Accolti in ateneo i giovani della Northeastern University per un corso di Ingegneria su riciclo e sostenibilità ambientale. FOTO
18 May 2017

clicca per ingrandire
Cagliari, 18 maggio 2017 - Gli studenti di Boston con i colleghi di Cagliari, al centro della foto le professoresse Carucci e Onnis-Hayden. Nella pagina altre immagini dell’incontro nell’aula magna di via Marengo (cliccare per ingrandire)

 
Ingegneria ambientale e gestione rifiuti: venti studenti americani un mese in città nell’ambito del programma internazionale “Dialogue of Civilizations”. Quattro di loro studieranno a Cagliari per un intero semestre

Cagliari, 18 maggio 2017
Ivo Cabiddu

 
Questa mattina nell’aula magna di Ingegneria si è svolto l’incontro di benvenuto con i venti giovani statunitensi della Northeastern University di Boston, arrivati all’Università di Cagliari per il programma "Dialogue of Civilizations". I saluti ufficiali dell’Ateneo sono stati portati dalla professoressa Alessandra Carucci, prorettore all’internazionalizzazione del nostro ateneo, insieme al professor Corrado Zoppi, presidente della facoltà di Ingegneria e Architettura. L’accoglienza ha visto anche le presentazioni dei due atenei da parte dei rispettivi studenti.

Come già nelle passate edizioni, la delegazione USA è stata accompagnata dalla professoressa Annalisa Onnis-Hayden, laureata dell’Università di Cagliari e ora docente di ingegneria civile e ambientale della Northeastern University. Quale Visiting Professor, dal 6 al 25 giugno 2012 Annalisa Onnis-Hayden terrà anche un ciclo di seminari rivolti a studenti della laurea magistrale in Ingegneria per l’ambiente e il territorio, a dottorandi in Ingegneria e scienze per l’ambiente e il territorio (Dottorato in Geoingegneria e Tecnologie Ambientali) e a tutti colori che ne fossero interessati. 

Anche quest’anno la permanenza a Cagliari degli studenti di Boston - che alloggeranno nella Foresteria universitaria del Polo Aresu - durerà circa un mese, tra maggio e giugno, durante il quale parteciperanno a corsi e seminari sul tema “Sustainable waste management: European practices for resource recovery and environmental protection” (gestione sostenibile dei rifiuti: pratiche europee per il recupero delle risorse e la tutela ambientale). Oltre a conoscere impianti e aziende sarde del settore e approfondire le tecnologie e le politiche adottate nella nostra regione con esperti e docenti del nostro ateneo, i giovani del Massachusetts avranno inoltre modo di visitare diverse località della Sardegna e quindi di poterne apprezzare le bellezze naturali, la varietà e la ricchezza culturale. Nel programma, come negli analoghi corsi del 2015 e del 2016, sono previste attività congiunte con gli studenti dell’Università di Cagliari e questa esperienza di scambio pone le basi per la sottoscrizione di ulteriori accordi con la Northeastern University che dovrebbero permettere ai nostri iscritti di poter svolgere periodi di studio a Boston.

   

clicca per ingrandire clicca per ingrandire
clicca per ingrandire clicca per ingrandire clicca per ingrandire clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
Cagliari, 18 maggio 2017 - Nell’aula magna di via Marengo il gruppo di giovani della Northeastern University

IL CORSO. Tecnologie e politiche per il recupero di risorse, smaltimento e trattamento dei rifiuti solidi urbani e industriali, con particolare attenzione a processi, materiali ed energia di recupero, caratterizzazione dei rifiuti, riduzione alla fonte, riciclaggio e selezione delle diverse frazioni, compostaggio, digestione anaerobica. Impatto ambientale di diversi scenari di gestione dei rifiuti, analisi e progettazione preliminare delle opzioni di smaltimento. Governance, scienza e ingegneria sanitaria ambientale, aspetti socio-politici legati alla gestione dei rifiuti e della tutela ambientale.

 





 

cagliari, 18 maggio 2016 (foto: ivo cabiddu)
Cagliari, 18 maggio 2016 - Nell’aula magna di via Marengo il gruppo di giovani della Northeastern University partecipanti lo scorso anno


 

 
Annalisa Onnis HaydenL’esperienza del 2015 e del 2016 si ripete. Esattamente un anno dopo, altri venti giovani statunitensi, tutti giovani iscritti della Northeastern University di Boston, sono in arrivo all’Università di Cagliari per svolgere attività didattiche, visite tecniche e visite turistico/culturali nell’ambito del programma "Dialogue of Civilizations".

L’accoglienza è prevista dopodomani, giovedì 18 maggio alle 10.30 nell’aula magna di Ingegneria e Architettura, con i saluti di benvenuto ufficiale della professoressa Alessandra Carucci, prorettore all’internazionalizzazione del nostro ateneo, insieme ai professori Corrado Zoppi (presidente della facoltà), Aldo Muntoni e Gian Piero Deidda. Ad accompagnare e guidare i ragazzi USA ci sarà anche la loro professoressa Annalisa Onnis-Hayden (foto a destra), docente di ingegneria civile e ambientale e studiosa di ecotossicologia, sistemi di trattamento biologico, sostenibilità ecologica e salute.

Anche quest’anno la permanenza a Cagliari degli studenti di Boston durerà circa un mese, tra maggio e giugno, durante il quale parteciperanno a corsi e seminari sul tema “Sustainable waste management: European practices for resource recovery and environmental protection” (gestione sostenibile dei rifiuti: pratiche europee per il recupero delle risorse e la tutela ambientale). Oltre a conoscere impianti e aziende sarde del settore e approfondire le tecnologie e le politiche adottate nella nostra regione con esperti e docenti del nostro ateneo, i giovani del Massachusetts avranno inoltre modo di visitare diverse località della Sardegna e quindi di poterne apprezzare le bellezze naturali, la varietà e la ricchezza culturale. Nel programma, come negli analoghi corsi del 2015 e del 2016, sono previste attività congiunte con gli studenti dell’Università di Cagliari e questa esperienza di scambio pone le basi per la sottoscrizione di ulteriori accordi con la Northeastern University che dovrebbero permettere ai nostri iscritti di poter svolgere periodi di studio a Boston.

 

 

 



 

Last news

11 August 2022

Dottorati di ricerca, boom delle borse di UniCa

Dalle 77 dell’anno precedente passano a 133 per il XXXVIII ciclo. Il rettore Francesco Mola: “Grande sforzo dell’Ateneo che punta decisamente sui propri giovani, dando loro una straordinaria opportunità di formazione avanzata e di crescita professionale, e sullo sviluppo del territorio, mirando a tematiche di grande urgenza e di alto impatto”

10 August 2022

Comunicazione, festoso approfondimento tv dei cinque corsi di laurea presentati al Poetto

La puntata sul successo della festosa, affascinante e inedita presentazione nel Lungomare è andata in onda all'interno di "Panorama sardo - speciale estate". "La cultura va alla città e viceversa" dice Antioco Floris. "Siamo qui per catturare un pubblico sempre più vasto" aggiunge Ester Cois. "Lavoriamo per essere sempre più vicini e inclusivi" rimarca Elisabetta Gola. All'interno il link per la visione

08 August 2022

Nuraghe project, nuove scoperte grazie ai rilievi LiDAR da drone del CNR ISPC

Grazie all’accesso ai laboratori dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR ISPC) parte dell’infrastruttura di ricerca per l’Heritage Science (E-RIHS), gli archeologi dell’Università di Cagliari guidati da Riccardo Cicilloni hanno ottenuto importanti risultati nel sito nuragico di Bruncu 'e s'Omu nel territorio di Villa Verde in provincia di Oristano

05 August 2022

Nasce «The Hadron Academy»

Aperte le iscrizioni al primo dottorato in Italia dedicato allo sviluppo tecnologico e biomedico dell’adroterapia, forma avanzata di radioterapia che utilizza particelle pesanti come protoni e ioni carbonio per trattare i tumori più complessi. Coordinato da Annalisa Bonfiglio, e promosso dal CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica e dalla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, insieme all’Università degli Studi di Cagliari, è aperto a 5 studenti meritevoli a cui saranno assegnate altrettante borse di studio, una delle quali messa a disposizione dal nostro Ateneo. Iscrizioni aperte a medici, fisici medici, biologi, bioingegneri, ingegneri di processo, fisici, giuristi, economisti, filosofi

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie