Riprende vita con un ciclo di approfondimenti tematici l’esposizione di via Università
19 October 2017
La collezione di carte

di Rossana Orrù

Cagliari, 20 ottobre – Si è svolto ieri il secondo ed ultimo appuntamento del ciclo di approfondimenti “Itinerari tematici tra i tesori della collezione Piloni" curato dalla storica dell'arte Michela Buttu e dalla professoressa Pamela Ladogana, responsabile scientifico dell’esposizione. È stata proprio lei a dare il via all’incontro: “Ringrazio il Rettore Maria Del Zompo – ha detto - che ha mostrato interesse e ha voluto dar lustro alla collezione Piloni chiusa da anni consentendone la fruizione”.

Una carta della collezione
Una carta della collezione

A seguire i due interventi, il primo affidato all'archeologo Mattia Sanna Montanelli dal titolo “Abbandoni, fondazioni e popolamenti nel Sulcis Iglesiente attraverso alcune carte della Piloni”, il secondo alla storica dell’arte Michela Buttu che ha posto l’accento su “La Sardegna ‘Viva’ illustrata da Vsevolod Petrovi? Nikulin nell’Imago Italiae di Giovanni De Agostini”.

Il taglio storico e interdisciplinare del ciclo di conferenze ha costituito, grazie all’apporto prezioso di specialisti, un’occasione importante per promuovere, riflettere e valorizzare questo patrimonio storico-artistico della Sardegna troppo a lungo trascurato, riportato alla luce dall’Università degli Studi di Cagliari.

I relatori del ciclo di conferenze
I relatori del ciclo di conferenze

Last news

15 January 2022

Le cere anatomiche di Clemente Susini in vetrina su Italia1

Lunedì, in prima serata tv nazionale, la trasmissione Freedom-Oltre il confine è dedicata a uno dei principali e pregiati tesori dell'Università di Cagliari. Un viaggio tra le straordinarie opere scientifiche e artistiche custodite in Cittadella nel museo fondato da Alessandro Riva e curato dal suo allievo, Francesco Loy

14 January 2022

La solidarietà dell'Ateneo alla studentessa aggredita

L’Università di Cagliari supporta con forza la necessità di denunciare ogni episodio violento di cui si sia vittime o testimoni alle autorità competenti, con le quali conferma un rapporto di massima e fattiva collaborazione, e di promuovere e tenere vivo il dibattito pubblico su questi temi fondamentali per la tutela e l’esercizio dei diritti di cittadinanza sostanziale di tutte e tutti

Questionnaire and social

Share on: