Martedì 20 febbraio l’incontro conclusivo del progetto “A lezione da Gramsci” dedicato alla presentazione del volume “Gramsci nel mondo arabo” curato da Patrizia Manduchi, Alessandra Marchi e Giuseppe Vacca
18 February 2018
Gramsci nel mondo arabo

di Valeria Aresu

Cagliari, 19 febbraio 2018 – Domani pomeriggio alle 17 - nell’Aula Maria Lai della Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche (Via Nicolodi 104) – le curatrici Patrizia Manduchi, docente di Mondo arabo contemporaneo e Lingua araba, e Alessandra Marchi, membro del GramsciLab, presenteranno il volume “Gramsci nel mondo arabo”.  L’evento si aprirà con i saluti di Stefano Usai, Presidente della Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche, Cecilia Novelli, Direttore del Dissi, e Sabrina Perra, Direttrice dell’Istituto Gramsci della Sardegna. Parteciperanno ai lavori anche Lea Durante, docente dell’Università di Bari, Mauro Pala e Marco Ammar, docenti dell’Università di Cagliari.

 

La locandina dell'evento
La locandina dell'evento

Il volume raccoglie una selezione di saggi di autori arabi dedicati alla figura e al pensiero di Antonio Gramsci. Aperto da una presentazione di Giuseppe Vacca e da due saggi introduttivi dedicati rispettivamente alla penultima e ultima generazione di studiosi gramsciani arabi, il volume è strutturato in due sezioni: la prima comprende contributi presentati nel più importante convegno su Gramsci nel mondo arabo, tenutosi al Cairo nel 1990; la seconda riporta saggi apparsi dal Duemila in avanti, periodo caratterizzato da una radicalizzazione di matrice religiosa e politica e dalla straordinaria stagione delle rivolte arabe.

Gli scritti di sociologi, filosofi, politologi, economisti, antropologi, critici letterari, provenienti da Algeria, Tunisia, Egitto, Palestina, Siria, Iraq sono quasi tutti tradotti dall’arabo. Essi documentano l’incontro con il pensiero di Gramsci e con le sue riflessioni su società civile, intellettuali, egemonia, blocco storico, rivoluzione passiva, rilette alla luce dei variegati e complessi contesti politici e sociali arabi. Ne emerge un dibattito poco noto in Italia e certamente utile per la conoscenza del pensiero politico arabo contemporaneo.

La copertina del volume "Gramsci nel mondo arabo"
La copertina del volume "Gramsci nel mondo arabo"

L’incontro rientra nell’ambito del progetto “A lezione da Gramsci”, promosso dal GramsciLab e finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna (RAS). L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra il nostro ateneo e l’Università di Jendouba (Tunisia) con l’obiettivo di promuovere la riflessione sulle categorie analitiche gramsciane e la loro applicazione nell’area mediterranea. L’iniziativa ha affrontato tematiche estremamente attuali come il malessere sociale, economico e politico espresso nelle recenti ribellioni e nel desiderio di migrare dei giovani tunisini, con l’obiettivo di sviluppare possibili strategie d’azione volte a potenziare il senso di appartenenza alla cittadinanza globale.

“A lezione da Gramsci” ha permesso agli studenti del nostro ateneo e dell’Università di Jendouba di essere coinvolti in un progetto di scambio: una delegazione composta, oltre che dai ragazzi, da Patrizia Manduchi, Gennario Gervasio e da Alessandra Marchi, ha partecipato a una settimana di formazione a Tunisi col professor Baccar Gherib, durante il mese di novembre. Quasi tre mesi dopo, gli studenti dell’Università di Jendouba sono stati  ospiti del nostro ateneo (dal 12 al 16 febbraio), coinvolti in un ciclo di appuntamenti e attività riguardanti il pensiero gramsciano.

I ragazzi di UniCa a Tunisi e gli studenti dell'Universuità di Jendouba in Rettorato a Cagliari
I ragazzi di UniCa a Tunisi e gli studenti dell'Universuità di Jendouba in Rettorato a Cagliari

Links

Last news

02 December 2022

Disturbi del neurosviluppo e dipendenze patologiche, un problema trascurato

Dalla Cittadella di Monserrato una linea diretta con le tre giornate di lavori del 4° Forum nazionale sulle dipendenze patologiche, in corso a Riva del Garda. L’iniziativa - coordinata dalla prorettrice per il presidio della Cittadella universitaria, Paola Fadda - si svolge grazie alla collaborazione tra il Dottorato di ricerca in neuroscienze dell’Università di Cagliari e l’Istituto di neuroscienze del Cnr insieme ai colleghi medici e farmacologi di Verona

02 December 2022

L’Università di Cagliari verso l’award ''HR Excellence in Research''

Lunedì 5 dicembre 2022 nell’aula magna del rettorato il seminario istituzionale per presentare la strategia dell’ateneo e il lavoro della Struttura interna e della Cabina di regia che soprintendono a tutte le fasi di attuazione della Human Resources Strategy for Researchers (HRS4R) per ottenere il riconoscimento ufficiale dalla Commissione Europea. Ospiti e relatori dell'evento il professore emerito Fulvio Esposito (Università di Camerino) e la dottoressa Chiara Biglia (Politecnico di Torino)

30 November 2022

Municipalità, social e pandemia: lo stato dell'arte con Le parole giuste

La comunicazione pubblica delle amministrazioni comunali in Sardegna durante il lockdown. Epic Pops, progetto diretto dal sociologo Alessandro Lovari, ha analizzato circa 70 mila post pubblicati nel periodo pandemico sulle pagine istituzionali facebook e instagram dei municipi della Sardegna. Sono stati presentati i risultati nel corso del seminario che si è tenuto nell’aula magna Maria Lai. Contattati i 377 comuni isolani

29 November 2022

Con la Rete delle università sostenibili, l’ateneo di Cagliari in luce per la Settimana europea dei rifiuti

Terza missione sempre uno dei punti di forza del nostro ateneo. In occasione dell'European Week for Waste Reduction, le attività di UniCa in particolare evidenza con gli interessanti progetti di economia circolare curati dai professori Mauro Coni e Aldo Muntoni (Dipartimento di ingegneria civile, ambientale e architettura), presentati recentemente anche nel programma Linea Verde Life su Rai1

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie