UniCa & Imprese: scadenza 14 ottobre per borse di dottorato aggiuntive in linea con la "Smart Specialization Strategy" nazionale
09 August 2016

 


http://innovare.unica.it/imprese/index.php/2016/08/03/2058/
 
Entro il 14 ottobre 2016 le domande per borse di dottorato aggiuntive in linea con la Smart Specialization Strategy nazionale
 
Cagliari, 5 agosto 2016
Ivo Cabiddu

  
Dall’anno accademico 2016/2017 il
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca promuove iniziative di formazione a forte caratterizzazione industriale, per le aree disciplinari a vocazione scientifico-tecnologica e per quelle di maggiore richiamo rispetto al mercato del lavoro. A tal fine il Miur finanzia borse triennali di dottorato di ricerca per la frequenza di percorsi di dottorato a caratterizzazione industriale.


PROGETTIAMOLI INSIEME

Le imprese potranno contribuire attivamente già alla progettazione dei percorsi e avranno la possibilità di ospitare, senza oneri, un giovane ricercatore formato per rispondere a specifiche esigenze di ricerca e innovazione. Per ciascun corso di dottorato potranno essere richieste fino a 3 borse di ricerca aggiuntive rispetto a quelle già finanziate. L’elenco dei dottorati attivati dall’Università di Cagliari per il prossimo ciclo è disponibile online (LINK).
 
Le borse di dottorato dovranno:

  1. prevedere periodi di studio e ricerca presso imprese sul territorio nazionale (da 6 a 18 mesi);
  2. prevedere periodi di studio e ricerca all’estero presso imprese, enti di ricerca pubblici o privati o università (da 6 a 18 mesi);
  3. riguardare aree disciplinari e tematiche coerenti con le traiettorie di sviluppo individuate dalla Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente 2014/2020. In attesa di ricevere dal Miur ulteriori dettagli circa le aree disciplinari e tematiche menzionate, si ricorda che le traiettorie di sviluppo dettagliate nella SNSI sono le seguenti: 
  • Aerospazio e Difesa
    • Riduzione dell’impatto ambientale (green engine)
    • Avionica avanzata nel campo dei network di moduli hw e dell’interfaccia uomo-macchina
    • Sistema air traffic management avanzato
    • UAV (Unmanned aerial veicle) a uso civile e ULM (ultra-Léger Motorisé)
    • Robotica spaziale, per operazioni di servizio in orbita e per missioni di esplorazione
    • Sistemi per l’osservazione della terra, nel campo delle missioni, degli strumenti e della
    elaborazione dei dati
    • Lanciatori, propulsione elettrica, per un più efficiente accesso allo spazio e veicoli di rientro
    • Sistemi e tecnologie per la cantieristica militare
      
  • Salute, alimentazione, qualità della vita
    • Active & healthy ageing: tecnologie per l’invecchiamento attivo e l’assistenza domiciliare
    • E-health, diagnostica avanzata, medical devices e mini invasività
    • Medicina rigenerativa, predittiva e personalizzata
    • Biotecnologie, bioinformatica e sviluppo farmaceutico
    • Sviluppo dell’agricoltura di precisione e l’agricoltura del futuro
    • Nutraceutica, Nutrigenomica e Alimenti Funzionali
    • Sistemi e tecnologie per il packaging, la conservazione e la tracciabilità e sicurezza delle
    produzioni alimentari
      
  • Industria intelligente e sostenibile, energia e ambiente
    • Processi produttivi innovativi ad alta efficienza e per la sostenibilità industriale
    • Sistemi produttivi evolutivi e adattativi per la produzione personalizzata
    • Materiali innovativi ed ecocompatibili
    • Tecnologie per biomateriali e prodotti biobased e Bioraffinerie
    • Sistemi e tecnologie per le bonifiche di siti contaminati e il decommissioning degli impianti nucleari
    • Sistemi e tecnologie per il water e il waste treatment
    • Tecnologie per le smart grid, le fonti rinnovabili e la generazione distribuita
      
  • Turismo, patrimonio culturale e industria della creatività
    • Sistemi e applicazioni per il turismo, la fruizione della cultura e l’attrattività del Made in Italy
    • Tecnologie e applicazioni per la conservazione, gestione e valorizzazione dei beni culturali, artistici e paesaggistici
    • Tecnologie per il design evoluto e l’artigianato digitale
    • Tecnologie per le produzioni audio-video, gaming ed editoria digitale
      
  • Agenda Digitale, Smart Communities, sistemi di mobilità intelligente
    • Sistemi di mobilità urbana intelligente per la logistica e le persone
    • Sistemi per la sicurezza dell’ambiente urbano, il monitoraggio ambientale e la prevenzione di eventi critici o di rischio
    • Sistemi elettronici “embedded”, reti di sensori intelligenti, internet of things
    • Tecnologie per smart building, efficientamento energetico, sostenibilità ambientale
    • Tecnologie per la diffusione della connessione a Banda Ultra Larga e della web economy
 COSA FARE
  • I docenti e ricercatori di UniCa interessati ad avviare percorsi di dottorato “industriale” (nell’ambito di scuole già esistenti) dovranno inviare una mail a imprese@unica.it.
  • Le imprese, sia locali che nazionali, interessate ad avviare un dottorato “industriale” con Unica dovranno inviare una mail a imprese@unica.it e verranno ricontattate per definire insieme le caratteristiche della collaborazione.

ADESIONI

Le domande dovranno essere inviate entro il 14 ottobre 2016, ma, in considerazione del lavoro di preparazione necessario, è consigliabile stabilire un primo contatto entro la metà di settembre. Disponibile dal 29 agosto 2016 il formulario per la compilazione della domanda a cura dei coordinatori dei corsi di dottorato.
 

INFO

Università di Cagliari - Direzione per la ricerca e il territorio
email
imprese@unica.it - link: decreto n° 1540/2016

 (IC
)

 

Università e imprese, nuove borse di dottorato per la ricerca
Disponibile dal 29 agosto 2016 il formulario per la compilazione della domanda a cura dei coordinatori dei corsi di dottorato.
 
 
Il Miur finanzia percorsi nelle aree turismo, patrimonio culturale, smart communities, mobilità intelligente, aerospazio e difesa. Domande entro il 14 ottobre
 
 
Cagliari, 9 agosto 2016
Mario Frongia
 
RICERCA INDUSTRIALE. Scade il 14 ottobre prossimo la presentazione delle domande delle imprese interessate ad avviare un dottorato “industriale”. La direzione per la Ricerca e il territorio dell’ateneo segnala l’indirizzo mail imprese@unica.it utile alle aziende per stabilire un primo contatto con l’Università di Cagliari. Per i tempi tecnici necessari ad elaborare il percorso, sarebbe proficuo che le aziende si mettano in contatto entro la prima metà di settembre. A stretto giro verranno ricontattate per definire le caratteristiche della collaborazione.
 
BORSE MINISTERIALI. Dal prossimo anno accademico 2016/17 il ministero dell’Università e della ricerca (Miur) finanzierà borse di dottorato aggiuntive per percorsi di ricerca a carattere industriale coerenti con le traiettorie di sviluppo individuate dalla Strategia nazionale di specializzazione intelligente 2014/2020. Per ciascun corso di dottorato potranno essere richieste fino a tre borse di ricerca aggiuntive rispetto a quelle già finanziate su altri fondi. I dottorandi dovranno svolgere un periodo di studio presso imprese con sede in Italia e un periodo all’estero, presso centri di ricerca o imprese. I progetti dovranno coinvolgere le imprese già nella progettazione e prevedere delle ricadute sul tessuto produttivo locale. Le aree tematiche di riferimento vanno da Aerospazio e Difesa a Salute, alimentazione, qualità della vita, da Industria intelligente e sostenibile, energia e ambiente a Turismo, patrimonio culturale e industria della creatività, fino ad Agenda digitale, Smart communities, sistemi di mobilità intelligente.
 
INFO http://innovare.unica.it/imprese/index.php/2016/08/03/2058/ - Direzione ricerca e territorio 070.6756503 - people.unica.it/liaisonoffice - @unicaliaisonoff  - www.facebook.com/unicaeimprese


 

Last news

07 October 2022

Gli Scritti in onore di Pietro Ciarlo, un convegno

Il Dipartimento di Giurisprudenza e il Dottorato di ricerca in Scienze giuridiche hanno organizzato per oggi un convegno per celebrare il costituzionalista emerito, docente dell'Università di Cagliari fino al 2021. Il professore è atteso dai suoi ex colleghi nell'aula magna "Maria Lai" . Numerosi gli interventi previsti, la conclusione dei lavori - aperta dai saluti di Francesco Mola e Cristiano Cicero - è affidata al presidente dell’Associazione italiana dei costituzionalisti, Sandro Staiano

06 October 2022

Presentazione dei risultati del progetto di ricerca BIRDIE-S

Oggi, nell’aula magna del rettorato di Cagliari, si svolge il convegno sugli importanti studi condotti dalle ricercatrici e dai ricercatori di Enel Foundation, Università di Cagliari e Politecnico di Torino sulle opportunità e prospettive per la Sardegna, che può ambire a diventare un polo di eccellenza per lo studio e l’attuazione delle politiche di transizione energetica. Anche alla luce dell’attuale scenario internazionale, si parla di elettrificazione dei consumi, dello sviluppo di comunità energetiche rinnovabili, di stabilità dei prezzi e della sicurezza energetica. Fabrizio Pilo, prorettore all'innovazione e ai rapporti con il territorio: "L'obiettivo è creare le condizioni affinché la Sardegna diventi il riferimento internazionale per la transizione energetica, dalla quale può ottenere grandi benefici ambientali, sociali ed economici". L'EVENTO ANCHE IN STREAMING, SU TEAMS

06 October 2022

Urban Nature 2022

L’8 ottobre torna in tutta Italia "Urban Nature", sesta edizione dell’iniziativa promossa dal WWF per diffondere il valore e la cura della natura in città per il benessere delle persone. Al convegno organizzato nel Parco di Molentargius partecipano esperti e ricercatori universitari. Appuntamento alle 10, nell’edificio Sali Scelti del Parco naturale regionale Molentargius-Saline

05 October 2022

Igag days, si parla di Capitale Naturale

Dal 6 ottobre due giornate in cui il personale dell’Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Igag) proveniente dalle sedi di Roma, Milano e Cagliari si riunisce in Sardegna per discutere dei temi di ricerca nel campo delle scienze delle Terra solida. Apertura dei lavori nell'Aula magna di via Marengo con la partecipazione del direttore del DICAAR Giorgio Massacci

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie