UniCa UniCa News News Gli eventi della settimana dedicata alla Matematica

Gli eventi della settimana dedicata alla Matematica

Do You Play Mathematics? Nel Palazzo delle Scienze le conferenze di Christian Lavigne e Massimo Ferri. Venerdì 16 in scena lo spettacolo "Frigoriferi dell’altro mondo" nel Cineteatro Ersu
14 April 2010


Le attività della settimana fanno parte del progetto divulgativo “Lauree Scientifiche” del MUR. Sono previste conferenze, uno spettacolo e una mostra-laboratorio per docenti, studenti di tutte le età e per tutti gli interessati.

  
Dal 9 al 18 aprile 2010 una settimana dedicata alla Matematica alla Cittadella dei Musei
 
Nel Palazzo delle Scienze le conferenze di Christian Lavigne e Massimo Ferri. Venerdì 16 in scena lo spettacolo "Frigoriferi dell’altro mondo" nel Cineteatro Ersu

  
(unicaweb) - La manifestazione “Do You Play Mathematics?”, che ha luogo nella sala mostre della Cittadella dei Musei (via Arsenale 1 a Cagliari), è organizzata da docenti del Dipartimento di matematica e informatica e da studenti di Matematica grazie ai fondi ministeriali del Progetto Lauree Scientifiche e alla collaborazione del nostro ateneo e dell’Ersu.
 
MOSTRA. Visitabile tutti i giorni tranne il lunedì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19, è realizzata in laboratori interattivi, in cui il visitatore può divertirsi “toccando con mano” modelli e dispositivi che hanno l’intento di spiegare al grande pubblico alcune tra le più affascinanti teorie della matematica ed in particolare della geometria. La mostra è indicata per tutte le età e ai più giovani riserva scoperte divertenti sotto forma di intrattenimento con dimostrazioni, curiosità, puzzle e altri giochi educativi. In programma anche lo stimolante concorso Costruisci la tua forma minima, con premi fino a 250 euro (consegna lavori entro il 15 aprile, premiazioni il 17).

CONFERENZE. Durante la settimana sono in calendario due conferenze a carattere divulgativo, che si terranno nel Palazzo delle Scienze: la prima giovedì 15, tenuta dall’artista francese Christian Lavigne in cui verranno spiegati alcuni legami tra matematica e arte; la seconda venerdì 16, tenuta dal professor Massimo Ferri (Università di Bologna), sulle applicazioni della matematica alla robotica. 

SPETTACOLO. Venerdì 16 alle 19 verrà anche messo in scena il corto teatrale Frigoriferi dell’altro mondo, una rappresentazione ideata dalla compagnia "UnoSuEpsilonAllaSettima", che cerca di spiegare la possibilità di un mondo a quattro dimensioni. Lo spettacolo propone uno degli aspetti più intriganti della matematica: la dimensione dello spazio ambiente e le implicazioni sulla
nostra percezione della realtà. Per il personaggio protagonista il dilemma se viviamo realmente nella terza dimensione oppure riusciamo solo a "percepire" la terza dimensione? In proposito Stefano Montaldo (che sarà in scena con Gianluca Bande e Monica Musio) spiega: "Il nome della compagnia nasce dal numero dei sette componenti iniziali - attori teatrali, docenti e tecnici video/audio - che due anni fa hanno ideato questo progetto: lavorando insieme ogni piccolo contributo (epsilon) è capace di produrre grandi risultati". Lo spettacolo sarà preceduto dalla visione del film "Flatland the Movie. L’appuntamento è al Cineteatro Ersu "Nanni Loy" , in via Trentino 2.
 
COMITATO ORGANIZZATORE Claudia Anedda, Gianluca Bande, Renzo Caddeo, Gregorio Franzoni, Stefano Montaldo, Monica Musio e Paola Piu 
www.doyouplaymathematics.it 
 
INFO
Stefano Montaldo
Dipartimento di Matematica Tel: ++39 070 675 8539
Via Ospedale 72 Fax: ++39 070 675 8504
09124 Cagliari - Italy email: montaldo@unica.it

 
Per il programma completo e ulteriori dettagli consultare il sito Internet www.doyouplaymathematics.it
 
www.doyouplaymathematics.it (immagine: unicaweb)

immagine: unicaweb / unica.it
 
RASSEGNA STAMPA QUOTIDIANA

 
L’UNIONE SARDA
 
L’Unione Sarda del 19 aprile 2010
Cronaca di Cagliari - Pagina 11
GIOCARE CON I COMPLESSI TEOREMI MATEMATICI
Cittadella dei musei. Successo di pubblico per la settimana dedicata a formule e numeri
Cosa c’è di divertente in un teorema di geometria o in un calcolo algebrico? Ben poco, se non sei un esperto o un appassionato. I professori e gli studenti del dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università di Cagliari sono convinti del contrario, e lo hanno dimostrato con la manifestazione “Do you play mathematics?”, la settimana dedicata ai numeri che si è conclusa ieri alla Cittadella dei musei. Le attività puntano sul gioco, per coinvolgere anche chi non ha un buon rapporto con equazioni e bisettrici.
LA MOSTRA Una serie di laboratori interattivi, in cui è possibile osservare modelli e dispositivi, mettersi alla prova e allo stesso tempo imparare alcune tra le più affascinanti teorie della matematica e della geometria. Un percorso fra elicoidi, origami geometrici, specchi e caleidoscopi: a fare da guida, gli stessi studenti del Dipartimento, che con passione accompagnano il pubblico fra curiosità, piccoli trucchi e autentici rompicapo. Dalla parte “artigianale”, con puzzle, regoli e costruzioni colorate, si passa poi a quella più tecnologica, dedicata alla topologia: oggetti che sembrano opere d’arte contemporanea, superfici futuristiche che vedono la luce solo grazie ai calcoli di un computer. Perché, come dice il professor Stefano Montaldo, responsabile della mostra, «le soluzioni, spesso, sono anche esteticamente belle».
IL TEATRO «La parola play - continua Montaldo - per noi significa giocare con i numeri, ma anche spirito teatrale». Venerdì scorso, infatti, è stato messo in scena il cortometraggio “Frigoriferi dell’altro mondo”, un viaggio nella quarta dimensione nato dall’incontro fra attori e matematici e ispirato al libro “Flatland” di E.A. Abbott. Iniziativa che si aggiunge ai convegni che si sono tenuti al Palazzo delle Scienze: Massimo Ferri, docente dell’Università di Bologna, ha spiegato le applicazioni della matematica alla robotica.
LA ROBOTICA Si possono dimenticare Hal 9000 di “2001: Odissea nello spazio” e Robocop: oggi la ricerca punta ad ottenere un cyborg capace di recepire e simulare le emozioni umane. Già negli anni ’90, al MIT, era nato Kismet, in grado di riconoscere gesti, espressione e tono della voce. «L’ultima frontiera - ha spiegato Ferri - sono i robot che hanno componenti biologiche: ne è stato realizzato uno con cellule estratte dal cervello di un ratto». E le applicazioni sono tante: dal supporto per gli anziani all’assistenza agli invalidi.
FRANCESCO FUGGETTA

L’Unione Sarda del 13 aprile 2010
Cronaca di Cagliari - Pagina 21
Matematica
SETTIMANA DEI NUMERI ALLA CITTADELLA
Si è aperta nei giorni scorsi, nella sala mostre della Cittadella dei musei, la settimana dedicata alla Matematica. Le attività di “Do you play Mathematics?” sono inserite nel progetto del ministero dell’Università e prevedono mostre, spettacoli, conferenze e laboratori interattivi. Sotto la regia dei docenti del Dipartimento di matematica e informatica e da studenti di Matematica dell’Università di Cagliari, le attività della settimana fanno parte del progetto divulgativo “Lauree Scientifiche” del ministero. Sono previste conferenze, uno spettacolo e una mostra-laboratorio per docenti, studenti di tutte le età e per gli appassionati dei numeri.
La mostra è organizzata in laboratori interattivi, in cui il visitatore può toccare con mano modelli e dispositivi, ha l’intento di spiegare al grande pubblico alcune tra le più affascinanti teorie della matematica ed in particolare della geometria. In programma il concorso “Costruisci la tua forma minima” (entro il 15 aprile), con premi fino a 250 euro. L’iniziativa si protrarrà sino a domenica prossima. Il programma dettagliato è sul sito internet www.doyouplaymathematics.it .
  
 
 
LA NUOVA SARDEGNA
  
La Nuova Sardegna del 18 aprile 2010
Pagina 43 - Cultura e Spettacoli
Cagliari, al centro di questa nuova edizione i “sistemi” esperti” e i recenti sviluppi della intelligenza artificiale
MA QUEL ROBOT NE SA UNA PIU' DI TE
I rapporti tra arte e numeri e lo spettacolo «Frigoriferi dell’altro mondo»
di ROBERTO PARACCHINI
CAGLIARI. In «2001 Odissea nello spazio» di Kubrick due componenti dell’equipaggio si nascondono per non farsi sentire da Hal (il computer di bordo che sta prendendo il controllo dell’astronave), ma non si accorgono che quest’ultimo legge dalle loro labbra quello che dicono. E così Hal, forse il più popolare esempio di intelligenza artificiale, prenderà le sue contromosse. Ma pochi sanno, come ha spiegato Massimo Ferri, professore di geometria all’univeristà di Bologna, che quella lettura è realmente possibile anche da parte di un sistema esperto grazie alla serie di Joseph Fourier, matematico francese che dopo aver rischiato di essere ghigliottinato da Robespierre, divenne un pupillo di Napoleone.
 L’altro ieri in un’aula della facoltà di Fisica del palazzo delle Scienze di Cagliari, Ferri ha spiegato all’uditorio come la matematica sia il cuore degli sviluppi dell’intelligenza artificiale, di cui i sistemi esperti rappresentano solo i primi passi. Un campo, comunemente noto come «quello dei robot», sempre più presente nella nostra vita, di cui si è parlato durante la manifestazione Do you play mathematics?, una settimana dedicata alle meraviglie della matematica e che termina oggi, promossa dall’università di Cagliari.
 Vedere e guardare sembra una cosa facile, ma di certo non è semplice: solo di recente i neuroscienziati hanno inziato a capire che si tratta di un processo complesso, che interessa diversi settori del cervello. Per averne un’idea basta pensare, come ha spiegato Ferri, alle difficoltà di individuare e riconoscere tramite opportuni sensori, un oggetto in posizione obliqua o distorta. «Big dog» si chiama, invece, un oggetto che si muove da una parte all’altra scansando gli ostacoli, realizzato anche con cellule di ratto. Ma al di là di scenari futuribili, per il «qui ed ora» ha chiarito Ferri, si può parlare pure di interventi utili ai parablegici, come dimostra l’esperimento fatto con una scimmia macaco, a cui è stato inserito un elettrodo nel cervello, collegato senza fili a un arto artificiale. In questo caso il primate ha imparato a utilizzare l’arto attraverso un processo di prove ed errori. E la ricerca prosegue sino ad arrivare alle interazioni emotive coi robot, che percepiscono il nostro animo e sorridono e si rattristano se li sgridiamo...
 Un mondo di sorprese in cui la matematica occupa una parte centrale, assieme al cognitivismo e alle neuroscienze. Ma la matematica vera è soprattutto creatività, come diceva Godfrey Hardy, studioso della teoria dei numeri della prima metà del Novecento. E così nella manifestazione Do you play mathematics? si è parlato anche di arte col parigino Christian Lavigne, che ha presentato le sue «Sculture digitali, l’era di un nuovo rinascimento». Mentre un viaggio nella quarta dimensione (in matematica vi sono spazi a «n» dimensioni) è stato raccontato teatralmente con «Frigoriferi dell’altro mondo», che ha mostrato alcune contraddizioni legate alla nostra percezione della realtà. Il tutto completato (alla Cittadela dei musei) da laboratori interattivi per gli studenti e alcune mostre: da Pitagora sino a quella prodotta da oggetti matematici, vere sculture fascinose e intriganti.

La Nuova Sardegna del 13 aprile 2010
Pagina 2 - Cagliari
CITTADELLA DEI MUSEI 
I MAESTRI DEI NUMERI
CAGLIARI. I maestri dei numeri Christian Lavigne e Massimo Ferri saranno giovedì e venerdì (sempre alle ore 16, alla Cittadella dei musei, in piazza Arsenale) i relatori delle due conferenze organizzate dal dipartimento di Matematica all’interno della settimana dedicata alla matematica, che prevede anche laboratori interattivi e concorsi.
 
 
 
Ufficio Stampa Comune di Cagliari
 
DO YOU PLAY MATHEMATICS?
La scienza per tutti in Piazza Arsenale
13 Aprile 2010, 13:10
Mostre, conferenze ed eventi fino a domenica 18 aprile
Presso la Cittadella dei Musei in Piazza Arsenale ha preso il via la manifestazione “Do You Play Mathematics?”, organizzata dai docenti e dagli studenti del Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università di Cagliari. La settimana tematica, che si esaurirà domenica 18, è articolata su vari eventi, ideati per avvicinare il pubblico e presentare l’offerta formativa del polo scientifico universitario, con la collaborazione del MUR (Ministero Università e Ricerca).
La mostra, laboratori interattivi, capaci di spiegare al grande pubblico alcuni interessanti modelli matematici e geometrici in modo pratico, un concorso e uno spettacolo teatrale costituiscono parte di un programma studiato per studenti di tutte le età, appassionati e professionisti del settore.
Particolarmente interessante è il concorso “Costruisci la tua forma minima”, che mette in palio premi fino a 250 euro per le opere più creative, la cui premiazione avverrà il 17 alle ore 11 presso la Sala Mostre della Cittadella. La presentazione dei lavori è possibile fino a giovedì 15 aprile.
Venerdì 16 alle ore 19:00, al Teatro Nanni Loy di via Trentino, verrà rappresentata l’opera teatrale Frigoriferi dell’altro mondo della compagnia UnoSuEpsilonAllaSettimana: un viaggio in un mondo a quattro dimensioni.
Ispirate allo stesso principio divulgativo sono le due conferenze in programma che tratteranno argomenti quali il legame tra arte e matematica (relatore Christian Lavigne, artista francese) e le applicazioni della matematica alla robotica (Massimo Ferri, docente dell’Università di Bologna), temi di grande attualità e interesse anche per i non addetti ai lavori.
Per ulteriori informazioni sulla manifestazione e gli eventi è possibile visitare il sito www.doyouplaymathematics.it
Valeria Castellino



Nota stampa Unica dell’11 aprile 2010

I maestri dei numeri a confronto
Si è aperta il 9 aprile e si chiude domenica prossima in Cittadella dei musei la settimana dedicata alla Matematica. Le attività di “Do you play Mathematics?” sono inserite nel progetto del ministero dell’Università e prevedono mostre, spettacoli, conferenze e laboratori interattivi 
 
LA SETTIMANA DEDICATA AI NUMERI.
La manifestazione “Do You Play Mathematics?” ha luogo nella sala mostre della Cittadella dei Musei (via Arsenale 1 a Cagliari, dal 9 al 18 aprile) ed è organizzata da docenti del Dipartimento di matematica e informatica e da studenti di Matematica del nostro ateneo. Le attività della settimana fanno parte del progetto divulgativo “Lauree Scientifiche” del MUR (ministero università e ricerca). Sono previste conferenze, uno spettacolo e una mostra-laboratorio per docenti, studenti di tutte le età e per gli appassionati dei numeri.
 
LA MOSTRA E I PREMI.
La mostra è organizzata in laboratori interattivi, in cui il visitatore può “toccare con mano” modelli e dispositivi, ha l’intento di spiegare al grande pubblico alcune tra le più affascinanti teorie della matematica ed in particolare della geometria. In programma anche lo stimolante concorso Costruisci la tua forma minima, con premi fino a 250 euro (consegna lavori entro il 15 aprile, premiazioni il 17).

LA PAROLA AI GENI: Christian Lavigne e Massimo Ferri.
Durante la settimana sono in calendario due conferenze a carattere divulgativo: la prima giovedì 15, tenuta dall’artista francese Christian Lavigne in cui verranno spiegati alcuni legami tra matematica e arte; la seconda venerdì 16, tenuta dal professor Massimo Ferri (Università di Bologna), sulle applicazioni della matematica alla robotica. 

FRIGORIFERI DELL’ALTRO MONDO.
Venerdì 16 alle 19 verrà anche messo in scena il corto teatraleFrigoriferi dell’altro mondo”, una rappresentazione ideata dalla compagnia UnoSuEpsilonAllaSettima, che cerca di spiegare la possibilità di un mondo a quattro dimensioni.
  
INFO
prof. Stefano Montaldo 070.6758539 – 328.0091962
Programma e dettagli sito www.doyouplaymathematics.it.

Last news

13 December 2019

Verso un futuro condiviso, con UniCa

Il ruolo dell’Ateneo nella definizione del Piano Strategico della Città Metropolitana di Cagliari: venerdì 13 dicembre a Palazzo Regio numerosi ricercatori intervengono al Forum, il Prorettore vicario Francesco Mola tra i relatori della tavola rotonda

12 December 2019

Cammino di Santiago, prestigioso premio per UniCa

L’associazione dei giornalisti e degli studiosi del Cammino di Santiago ha assegnato il "VII Premio Internacional APECSA 2019 de Divulgación do Camiño de Santiago" al nostro Ateneo per la traduzione dallo spagnolo all’italiano del libro di Luis Celeiro "Elías Valiña. El valedor del Camino (1959-1989)" all’interno di un progetto coordinato da Daniela Zizi. Il riconoscimento – ex aequo con l’Università di Santiago de Compostela - ritirato dalla docente, delegata dal Rettore Maria Del Zompo

12 December 2019

TURISMO SOSTENIBILE. Meeting internazionale il 13 dicembre

L'appuntamento a Cagliari per i due anni di attività del Corso di laurea magistrale in Management e monitoraggio del turismo sostenibile. Al convegno sono attesi ospiti e relatori stranieri, anche da Stati Uniti, Senegal e Spagna. Abbinata una sessione poster dei progetti curati dagli studenti del Laboratorio Unica South Sardinia, guidato dalla professoressa Patrizia Modica

12 December 2019

GREEN ERASMUS DAY 2019

Giovedì 12 dicembre una ricca giornata dedicata all'eco-sostenilbilita organizzata dal Settore Ismoka di UniCa. Appuntamento rivolto agli studenti stranieri e dell'Ateneo per un incontro informativo, occasione per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali del territorio di Cagliari, della Sardegna e dell'intero pianeta. Dalle 16,30 nell'aula magna del polo universitario di via Marengo

Questionnaire and social

Share on: