli studenti universitari e ai liberi professionisti interessati ad approfondire questa tematica a livello locale, regionale, e nazionale. Le lezioni, a cura di esperti accademici e professionisti forniranno un quadro complessivo del mutato contesto delle politiche integrate di sicurezza. Info: https://giuriss.uniss.it/it/novita/progettare-e-realizzare-la-sicurezza-urbana

 

Questionnaire and social

Share on: