Giovedì 19 ottobre prosegue il ciclo di approfondimenti sulle carte geografiche dell'esposizione, con gli interventi dell'archeologo Mattia Sanna e della storica dell'arte Michela Buttu
17 October 2017
Collezione Piloni

di Rossana Orrù

Cagliari, 18 ottobre 2017 - Giovedì 19 ottobre alle 17 si terrà nelle sale dell’ex Seminario Tridentino il secondo incontro del ciclo di approfondimenti sulla sezione di carte geografiche della Collezione sarda Luigi Piloni, con l’intervento dell’archeologo Mattia Sanna Montanelli  e della storica d’arte Michela Buttu.

L’iniziativa, curata dalla storica dell’arte Michela Buttu e coordinata da Rita Pamela Ladogana, responsabile scientifico della Collezione e ricercatore di Storia dell’Arte Contemporanea dell’Università di Cagliari, vuole essere un’occasione per valorizzare e promuovere i tesori della Collezione Piloni grazie all’intervento di studenti, laureati e specializzati dell’Ateneo cagliaritano.

Gli incontri organizzati offrono al pubblico, in una prospettiva storica e interdisciplinare, interessanti spunti di riflessione sulle riproduzioni cinquecentesche delle carte tolemaiche, sulla Sardegna seicentesca rappresentata da Giovanni Antonio Magini, per proseguire con la lettura della carta mineraria di Quintino Sella e la tavola illustrata da Vsevolode Nicouline durante il ventennio fascista.

La collezione, donata all’Università di Cagliari nel 1980 da Luigi Piloni, studioso e appassionato di arte e di storia della Sardegna, consta di circa novecento opere tra cui dipinti, stampe, carte geografiche, manufatti tessili e gioielli. Si distingue, inoltre,  per un prezioso corpus di carte geografiche per la maggior parte relative alla rappresentazione dell’Isola, datate entro un arco cronologico che va dal XVI al XX secolo.

Una carta della Collezione Piloni
Una carta della Collezione Piloni

Di seguito il programma del secondo incontro:

19 ottobre, dalle ore 17

  • Mattia Sanna Montanelli (Archeologo), Abbandoni, fondazioni e popolamenti nel Sulcis Iglesiente attraverso alcune carte della Piloni
  • Michela Buttu (Storica dell’arte), La Sardegna ‘Viva’ illustrata da Vsevolod Petrovi? Nikulin nell’Imago Italiae di Giovanni De Agostini

------------------------------------

di Sara Piras

"Ringraziamo il Rettore Maria Del Zompo, che credendo nella rivalorizzazione della Collezione Piloni sta contribuendo alla realizzazione del catalogo della collezione e di iniziative come quella di oggi, incentrata sul corpus di carte geografiche": i saluti della prof.ssa Pamela Ladogana alla serata dedicata all'approfondimento sulla sezione Carte Geografiche della Collezione Piloni. È la dottoressa Michela Buttu l'organizzatrice dell'iniziativa, al termine del suo tirocinio post lauream svolto alla Collezione Piloni con la supervisione della prof.ssa Ladogana.

La prof.ssa Ladogana
La prof.ssa Ladogana

Il corpus di maggior valore della Collezione Piloni analizzato da studenti e ricercatori dell'Università di Cagliari. Alessandro Pilia, laureando al corso di laurea magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte, approfondisce il tema della cartografia e della rappresentazione dei mostri marini in Età Moderna. Alla dottoressa in Storia dell'Arte Maria Laura Mongili il compito di presentare la sua relazione su "La geographia di Tolomeo all'origine della scoperta del Nuovo Mondo e della creazione di un Mondo Nuovo".

Un interessante confronto tra giovani laureati dalla sardità all'universalismo, che fa riflettere sul valore assoluto della Collezione Piloni. Alle 17 del 19 ottobre il prossimo appuntamento, con gli interventi dell'archeologo Mattia Sanna Montanelli e della dott.ssa Michela Buttu.

------------------------------------

Le dott.sse Michela Buttu e Maria Laura Mongili
Le dott.sse Michela Buttu e Maria Laura Mongili

di Sergio Nuvoli

Giovedì 12 ottobre prenderà il via, con il primo dei due appuntamenti in calendario, un ciclo di approfondimenti sulla sezione di carte geografiche della Collezione sarda Luigi Piloni.

Donata all’Università di Cagliari nel 1980 da Luigi Piloni, studioso e appassionato di arte e di storia della Sardegna, la Collezione consta di circa novecento opere tra cui dipinti, stampe, carte geografiche, manufatti tessili e gioielli.
Esposta a Cagliari nelle sale dell’ex Seminario Tridentino, la raccolta si distingue per un prezioso corpus di carte geografiche per la maggior parte relative alla rappresentazione dell’Isola, datate entro un arco cronologico che va dal XVI al XX secolo.
Gli itinerari proposti al pubblico, offriranno, in una prospettiva storica e interdisciplinare, interessanti spunti di riflessione sulle riproduzioni cinquecentesche delle carte tolemaiche, sulla Sardegna seicentesca rappresentata da Giovanni Antonio Magini, per proseguire con la lettura della carta mineraria di Quintino Sella e la tavola illustrata da Vsevolode Nicouline durante il ventennio fascista.

L’iniziativa, curata dalla storica dell’arte Michela Buttu e coordinata da Rita Pamela Ladogana, responsabile scientifico della Collezione e ricercatore di Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Università di Cagliari, vuole essere un’occasione per valorizzare e promuovere i tesori della Collezione Piloni grazie all’intervento di studenti, laureati e specializzati dell’Ateneo cagliaritano.


Di seguito il calendario degli appuntamenti:

Pamela Ladogana, docente di Storia dell'Arte dell'Università degli Studi di Cagliari e responsabile scientifico della Collezione Piloni
Pamela Ladogana, docente di Storia dell'Arte dell'Università degli Studi di Cagliari e responsabile scientifico della Collezione Piloni

12 ottobre, dalle ore 17

Alessandro Pilia (laureando in Archeologia e Storia dell’arte)
- Cartografia e rappresentazione dei mostri marini nelle stampe di età moderna

Maria Laura Mongili (Storica dell’arte)
- La Geographia di Tolomeo all’origine della scoperta del Nuovo Mondo e della creazione di un Mondo Nuovo

19 ottobre, dalle ore 17

Mattia Sanna Montanelli (Archeologo)
- Abbandoni, fondazioni e popolamenti nel Sulcis Iglesiente attraverso alcune carte della Piloni

Michela Buttu (Storica dell’arte)
- La Sardegna ‘Viva’ illustrata da Vsevolod Petrovi? Nikulin nell’Imago Italiae di Giovanni De Agostini


Profili biografici

Alessandro Pilia
Frequenta il Corso di Laurea magistrale in Archeologia e Storia dell’Arte presso l’Università degli studi di Cagliari. Nell’ambito della collaborazione con l’Associazione per il Parco Geominerario e, in seguito, del Master in Catalogazione e Accessibilità del Patrimonio Culturale presso l’Università degli studi di Modena si è occupato della Collezione sarda Luigi Piloni, in particolare della sezione cartografica storica, approfondendo opere dal Cinquecento al Settecento.

Maria Laura Mongili
Laureata in Storia dell’Arte presso l’Università di Cagliari con una tesi su La Prospettiva come Forma Simbolica di Erwin Panofsky. I suoi interessi di ricerca riguardano soprattutto il Rinascimento, l’arte moderna e le relazioni che intercorrono tra le espressioni artistiche e il contesto nel quale si esprimono, con particolare riferimento all’ambito scientifico.
Autrice di contributi scientifici tra i quali si segnala “Prospettiva e cartografia: un mondo a misura d’uomo”, in Medea, Rivista di Studi Interculturali, V. 2, N. 1, 2016. 

Mattia Sanna Montanelli
Archeologo specializzato in archeologia del paesaggio minerario dell'età romana presso la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell'Università di Cagliari. Ha preso parte a numerosi scavi archeologici in tutta la Sardegna ed ha partecipato da relatore a incontri pubblici e conferenze. Autore di diversi contributi scientifici, attualmente collabora da libero professionista con numerose organizzazioni pubbliche e private. Per il Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio dell'Università di Cagliari ha curato attività di tutoraggio e coordinamento nell'ambito del Laboratorio di Comunicazione e Didattica dei Beni Culturali dell'Università di Cagliari.

Michela Buttu
Storica dell’arte e archivista specializzata presso la Scuola dell’Archivio di Stato di Cagliari. I suoi interessi di ricerca riguardano l’arte contemporanea e i percorsi interdisciplinari tra arte, architettura e urbanistica, osservati in relazione allo sviluppo delle politiche culturali e di quelle urbane.
Ha lavorato nel settore ‘mostre e collezioni’ della Galleria Comunale d’Arte di Cagliari. Autrice di contributi scientifici, ha curato esposizioni promosse da Associazioni Culturali, e partecipato come relatore a diverse conferenze. Attualmente collabora con la cattedra di Storia dell’Arte Contemporanea dell’Università di Cagliari, occupandosi della Collezione sarda Luigi Piloni, di proprietà dello stesso Ateneo.

RASSEGNA STAMPA

L’UNIONE SARDA di mercoledì 11 ottobre 2017
Agenda Cagliari (Pagina 19 - Edizione CA)
In evidenza
Collezione Piloni, ciclo di conferenze

Domani prenderà il via, al pianoterra del palazzo dell'Università, un ciclo di approfondimenti sulla sezione di carte geografiche della collezione sarda Luigi Piloni. Si parte alle 17 con le conferenze di Alessandro Pilia e Maria Laura Mongili.

L'Unione Sarda
L'Unione Sarda

YOUTG.NET
Cartografie della Sardegna della collezione Piloni, ciclo di convegni organizzato dall'Università

CAGLIARI. Giovedì 12 ottobre prenderà il via, con il primo dei due appuntamenti in calendario, un ciclo di approfondimenti sulla sezione di carte geografiche della Collezione sarda Luigi Piloni. Donata all’Università di Cagliari nel 1980 da Luigi Piloni, studioso e appassionato di arte e di storia della Sardegna, la Collezione consta di circa novecento opere tra cui dipinti, stampe, carte geografiche, manufatti tessili e gioielli.
Esposta a Cagliari nelle sale dell’ex Seminario Tridentino, la raccolta si distingue per un prezioso corpus di carte geografiche per la maggior parte relative alla rappresentazione dell’Isola, datate entro un arco cronologico che va dal XVI al XX secolo. Gli itinerari proposti al pubblico, offriranno, in una prospettiva storica e interdisciplinare, interessanti spunti di riflessione sulle riproduzioni cinquecentesche delle carte tolemaiche, sulla Sardegna seicentesca rappresentata da Giovanni Antonio Magini, per proseguire con la lettura della carta mineraria di Quintino Sella e la tavola illustrata da Vsevolode Nicouline durante il ventennio fascista.L’iniziativa, curata dalla storica dell’arte Michela Buttu e coordinata da Rita Pamela Ladogana, responsabile scientifico della Collezione e ricercatore di Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Università di Cagliari, vuole essere un’occasione per valorizzare e promuovere i tesori della Collezione Piloni grazie all’intervento di studenti, laureati e specializzati dell’Ateneo cagliaritano.
Di seguito il calendario degli appuntamenti:
12 ottobre, dalle 17
Alessandro Pilia (laureando in Archeologia e Storia dell’arte)
-       Cartografia e rappresentazione dei mostri marini nelle stampe di età moderna
Maria Laura Mongili (Storica dell’arte)
-       La Geographia di Tolomeo all’origine della scoperta del Nuovo Mondo e della creazione di un Mondo Nuovo
19 ottobre, dalle 17
Mattia Sanna Montanelli (Archeologo)
-       Abbandoni, fondazioni e popolamenti nel Sulcis Iglesiente attraverso alcune carte della Piloni
Michela Buttu (Storica dell’arte)
-       La Sardegna ‘Viva’ illustrata da Vsevolod Petrovi? Nikulin nell’Imago Italiae di Giovanni De Agostini

YOUTG.NET
YOUTG.NET

Last news

31 August 2021

UniCa apre le iscrizioni: scegli il tuo percorso

Per il nuovo anno accademico 40 corsi di laurea triennali, 6 corsi di laurea magistrale a ciclo unico e 37 corsi di laurea magistrale. Quest'anno si arricchisce l'offerta, anche in lingua inglese e con validità internazionale, per chi si immatricola per la prima volta e per chi prosegue gli studi a Cagliari. Tutte le novità, le informazioni sui test di selezione, le agevolazioni sulle tasse e i link ai corsi di studio delle nostre facoltà

31 July 2021

Corso ‘’ESCAPE GAME CHALLENGE’’ e mobilità in Francia – PREAVVISO PER GLI STUDENTI

Per 24 iscritti dell’Università di Cagliari l’opportunità di essere ammessi al corso europeo EDUC di lingua inglese in modalità virtuale, con partecipazione a giochi di squadra insieme ai colleghi di Rennes e di Masayrik-Brno. Una settimana in Francia a febbraio 2022 per i migliori sei studenti finalisti di ogni ateneo. Su Unica.it il BANDO DI SELEZIONE ONLINE DAL 9 AGOSTO

30 July 2021

DONA IL TUO 5x1000 ALL'ATENEO DI CAGLIARI

Per sostenere la ricerca in Sardegna e il lavoro dei nostri giovani studenti e ricercatori, nella dichiarazione dei redditi firma nel riquadro “Finanziamento agli enti della ricerca scientifica e dell’università” indicando il numero di codice fiscale 80019600925

Questionnaire and social

Share on: