Giovedì 25 gennaio, alle 16 nelle sale del Museo Archeologico Nazionale di Cagliari si terrà un seminario sul fenomeno dal Medioevo al contemporaneo nell’ambito del ciclo coordinato dal prof. Giampaolo Salice
22 January 2018
Antica pianta della città di Cagliari

di Rossana Orrù

Cagliari, 23 gennaio 2018 - Il 25 gennaio, alle 16, nelle sale del Museo Archeologico Nazionale di Cagliari, si terrà il seminario “Colonizzazioni interne e migrazioni dal Medioevo al contemporaneo” organizzato dal Polo Museale della Sardegna, in collaborazione col Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio dell’Università degli Studi di Cagliari.

L’incontro offrirà momenti di riflessione e confronto sui processi di dissolvimento e riassetto dei sistemi insediativi nel quadro euro-mediterraneo, dal Medioevo alla prima età contemporanea. Si discuterà, tra le altre cose, di villaggi abbandonati, ripopolamenti e le forme di possesso della terra, di città e borghi di nuova fondazione, dell’intreccio tra colonizzazioni interne, diaspore e migrazioni mediterranee. L’ottica transdisciplinare consente di mettere in luce i diversi approcci metodologici alla storia dei luoghi e della mobilità umana, con attenzione alle dinamiche sociali che hanno interessato l’isola.

I lavori saranno coordinati da Giampaolo Salice, docente di Storia della Sardegna moderna e Storia moderna nelle facoltà di Studi Umanistici e di Architettura. Introduce il direttore del Museo Archeologico Nazionale di Cagliari, Roberto Concas.
Interverranno Rossana Martorelli, presidente della Facoltà di Studi Umanistici, Cecilia Tasca docente di Archivistica, Bibliografia e Biblioteconomia e Massimo Aresu, docente dell’Università di Leeds.

Per ulteriori informazioni consultare il sito web del Polo Museale della Sardegna.

Guarda la locandina del seminario
Guarda la locandina del seminario

Links

Last news

30 June 2022

STOREM. Giornate di studio internazionale sul tema della sostenibilità legata alle attività turistiche

Giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio il nostro ateneo ospita docenti e ricercatori delle università UNA e UCI del Costa Rica, Eafit della Colombia e, in collegamento, esperti dell'università UWI (Barbados) e Paul Valery (Francia) per due giornate di confronto sul progetto Erasmus+ Cbhe “Storem”. L’incontro del primo luglio è aperto al pubblico, dalle 9,30, nell’Aula 11 del polo universitario di via San Giorgio 12 (Campus Aresu) per gli interventi del professor Mario Socatelli, dell’Universidad para la Coperaticion Internacional (Costa Rica) e, a seguire, del professor Corrado Zoppi, dell’Università di Cagliari, e di Francesca Uleri (Associazione Culturale Terras)

30 June 2022

Malattie genetiche, l'Università di Cagliari nel nuovo Centro nazionale di ricerca

L'ateneo è tra i fondatori della struttura sorta per lo “Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a Rna” finanziata dal Pnrr con 320 milioni di euro. Le specialiste Raffaella Origa, referente scientifica, e Patrizia Zavattari, sono le coordinatrici del progetto. Il rettore Francesco Mola: "Abbiamo conferma delle valide e riconosciute competenze del settore acquisite negli anni"  

28 June 2022

Raccontare la ricerca: adesioni entro il 4 luglio per la SHARPER Night 2022

Data e sede sono già confermate: si terrà venerdì 30 settembre 2022 nell’Orto botanico di Cagliari la nuova edizione di SHARPER Night, iniziativa inserita nel contesto europeo delle European Researchers’ night. Fino al prossimo lunedì 4 luglio ricercatrici e ricercatori dell'Ateneo potranno inviare le proprie proposte per organizzare eventi, conversazioni, podcast e laboratori collegati all’iniziativa.

Questionnaire and social

Share on: