Cala il sipario sulle Giornate dell’Orientamento 2018 con numeri da record: più di 12mila studenti provenienti da più di cento scuole di tutta l’isola alla ricerca di preziose informazioni sui corsi di laurea dell'Università di Cagliari. Visita del Rettore tra gli stand e nelle aule con selfie e incoraggiamenti agli studenti. VIDEO, GALLERIA FOTOGRAFICA, tutte le notizie e la RASSEGNA STAMPA con i servizi dei TG
02 March 2018
Foto di gruppo con il Rettore allo stand dell'accoglienza

di Sergio Nuvoli e Valeria Aresu - altre foto e video sulla pagina facebook di UniCa

Cagliari, 2 marzo 2018Si conclude oggi l’iniziativa dedicata ai ragazzi delle scuole superiori per l’orientamento universitario, cominciata il 28 febbraio. Tre giornate ricche di presentazioni, seminari e attività volte ad indirizzare gli studenti verso il percorso più adatto alle loro attitudini e passioni.

Per conoscere il mondo universitario più da vicino, i ragazzi hanno avuto l’opportunità di visitare i laboratori didattici di Geologia, Biologia, Chimica, Fisica, Matematica, Scienze Naturali e Spettroscopia e di essere coinvolti in diverse attività proposte dalle tantissime persone - docenti, ricercatori, personale ma anche numerosi studenti e studentesse - che lo staff della Direzione Didattica guidata da Pina Locci ha saputo coinvolgere.

Una macchina organizzativa perfettamente oliata in ogni meccanismo, che ha messo a punto un'edizione particolarmente impegnativa, perchè anticipata rispetto alle tempistiche tradizionali, ma ugualmente precisa, puntuale e ricca di spunti e di novità, come quelle raccontate mercoledì ai giornalisti in occasione dell'avvio della manifestazione. Alla fine, come dimostrano le immagini che proponiamo, tantissimi sorrisi, soddisfazione per le informazioni ricevute e le immancabili foto ricordo con il Rettore che tanti gruppi hanno voluto portare con sè.

 

GO2018, studentesse di UniCa negli stand della Cittadella
GO2018, studentesse di UniCa negli stand della Cittadella
Guarda il videopitch con Maria del Zompo, Rettore del nostro ateneo

Diversificate e di pregio le collaborazioni che hanno reso UniCa anche questa edizione: dal Conservatorio di Musica all'Esercito, presenti con loro specifici spazi, passando per il Consorzio Uno e l'Università di Sassari.

Tra le novità di quest'anno, anche le visite guidate al Centro di Simulazione Medica Avanzata della Facoltà di Medicina e chirurgia, in cui gli studenti hanno potuto assistere a simulazioni di rianimazione su manichino computerizzato. Nell'iniziativa sono stati coinvolti gli specializzandi di Anestesia e il personale della Facoltà.

“Seguite le vostre passioni”, è il monito che il Rettore, Maria del Zompo, ha lanciato ai ragazzi di tutta la Sardegna, tornando anche oggi a far una inaspettata visita agli studenti tra gli stand e i laboratori della Cittadella universitaria di Monserrato, insieme a Ignazio Putzu, Prorettore alla Didattica, e alla stessa dott.ssa Locci.

Le visite guidate al Centro di Simulazione Medica Avanzata, un'altra novità delle Giornate di Orientamento 2018
Le visite guidate al Centro di Simulazione Medica Avanzata, un'altra novità delle Giornate di Orientamento 2018

Links

Last news

20 October 2021

L’Università di Cagliari accoglie altri due studenti di origine eritrea

UNICORE 3.0. Tiegisti e Nahom sono arrivati dall’Etiopia per seguire i corsi di UniCA grazie al progetto «University Corridors for Refugees» promosso dall’Agenzia Onu UNHCR e sostenuto in città dalla Caritas diocesana e dal College universitario Sant’Efisio di Cagliari, che collaborano con il nostro ateneo. Ieri la conferenza stampa presieduta dall’arcivescovo, monsignor Giuseppe Baturi, e dalla prorettrice all’internazionalizzazione, Alessandra Carucci

20 October 2021

Giornate Deleddiane, al via la tre giorni di iniziative

Aperte con l'intervento del Rettore Francesco Mola le manifestazioni organizzate dall'Università degli Studi di Cagliari, l'Istituto Superiore Regionale Etnografico e l'Università di Sassari per celebrare la scrittrice premio Nobel a 150 anni dalla nascita. "È un’iniziativa importante, che coinvolge i due Atenei e le scuole. Portare l’università fuori dall’università vuol dire accogliere la più grande parte del sapere: è uno sforzo che dobbiamo e vogliamo fare anche con Università di Sassari, tanto più dopo l’esperienza drammatica che abbiamo vissuto" queste le parole del Magnifico

Questionnaire and social

Share on: