Il massimo esperto mondiale di Cybersecurity ospite d’onore dell’OWASP Italy Day organizzato in Facoltà di Ingegneria e Architettura. RESOCONTO, FOTO e VIDEO
20 October 2017
Guarda l'intervista a Gary McGraw

di Rossana Orrù - VIDEO di Sergio Nuvoli

Cagliari, 20 ottobre 2017 – “L'iniziativa di oggi, organizzata dalla Facoltà di Ingegneria e Architettura, si inquadra all'interno del mese europeo della sicurezza informatica. Da qualche anno organizziamo delle giornate sulla consapevolezza dell'uso sicuro della rete, in particolare delle applicazioni web. Nell'ambito di queste attività siamo in contatto da tempo con l'OWASP. Importanti gli interventi di Matteo Meucci, responsabile nazionale del capitolo Italiano di Owasp, e di Gary McGraw, massimo esperto mondiale di sicurezza informatica”: il professor Giorgio Giacinto, coordinatore della Divisione CyberSercurity del PRALab, ha commentato così l’Open Web Application Security Project (OWASP) Italy Day, in corso oggi all’Università di Cagliari.

Gary McGraw e il prof. Giacinto
Gary McGraw e il prof. Giacinto
Guarda l'intervista al prof. Giacinto

“Ringrazio l’Università per l’ospitalità, sono molto onorato di essere qui a rappresentare l’OWASP – ha detto il Vice President Security Technology della Synopsys di Mountain View in California Gary McGraw – Cercherò di spiegare cosa ho imparato in questi 21 anni di esperienza in una start-up in sette punti, ispirandomi a Frank Zappa e all’autore T. Coraghasen Boyle”. Un modo alternativo di parlare di sicurezza informatica che fa riferimento al mondo della musica e della letteratura. “Il modo migliore per avere successo – ha aggiunto, infatti – è avere passione in ciò che si fa, divertirsi e perseverare”.
I lavori proseguiranno fino alle 14 di oggi.

-------------------------------------------------

I ringraziamenti di Gary McGraw a UniCa in un suo tweet
I ringraziamenti di Gary McGraw a UniCa in un suo tweet

di Sara Piras e Rossana Orrù

Il 20 ottobre dalle 10, l’Aula Magna della Facoltà di Ingegneria e Architettura in Piazza d’Armi ospiterà una tappa italiana dell’Open Web Application Security Project (OWASP) Day, inserita nel panorama degli eventi del Mese europeo della Sicurezza informatica. Durante l’evento, organizzato in collaborazione con il PRALab dell’Università di Cagliari (in particolare con la Divisione CyberSercurity coordinata dal prof. Giorgio Giacinto) verrà discusso il tema della sicurezza applicativa sul quale la OWASP Foundation ha promosso numerose e importanti iniziative.

La giornata si aprirà con l'intervento di Gary McGraw, Vice President Security Technology della Synopsys di Mountain View in California, riconosciuto come uno dei massimi esperti sui temi di sicurezza del software e autore di numerosi libri diventati oramai dei best seller sul tema.

A seguire, verranno affrontati i temi della reverse engineering e delle verifiche previste all’interno della Top 10 OWASP, e verrà infine presentato un caso di successo di gestione delle vulnerabilità delle applicazioni software.

L’evento proseguirà con una tavola rotonda dal titolo “Women In Security”, legata al progetto Women in Application Security, promosso anch’esso dall'OWASP.

Tutti gli interventi, tranne quello di Gary McGraw, saranno in lingua italiana.

La partecipazione all’evento è gratuita, ma per motivi organizzativi è gradita la registrazione a questo link.

Giorgio Giacinto, docente della Facoltà di Ingegneria e Architettura
Giorgio Giacinto, docente della Facoltà di Ingegneria e Architettura
Gary McGraw

Programma

• 10 “Welcome and opening of the works” prof. Giorgio Giacinto, ing. Davide Ariu – Università di Cagliari, Matteo Meucci OWASP Italy

• 10.15 “Seven Things: Frank Zappa, T. Coraghasen Boyle, and Twenty-one Years in Security” Ph.D. Gary McGraw, Synopsys

• 11.15 “Software Protection: fighting reverse engineering in the ASPIRE project” dr. Paolo Falcarin, University of East London

• 11.45 “Coffee Break”

• 12 “The OWASP Top 10 Proactive Controls v2” Federico Fazzi, Minded Security

• 12.30 “Gestione delle vulnerabilità delle applicazioni software: un caso concreto di successo” dr. Roberto Obialero, dr. Fabio Bucciarelli – Regione Emilia Romagna

• 13 “Women In Security“ dott.ssa Loredana Mancini, Vice Presidente WIA Committee (OWASP)

  • Annalisa Bonfiglio, Professore Ordinario Università di Cagliari e Presidente CRS4
  • Monica Pellegrino, Senior Research Analyst, ABILab
  • Maria Katiuscia Zedda, R&D&I Programme Manager – Abissi S.r.l./Abinsula S.r.l.

• 13.30

  • “Premiazione Concorso “Pixelettere di Contrabbando”, organizzato nell’ambito del progetto Europeo Dogana – ing. Davide Ariu
  • Premiazione Concorso “Usa la Scienza con Coscienza”, organizzato dal PRALab dell’Università di Cagliari – ing. Davide Ariu

• 14:00h “Light Lunch”

PraLAb
PraLAb

Last news

04 July 2022

UniCa4Ukraine, conclusi i corsi di italiano

Venti cittadine ucraine hanno seguito le lezioni tenute da studentesse e studenti dei corsi di laurea magistrale in Lingue e letterature europee ed americane, Traduzione specialistica dei testi e in Filologie e letterature classiche e moderne. Nei giorni scorsi la consegna degli attestati di partecipazione

30 June 2022

STOREM. Giornate di studio internazionale sul tema della sostenibilità legata alle attività turistiche

Giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio il nostro ateneo ospita docenti e ricercatori delle università UNA e UCI del Costa Rica, Eafit della Colombia e, in collegamento, esperti dell'università UWI (Barbados) e Paul Valery (Francia) per due giornate di confronto sul progetto Erasmus+ Cbhe “Storem”. L’incontro del primo luglio è aperto al pubblico, dalle 9,30, nell’Aula 11 del polo universitario di via San Giorgio 12 (Campus Aresu) per gli interventi del professor Mario Socatelli, dell’Universidad para la Coperaticion Internacional (Costa Rica) e, a seguire, del professor Corrado Zoppi, dell’Università di Cagliari, e di Francesca Uleri (Associazione Culturale Terras)

30 June 2022

Malattie genetiche, l'Università di Cagliari nel nuovo Centro nazionale di ricerca

L'ateneo è tra i fondatori della struttura sorta per lo “Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a Rna” finanziata dal Pnrr con 320 milioni di euro. Le specialiste Raffaella Origa, referente scientifica, e Patrizia Zavattari, sono le coordinatrici del progetto. Il rettore Francesco Mola: "Abbiamo conferma delle valide e riconosciute competenze del settore acquisite negli anni"  

Questionnaire and social

Share on: