Prosegue l'intesa dell’Università di Cagliari - grazie al prof. Mauro Giovanni Carta - con l’Organizzazione Mondiale della Sanità per l’implementazione del WHO QualityRights project. NUOVO VIDEO ufficiale sull'iniziativa dell'OMS
05 November 2017
Human Rights

di Rossana Orrù

Cagliari, 3 novembre 2017 – Si rafforza la collaborazione tra l’Università di Cagliari e l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) all’interno del progetto Quality Rights nell’area mediterranea nel quinquennio 2015-2020 (WHO-UNICA agreement 2015), che coinvolge per conto dell’Ateneo il professor Mauro Giovanni Carta, docente di Psichiatria.

Nei giorni scorsi infatti l’OMS ha postato il video ufficiale della prima applicazione su larga scala del progetto nello stato di Gujarat in India. Nel filmato interviene anche il docente di UniCa.

Mauro Giovanni Carta, docente di Psichiatria
Mauro Giovanni Carta, docente di Psichiatria
Video ufficiale della prima applicazione su larga scala del progetto nello stato di Gujarat in India.

Il WHO QualityRights project” (QR) nasce dalla necessità riconosciuta dall’OMS di un nuovo approccio che permetta alle persone con problemi di disabilità psicosociale di avere un ruolo attivo nelle decisioni riguardanti i loro trattamenti e le scelte cruciali di vita. Per raggiungere questo ambizioso obiettivo è stato creato anche un consorzio costituito da associazioni di utenti e famiglie, ONLUS, ed altri attori sociali della Sardegna fra cui il Comune di Cagliari.

La collaborazione attiva all’iniziativa ha portato l’Università di Cagliari a organizzare, nell’agosto 2016, in collaborazione con la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità e dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani la prima Summer School su Salute Mentale e Diritti Umani, evento che ha visto la diretta partecipazione di attori sociali di numerose nazioni.

La cooperazione si concretizza, inoltre, nella costruzione del sito per l’e-learning sul QR che garantirà a circa 20 studenti cagliaritani di intraprendere il percorso di apprendimento gratuitamente e nel contributo degli specialisti dell’Ateneo allo sviluppo degli strumenti che permettono la messa in atto del progetto: il ToolKit, la cui authorship è riconosciuta all’Università di Cagliari, è uno strumento per misurare il livello del rispetto dei diritti umani in un determinato servizio di cure, per sostenere il personale e gli utenti a intraprendere piani di miglioramento e per misurare l’esito degli interventi.

Attualmente l’Università di Cagliari è anche capofila di un progetto per l’applicazione del programma QualityRights in Tunisia che prevede un training all’uso del ToolKit e un intervento di miglioramento negli ospedali di Razi di Tunisi e La Marsa.
Il progetto QualityRights sarà lanciato ufficialmente l’8 dicembre 2107 a Ginevra in  concomitanza con la giornata mondiale della disabilità e nel 2018 l’Università di Cagliari dovrebbe ospitare la seconda Summer School on Mental Health and Human Rights.

WHO Quality Rights
WHO Quality Rights

Links

Last news

20 October 2020

Nature Italy, nuova voce della comunità scientifica italiana

La rivista digitale del gruppo Springer è diretta da Nicola Nosengo. È disponibile in italiano e inglese su www.nature.com/natitaly. “Un prezioso riferimento anche per i ricercatori della nostra Università. Una notizia proficua anche per la divulgazione al grande pubblico” dice il prorettore dell’ateneo di Cagliari, Micaela Morelli

20 October 2020

Al voto per eleggere il rappresentante dei docenti nel CdA dell’ERSU

Giovedì 22 ottobre alle urne (elettroniche) per l’elezione del rappresentante nel Consiglio di Amministrazione dell’Ente Regionale per il diritto allo studio di Cagliari. Per la prima volta la procedura di voto sarà completamente telematica: si potrà esprimere la propria preferenza dalle 9 alle 18. On line le istruzioni, i nomi dei candidati e il LINK PER VOTARE

19 October 2020

Ester Cois intervistata dal TGR RAI Sardegna sul cyberbullismo

Intervistata da Antonia Moro, la docente di Sociologia del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali ha sottolineato i pericoli del flaming nei canali telematici. "Nonostante la possibilità di cancellazione - ha puntualizzato Cois - il contenuto può restare nel web e influenzare la biografia successiva della vittima"

18 October 2020

La Città Cosmopolita al centro di un ciclo di seminari

Partirà il 23 ottobre il seminario permanente "La Città Cosmopolita. Teorie, fonti e metodi di ricerca” organizzato dal Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali con il Dottorato di Ricerca in Storia, Beni Culturali e Studi Internazionali. La riflessione scientifica sul tema nasce all'interno del progetto Narra_Mi - Re-thinking Minorities. National and Local Narratives from Divides to Reconstructions. Gli incontri si svolgeranno nella forma del webinar

Questionnaire and social

Share on: