Il pensiero di Gramsci come strumento di una corretta comprensione del mondo arabo. Patrizia Manduchi, docente di UniCa e curatrice di “Gramsci nel mondo arabo”, alla presentazione del volume: “Gramsci entra a far parte del dibattito politico del mondo arabo per il suo essere dogmatico e atipico, capace però di dare nuovi strumenti epistemologici per la risoluzione della crisi politica e culturale”. Resoconto e immagini
21 February 2018
La presentazione del volume "Gramsci nel mondo arabo"

di Valeria Aresu

Cagliari, 21 febbraio 2018 – "Dietro questo volume  c’è un lavoro lungo anni. É stato complesso il processo di selezione degli autori da includere, ma anche il lavoro di traduzione e revisione poiché non è semplice tradurre il lessico delle categorie gramsciane”: lo ha affermato Patrizia Manduchi, docente di Mondo Arabo Contemporaneo e Lingua Araba, ieri pomeriggio, nell’aula Maria Lai della Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche ( Via Nicolodi 104), alla presentazione del volume “Gramsci nel mondo arabo”.

L'opera, curata dalla docente, da Alessandra Marchi e da Giuseppe Vacca, ha il pregio di “colmare un vuoto editoriale e culturale, poiché del mondo arabo si conosce davvero poco - come ha dichiarato Marco Ammar, docente di Lingua Araba – e ha il merito di ridurre le distanze tra noi e la sponda opposta del Mediterraneo”.

Il libro non è solo un approfondimento sul pensiero gramsciano, quindi, ma permette di abbattere gli stereotipi attraverso i quali viene spesso rappresentata la realtà araba: “Gli studi gramsciani rivelano aspetti differenti, e frequentemente sconosciuti, di contesti sociali e culturali diversi dal nostro”, ha spiegato Alessandra Marchi, membro del GramsciLab.

All’evento, coordinato da Sabrina Perra, direttrice dell’Istituto Gramsci della Sardegna, e introdotto da Cecilia Novelli, Direttrice del DISSI, hanno partecipato anche Mauro Pala, docente di Letterature Post Coloniali e membro del GramsciLab, e Lea Durante, docente di Letteratura Italiana all’Università di Bari, che hanno sottolineato l’importanza dell’applicazione delle categorie gramsciane nel dibattito politico del mondo arabo.

La copertina del libro
La copertina del libro

Links

Last news

19 May 2022

Unica&Imprese, al via l’Agrifood edition 2022

Tecnologie e applicazioni avanzate, prodotti, processi, promozione e commercializzazione. Il confronto tra ricercatori e imprese del territorio coinvolte nell’agroalimentare in Sardegna. “L’Università di Cagliari è da anni impegnata a promuovere e alimentare il processo di produzione di valore fungendo da motore di sviluppo e generatore di innovazione del settore” dice Fabrizio Pilo. Le iscrizioni all’evento del Crea si chiudono il 10 giugno. All'interno il link per formalizzare l'adesione

18 May 2022

Ricerca, quattro dipartimenti dell’Università di Cagliari al top in Italia

Giurisprudenza, Ingegneria elettrica ed elettronica, Matematica e Informatica, Scienze politiche e sociali hanno superato la prima selezione e sono in corsa per entrare nella lista dei 180 Dipartimenti di eccellenza. Confermato il trend positivo dei risultati ottenuti sulla VQR. L’orgoglio dell’Ateneo nelle parole del Rettore Francesco Mola: “Risultato importante e incoraggiante”. RASSEGNA STAMPA

17 May 2022

Dottorato di ricerca, e poi? Le tante prospettive per il post-doc

IL 24 MAGGIO IN DIRETTA WEB. Grazie agli interventi di molti ex studenti di UniCa, oggi affermati professionisti in diversi contesti lavorativi di ottimo livello, che racconteranno la loro esperienza di successo, l’incontro ‘’Dottorato di ricerca: quale futuro "oltre" l'accademia?’’ permetterà di evidenziare le molteplici opportunità occupazionali al di fuori del mondo accademico. Organizzato dalla Consulta dei Coordinatori dei corsi di dottorato, presieduta dal professor Giuseppe Sergioli, l’evento sarà preceduto dagli interventi del magnifico rettore Mola e dei prorettori Putzu, Colombo e Carucci. COLLEGAMENTO SU TEAMS DALLE 15,30

17 May 2022

UniCa sempre più cardioprotetta

Un nuovo defibrillatore installato nella sede della Scuola di Architettura, alla presenza del Prorettore alla Didattica, del Direttore del DICAAR e della vicepresidente della Facoltà di Ingegneria e Architettura. L’apparecchio donato dall’associazione Luca Noli si aggiunge a quelli già presenti in vari punti dell’Ateneo. RASSEGNA STAMPA

Questionnaire and social

Share on: