Battista Biggio, ricercatore di Sistemi di elaborazione delle informazioni al PRA Lab - Pattern Recognition and Applications, il laboratorio diretto da Fabio Roli all’interno del Dipartimento guidato da Fabrizio Pilo, speaker invitato alla prima conferenza su AI e cybersecurity organizzata dall'azienda produttrice di software famosa per lo sviluppo di antivirus. Con lui anche Maura Pintor, dottoranda in Ingegneria elettronica e Informatica dell’Università di Cagliari, che ha spiegato come costruire attacchi efficaci contro diversi algoritmi di intelligenza artificiale
26 October 2019
Battista Biggio durante il suo intervento all'importante appuntamento organizzato da AVAST

L’evento si è svolto davanti a 300 persone provenienti dal mondo accademico e dell'impresa, interessate ai temi di cybersecurity e intelligenza artificiale: l'Università di Cagliari, con il DIEE, è in prima fila su questi temi

Sergio Nuvoli

Cagliari, 26 ottobre 2019 - Ha parlato ancora una volta delle vulnerabilità dei sistemi di Intelligenza Artificiale e dei rimedi per mitigarle, Battista Biggio, ricercatore di Sistemi di elaborazione delle informazioni al PRA Lab - Pattern Recognition and Applications, il laboratorio diretto da Fabio Roli all’interno del DIEE, speaker invitato alla prima conferenza su AI e cybersecurity organizzata da AVAST, che si è svolta ieri a Praga.

Si tratta di una Conferenza internazionale sulla sicurezza informatica e AI in cui ci si interroga su come i continui e rapidi progressi dell'intelligenza artificiale stanno trasformando il modo in cui gli esperti di sicurezza informatica ci proteggono online.

L’evento si è svolto davanti a 300 persone provenienti dal mondo accademico e dell'impresa, interessate ai temi di cybersecurity e intelligenza artificiale. L’azienda informatica nota per gli antivirus più diffusi sta infatti cominciando a interesse relazioni con il mondo accademico, e – grazie al ricercatore del Dipartimento diretto da Fabrizio Pilo – l’Ateneo di Cagliari è in prima fila davanti ad un consesso di grande interesse scientifico.

Battista Biggio (al centro) durante i lavori
Battista Biggio (al centro) durante i lavori

Accanto a Biggio altri speaker selezionati dal mondo dell'impresa e dell'Università, tra cui spiccano Stanford, UC Berkeley, New York University, e il Canada Vector Institute

Con lui anche una dottoranda in Ingegneria elettronica e Informatica dell’Università di Cagliari, Maura Pintor, tra i giovani ricercatori selezionati per presentare il loro lavoro. Tra le numerose proposte pervenute, la sua è stata inserita con sole altre 13 proposte nella poster session durante la conferenza. La dott.ssa Pintor ha spiegato come costruire attacchi efficaci contro diversi algoritmi di intelligenza artificiale.

Accanto a Biggio altri speaker selezionati dal mondo dell'impresa e dell'Università, tra cui spiccano Stanford, UC Berkeley, New York University, e il Canada Vector Institute, il centro di ricerca dove lavora anche il premio Turing 2019 Geoffrey Hinton (uno dei padri fondatori delle moderne tecniche di intelligenza artificiale, basate sulle reti neurali profonde - deep learning).

Maura Pintor accanto al poster presentato durante i lavori
Maura Pintor accanto al poster presentato durante i lavori

Il commento del ricercatore del PRALAb: "Il nostro scopo è comprendere come rendere le tecniche sempre più sicure, cercando di stare sempre un passo avanti nella lotta al cybercrime"

Sul tema sviluppato dal ricercatore di UniCa la famosa casa produttrice di software mostra una particolare sensibilità, perché fa un massiccio uso di tecnologie AI per rilevare i virus informatici, e ha quindi interesse a capire se i loro algoritmi sono potenzialmente vulnerabili contro gli attacchi più sofisticati che potranno riscontrare in futuro.

“Lo scopo della ricerca che portiamo avanti nel PRALab e in UniCa – spiega Biggio in una pausa della conferenza - collaborando con altre università e aziende in tutto il mondo, è capire se e come è possibile rendere queste tecniche sempre più sicure, cercando di stare sempre un passo avanti nella lotta al cybercrime”.

Foto di gruppo con gli speaker della Conferenza internazionale organizzata da AVAST
Foto di gruppo con gli speaker della Conferenza internazionale organizzata da AVAST

Links

Last news

11 August 2022

Dottorati di ricerca, boom delle borse di UniCa

Dalle 77 dell’anno precedente passano a 133 per il XXXVIII ciclo. Il rettore Francesco Mola: “Grande sforzo dell’Ateneo che punta decisamente sui propri giovani, dando loro una straordinaria opportunità di formazione avanzata e di crescita professionale, e sullo sviluppo del territorio, mirando a tematiche di grande urgenza e di alto impatto”

10 August 2022

Comunicazione, festoso approfondimento tv dei cinque corsi di laurea presentati al Poetto

La puntata sul successo della festosa, affascinante e inedita presentazione nel Lungomare è andata in onda all'interno di "Panorama sardo - speciale estate". "La cultura va alla città e viceversa" dice Antioco Floris. "Siamo qui per catturare un pubblico sempre più vasto" aggiunge Ester Cois. "Lavoriamo per essere sempre più vicini e inclusivi" rimarca Elisabetta Gola. All'interno il link per la visione

08 August 2022

Nuraghe project, nuove scoperte grazie ai rilievi LiDAR da drone del CNR ISPC

Grazie all’accesso ai laboratori dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR ISPC) parte dell’infrastruttura di ricerca per l’Heritage Science (E-RIHS), gli archeologi dell’Università di Cagliari guidati da Riccardo Cicilloni hanno ottenuto importanti risultati nel sito nuragico di Bruncu 'e s'Omu nel territorio di Villa Verde in provincia di Oristano

05 August 2022

Nasce «The Hadron Academy»

Aperte le iscrizioni al primo dottorato in Italia dedicato allo sviluppo tecnologico e biomedico dell’adroterapia, forma avanzata di radioterapia che utilizza particelle pesanti come protoni e ioni carbonio per trattare i tumori più complessi. Coordinato da Annalisa Bonfiglio, e promosso dal CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica e dalla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, insieme all’Università degli Studi di Cagliari, è aperto a 5 studenti meritevoli a cui saranno assegnate altrettante borse di studio, una delle quali messa a disposizione dal nostro Ateneo. Iscrizioni aperte a medici, fisici medici, biologi, bioingegneri, ingegneri di processo, fisici, giuristi, economisti, filosofi

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie