La prof.ssa Patrizia Modica in Corea del Sud fa il punto su modelli organizzativi, accoglienza e sostenibilità. La prossima settimana a Cagliari una delegazione giapponese. AGGIORNAMENTO E FOTO
02 November 2017
Jeju (Corea del Sud), 2/3 novembre 2017 - Congresso internazionale di studi “Islands, Maritime Culture and Future Visions” - Vedi photogallery a fondo pagina

SARDEGNA ESEMPIO DI STUDIO INTERNAZIONALE. Incontri tra ricercatori e docenti dell’Università di Cagliari ed esperti della Corea del Sud e del Giappone

Cagliari, 2 novembre 2017
Ivo Cabiddu

 
Dopo il primo incontro avvenuto a Cagliari, nello scorso mese di giugno in Rettorato (LINK), si consolida il nuovo canale di collaborazione internazionale e scambi scientifico-didattici avviati dal nostro ateneo con i ricercatori sudcoreani di Jeju.

L’occasione è costituita dal secondo congresso internazionale di studi “Islands, Maritime Culture and Future Visions”, in corso di svolgimento proprio in questi giorni nella piccola Isola-Provincia della Repubblica di Korea su alcuni dei maggiori temi di comune interesse: esperienze di autonomia, organizzazione dell’offerta turistica, tutela del patrimonio culturale e sostenibilità ambientale.

Conferenza "Islands, Maritime Culture and Future Visions", a fondo pagina il link alla brochure con il programma
Conferenza "Islands, Maritime Culture and Future Visions", a fondo pagina il link alla brochure con il programma

UNICA E SUD SARDEGNA ALL’ATTENZIONE DEGLI ESPERTI ASIATICI. Partecipano ai lavori numerosi studiosi asiatici, tra cui ricercatori provenienti dalle Università di Nagasaki (Giappone), Dong Hwa (Taiwan), Yonsei University di Seul, Università di Mokpo, Ewha Womans University, Centro Studi e Università di Jeju (Corea del Sud). Al simposio, organizzato dal Centro Studi di Jeju, l’Università degli Studi di Cagliari è rappresentata dalla professoressa Patrizia Modica, della Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e politiche (Dipartimento di Scienze economiche e aziendali), Referente del Corso di laurea magistrale in “Management e monitoraggio del turismo sostenibile” (STMM)  e docente di International Standards and Tourism Indicators Monitoring (modulo “Monitoraggio del turismo sostenibile”) - accompagnata alla conferenza dall’antropologa esperta internazionale dott.ssa Barbara Terenzi (coordinatrice Comitato per la promozione e protezione dei diritti umani), con l’intervento Sustainable Island Tourism: the experience of Sardinia.

“La relazione – ci spiega la prof.ssa Modica – illustra la ricca esperienza della nostra università in materia e le buone pratiche realizzate, anche tramite il Laboratorio di Turismo sostenibile UniCA South Sardinia, che hanno portato al riconoscimento della Commissione Europea nel 2016 di Visit South Sardinia come prima destinazione sostenibile europea nell’applicazione dell’ETIS, l’European Tourism Indicator System”. Oggi, nel corso del suo intervento al congresso di Jeju, la docente ha inoltre sottolineato: "Questo appuntamento, dopo l'incontro con la delegazione coreana in Sardegna, ci vede impegnati ancora insieme nell'esaminare le problematiche connesse al turismo sostenibile e alle realtà insulari, grazie appunto all'esperienza maturata da UniCa con i suoi studi e gli interventi sul territorio del Sud Sardegna".

la professoressa Patrizia Modica, docente dell'Università di Cagliari
la professoressa Patrizia Modica, docente dell'Università di Cagliari

PROSSIMI INCONTRI A CAGLIARI CON MINISTERO GIAPPONESE. La grande attenzione per i modelli già sperimentati con efficacia nella nostra regione darà vita anche agli imminenti incontri della prossima settimana a Cagliari, con la visita di una delegazione giapponese nelle giornate dell’8 e 9 novembre. Mercoledì e giovedì sarà infatti ricevuta una rappresentanza del ministero nipponico delle infrastrutture e del turismo, interessata a studiare l’Isola, in particolare il Sud Sardegna, come best practice di turismo sostenibile. Tra i temi da affrontare con i docenti di Cagliari, i problemi logistici e organizzativi legati ai servizi per l’accoglienza e le questioni irrinunciabili legate alla sostenibilità e alla conservazione ambientale.

Il Corso di laurea magistrale in “Management e monitoraggio del turismo sostenibile” (STMM) si propone di formare manager specialisti nel monitoraggio, l’acquisizione, l’elaborazione e l’interpretazione di dati e processi turistici nell’ottica di uno sviluppo sostenibile. Attraverso un percorso formativo multidisciplinare in ambito economico, manageriale, antropologico, ambientale, informatico-statistico e giuridico, le figure professionali in uscita saranno in grado di svolgere attività di consulenza e sostegno ai processi decisionali - in ambito pubblico e privato - e di assumere ruoli direzionali e gestionali nelle imprese.

Corso di laurea magistrale in “Management e monitoraggio del turismo sostenibile
Corso di laurea magistrale in “Management e monitoraggio del turismo sostenibile

CONFERENZA STAMPA. A Jeju, l'inizio dei lavori del Congresso internazionale di studi “Islands, Maritime Culture and Future Visions” è stato preceduto da una conferenza stampa di presentazione in cui sono state intervistate anche le due rappresentanti dell'Università degli Studi di Cagliari. Nella foto a lato un'immagine dell'incontro con le testate giornalistiche coreane (di fronte: prima da sinistra Barbara Terenzi, seconda da destra la professoressa Patrizia Modica).

Conferenza stampa di presentazione
Conferenza stampa di presentazione

Attachments

Last news

31 July 2021

UniCa apre le iscrizioni: scegli il tuo percorso

Per il nuovo anno accademico 40 corsi di laurea triennali, 6 corsi di laurea magistrale a ciclo unico e 37 corsi di laurea magistrale. Quest'anno si arricchisce l'offerta, anche in lingua inglese e con validità internazionale, per chi si immatricola per la prima volta e per chi prosegue gli studi a Cagliari. Tutte le novità, le informazioni sui test di selezione, le agevolazioni sulle tasse e i link ai corsi di studio delle nostre facoltà

26 July 2021

Presentati i nuovi corsi di laurea e i nuovi servizi

Illustrata alla stampa l'offerta formativa dell'Università degli Studi di Cagliari. Tra le novità, il corso di laurea triennale in Informatica applicata e data analytics e la laurea magistrale in Innovazione sociale e comunicazione. Riattivato il corso di Igiene dentale e incrementati i posti a disposizione per Assistenza sanitaria da 30 a 70. In apertura di conferenza stampa, le parole di vicinanza del Rettore Mola alle comunità colpite dai roghi e il ricordo del professor Luigi Concas. RASSEGNA STAMPA con i servizi dei TG

25 July 2021

DONA IL TUO 5x1000 ALL'ATENEO DI CAGLIARI

Per sostenere la ricerca in Sardegna e il lavoro dei nostri giovani studenti e ricercatori, nella dichiarazione dei redditi firma nel riquadro “Finanziamento agli enti della ricerca scientifica e dell’università” indicando il numero di codice fiscale 80019600925

Questionnaire and social

Share on: