Finanziato con 750mila euro lo studio "Knowledge, Innovation, Territory" in collaborazione con Politecnico di Milano, London School of Economics e altre importanti università europee
05 May 2010

Il CRENoS ha vinto un bando internazionale con il progetto KIT (Knowledge, Innovation, Territory), finanziato dal programma ESPON (www.espon.eu) e presentato con un partenariato che include il Politecnico di Milano e altre università europee di primo livello: fra le altre il Grup d’Anàlisi Quantitativa Regional (Università di Barcelona) e la London School of Economics. 
 
http://crenos.unica.it
 
I ricercatori del Centro studieranno le politiche relative all’innovazione con l’obiettivo di fornire utili indicazioni ai decisori pubblici europei, nazionali e locali, analizzando i processi di diffusione della conoscenza e dell’innovazione nello spazio europeo allargato. Il progetto, della durata di due anni, è stato finanziato con 750.000 Euro, parte dei quali riservati al gruppo di lavoro del CRENoS, coordinato da Raffaele Paci, che porterà avanti un aspetto specifico della ricerca mediante analisi empiriche sui principali trend nella performance innovativa delle regioni. Nel corso dei lavori i ricercatori del gruppo internazionale verificheranno la consistenza dei livelli di innovazione nelle regioni dei 32 paesi destinatari del programma ESPON, e a valuteranno se e in quali regioni esistano dei potenziali innovativi che possano essere considerati come “migliori pratiche” nella capitalizzazione della conoscenza. Questi “modelli” potranno essere considerati esempi da seguire, da una parte per incrementare le performance delle regioni a più alto potenziale innovativo, dall’altra per rendere più efficaci i processi di trasferimento di conoscenza da queste regioni più innovative alle altre.
 
Con questo progetto l’Università di Cagliari entra a far parte di uno dei più importanti programmi europei di ricerca sullo sviluppo, dopo la recente esperienza maturata dal CRENoS con il progetto IAREG (Intangible Asset and Regional Economic Growth, www.iareg.org) finanziato dal 7° Programma Quadro. Questa occasione permetterà un consolidamento dell’esperienza dei ricercatori e fornirà un contributo al miglioramento delle conoscenze per l’incremento della coesione territoriale europea e lo sviluppo sostenibile delle sue regioni. In particolare, il progetto offrirà spunti per arricchire l’attuale dibattito sulla relazione fra Università, innovazione e territorio. Per ulteriori informazioni sul progetto è possibile contattare il CRENoS all’indirizzo crenos@unica.it.

Last news

03 July 2020

On line il Manifesto degli Studi

Contiene i dettagli dell’offerta formativa per l'Anno Accademico 2020/2021 e l’indicazione di tutti i corsi di laurea, con le date delle prove di accesso e di verifica della preparazione iniziale: a disposizione 81 corsi di studio (38 triennale, 6 magistrali a ciclo unico, 37 magistrali biennali), 15 dottorati di ricerca, 35 scuole di specializzazione. ISCRIZIONI POSSIBILI A PARTIRE DAL 9 LUGLIO: per facilitare la scelta sono on line TUTTI I VIDEO degli Open Day di maggio, con la presentazione di ciascun corso e di ogni servizio offerto. RASSEGNA STAMPA

01 July 2020

Open Day, le magistrali e le specializzazioni di Studi Umanistici

Due giornate di orientamento online dedicate agli studenti e alle studentesse delle discipline umanistiche. L’8 e 9 luglio saranno presentati i corsi di laurea magistrale, i corsi di dottorato e le scuole di specializzazione della Facoltà di Studi Umanistici con la partecipazione di docenti, specialisti e studenti

Questionnaire and social

Share on: