Battista Biggio, ricercatore di Sistemi di elaborazione delle informazioni al PRA Lab - Pattern Recognition and Applications, il laboratorio diretto da Fabio Roli all’interno del Dipartimento guidato da Fabrizio Pilo, speaker invitato alla prima conferenza su AI e cybersecurity organizzata dall'azienda produttrice di software famosa per lo sviluppo di antivirus. Con lui anche Maura Pintor, dottoranda in Ingegneria elettronica e Informatica dell’Università di Cagliari, che ha spiegato come costruire attacchi efficaci contro diversi algoritmi di intelligenza artificiale
26 October 2019
Battista Biggio durante il suo intervento all'importante appuntamento organizzato da AVAST

L’evento si è svolto davanti a 300 persone provenienti dal mondo accademico e dell'impresa, interessate ai temi di cybersecurity e intelligenza artificiale: l'Università di Cagliari, con il DIEE, è in prima fila su questi temi

Sergio Nuvoli

Cagliari, 26 ottobre 2019 - Ha parlato ancora una volta delle vulnerabilità dei sistemi di Intelligenza Artificiale e dei rimedi per mitigarle, Battista Biggio, ricercatore di Sistemi di elaborazione delle informazioni al PRA Lab - Pattern Recognition and Applications, il laboratorio diretto da Fabio Roli all’interno del DIEE, speaker invitato alla prima conferenza su AI e cybersecurity organizzata da AVAST, che si è svolta ieri a Praga.

Si tratta di una Conferenza internazionale sulla sicurezza informatica e AI in cui ci si interroga su come i continui e rapidi progressi dell'intelligenza artificiale stanno trasformando il modo in cui gli esperti di sicurezza informatica ci proteggono online.

L’evento si è svolto davanti a 300 persone provenienti dal mondo accademico e dell'impresa, interessate ai temi di cybersecurity e intelligenza artificiale. L’azienda informatica nota per gli antivirus più diffusi sta infatti cominciando a interesse relazioni con il mondo accademico, e – grazie al ricercatore del Dipartimento diretto da Fabrizio Pilo – l’Ateneo di Cagliari è in prima fila davanti ad un consesso di grande interesse scientifico.

Battista Biggio (al centro) durante i lavori
Battista Biggio (al centro) durante i lavori

Accanto a Biggio altri speaker selezionati dal mondo dell'impresa e dell'Università, tra cui spiccano Stanford, UC Berkeley, New York University, e il Canada Vector Institute

Con lui anche una dottoranda in Ingegneria elettronica e Informatica dell’Università di Cagliari, Maura Pintor, tra i giovani ricercatori selezionati per presentare il loro lavoro. Tra le numerose proposte pervenute, la sua è stata inserita con sole altre 13 proposte nella poster session durante la conferenza. La dott.ssa Pintor ha spiegato come costruire attacchi efficaci contro diversi algoritmi di intelligenza artificiale.

Accanto a Biggio altri speaker selezionati dal mondo dell'impresa e dell'Università, tra cui spiccano Stanford, UC Berkeley, New York University, e il Canada Vector Institute, il centro di ricerca dove lavora anche il premio Turing 2019 Geoffrey Hinton (uno dei padri fondatori delle moderne tecniche di intelligenza artificiale, basate sulle reti neurali profonde - deep learning).

Maura Pintor accanto al poster presentato durante i lavori
Maura Pintor accanto al poster presentato durante i lavori

Il commento del ricercatore del PRALAb: "Il nostro scopo è comprendere come rendere le tecniche sempre più sicure, cercando di stare sempre un passo avanti nella lotta al cybercrime"

Sul tema sviluppato dal ricercatore di UniCa la famosa casa produttrice di software mostra una particolare sensibilità, perché fa un massiccio uso di tecnologie AI per rilevare i virus informatici, e ha quindi interesse a capire se i loro algoritmi sono potenzialmente vulnerabili contro gli attacchi più sofisticati che potranno riscontrare in futuro.

“Lo scopo della ricerca che portiamo avanti nel PRALab e in UniCa – spiega Biggio in una pausa della conferenza - collaborando con altre università e aziende in tutto il mondo, è capire se e come è possibile rendere queste tecniche sempre più sicure, cercando di stare sempre un passo avanti nella lotta al cybercrime”.

Foto di gruppo con gli speaker della Conferenza internazionale organizzata da AVAST
Foto di gruppo con gli speaker della Conferenza internazionale organizzata da AVAST

Links

Last news

15 October 2021

Un ponte per il futuro di UniCa

Storia e attualità nelle celebrazioni della Facoltà di Biologia e Farmacia per i 400 anni dell’Ateneo cagliaritano. L’indicazione del Rettore Francesco Mola: “Auguri a tutti, stiamo attraversando una fase difficile della pandemia, ma ho la sensazione che ne stiamo uscendo grazie alla pazienza di tutti, docenti e studenti. La passione per l’insegnamento e per l’apprendimento ci faccia tornare tutti in presenza”. Prossimo appuntamento martedì 19 ottobre per le visite guidate alle collezioni ospitate nel polo di Ponte Vittorio. GUARDA IL VIDEO DELLA GIORNATA

15 October 2021

Green Deal, dalla transizione ecologica al progetto e al governo del territorio

Oggi pomeriggio focus su temi di forte attualità per la terza conferenza sulla ricerca del Dipartimento di ingegneria civile, ambientale e architettura. Apertura dei lavori affidata al rettore Francesco Mola. Partecipano anche Luciano Colombo, Daniele Cocco, Giorgio Massacci, Ester Cois, Antonello Sanna, Giorgio Querzoli e Arnaldo Cecchini

15 October 2021

Un futuro green per le strade dell’Isola

Giovedì 21 ottobre dalle 9, nell'aula magna della Facoltà di Ingegneria e Architettura in via Marengo a Cagliari, esperti a confronto sulle tematiche della progettazione sostenibile e dello sviluppo della infrastrutture in Sardegna nel convegno "Sardinia Green Roads", promosso da un team di docenti dell’Università degli Studi di Cagliari, dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cagliari e dall’Ordine dei Geologi della Sardegna, con il patrocinio di ASIT (Associazione Scientifica Infrastrutture Trasporto). L'evento fa parte del calendario della Terza Conferenza della Ricerca del DICAAR “Verso i territori del Green Deal. Transizione ecologica, progetto e governo del territorio". Ai partecipanti ingegneri e geologi saranno riconosciuti i CFP

14 October 2021

La Sardegna nello spazio, un importante passo avanti

Depositato un nuovo brevetto per l’esplorazione umana nello spazio: la collaborazione tra UniCa, l'Università di Sassari, CRS4, Distretto Aerospaziale della Sardegna e TOLO Green centra un risultato di assoluta importanza per l’avanzamento della ricerca in astrobiologia. Il commento del Rettore Francesco Mola: "Nata al Centro interdipartimentale ingegneria e scienze ambientali (CINSA) del nostro ateneo, l’iniziativa si intreccia a doppio filo con alcuni filoni della ricerca scientifica più innovativa, portata avanti da tempo da diversi team di nostri ricercatori. Autorevolezza scientifica e gioco di squadra, ancora una volta, sono le chiavi del successo". RASSEGNA STAMPA

Questionnaire and social

Share on: