Un Travel Grant per Sidney - quale relatrice invitata alla conferenza ASHB 2022, l’AustralAsian Human Biology - è l’ultimo traguardo della dottoressa Paba, laureata di UniCa in Beni culturali, che dopo la magistrale, grazie agli accordi di cooperazione internazionale stipulati dall’ateneo cagliaritano, prosegue in Australia i suoi studi di antropologia e bioarcheologia per la tesi di dottorato, con la supervisione del professor Carlo Lugliè (Dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali)
06 November 2022
Rossella Paba nel Campus della James Cook University di Townsville (Queensland, Australia)

"Mi sento una narratrice che, grazie all'antropologia, può dare voce a chi l'ha persa"


Su invito dell’AustralAsian Human Biology, in occasione della conferenza internazionale ASHB 2022, la dottoressa Rossella Paba presenterà a Sidney la breve osteobiografia "Vita e morte nella necropoli di Monte Luna”, racconto sull'inumazione nella tomba n° 27", riguardante lo scheletro di una donna di circa 20 anni, sepolta a faccia in giù, con evidenti traumi multipli, ipoteticamente dovuti alla possibilità che soffrisse di epilessia e agli esiti di un rituale concluso con la morte e l’insolita sepoltura.


 

Alcune immagini della necropoli di Monte Luna (Senorbì)
Alcune immagini della necropoli di Monte Luna (Senorbì)

"Ogni persona è come un puzzle, se manca un pezzo è mio compito trovarlo”

Nuorese di nascita, classe 1988, Rossella Paba ha studiato a Cagliari - maturità scientifica nel 2007 (Pacinotti) e laurea triennale in Beni culturali nel 2012 (UniCa) - e a Milano, per la laurea magistrale in Scienze antropologiche (2015, Università Bicocca). In seguito vanta una lunga serie di workshop, scuole e corsi avanzati in ambito osteologico, tra cui l’AgEstimation Project tenuto dal professor Roberto Cameriere (Università di Macerata) e una scuola estiva del Labanof (Laboratorio di antropologia e odontologia forense di UniMi) diretto dalla professoressa Cristina Cattaneo.

“Queste esperienze” – spiega la dottoressa – mi hanno permesso di ottenere una posizione di internship all'Università del Teesside, in Gran Bretagna, sotto la supervisione del professor Tim Thompson, con cui ho avuto modo di formarmi in ambito forense, in antropologia, biologia e chimica, modellazione 3D di reperti e analisi chimiche applicate allo studio dei resti umani”.

Con questa “valigetta” di esperienze, è rientrata a Cagliari per aggiudicarsi una borsa di ricerca sotto la supervisione del professor Carlo Lugliè (Dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali di UniCa), nell'ambito del progetto biennale "Know the sea to live the sea" (Fondazione di Sardegna) guidato dalla professoressa Rossana Martorelli.

“La partecipazione nel team del professor Lugliè mi ha dato l'opportunità di svolgere attività sul campo ed acquisire un nuovo set di conoscenze che mi hanno dato accesso a nuove collaborazioni, utili per approfondire le metodologie per l'acquisizione e riproduzione di contenuti multimediali quali 3D, panorami 360, mappature GIS di aree archeologiche, siti di interesse culturale e reperti storico-artistici, ma anche nell’ambito della Green economy, sulla pianificazione di eventi e valorizzazione dei beni culturali, sull’approccio ai bandi con la preparazione di business plan".

Carlo Lugliè, professore ordinario di Preistoria e Protostoria del Dipartimento di lettere, lingue e beni culturali di UniCa
Carlo Lugliè, professore ordinario di Preistoria e Protostoria del Dipartimento di lettere, lingue e beni culturali di UniCa

L'Università di Cagliari promuove strategicamente la mobilità studentesca e i corsi di studio internazionali, anche con accordi che consentono titoli congiunti e double degree

Degno di nota il progetto, vincente per la borsa di dottorato di cui sono tutor scientifici e metodologici i professori Carlo Lugliè (UniCa), Tim Thompson (Teesside University, per la parte osteologica) e Carla del Vais (UniCa, per il contesto cronologico punico). Il progetto unisce dati biologici, archeologici e culturali, con l'applicazione di nuove tecnologie, quali modellazione 3D e analisi chimiche, allo scopo di studiare popolazioni passate, e in particolare i riti della morte. Il focus è sul sito neolitico di Su Forru de Is Sinzurreddus (Pau, OR) e sulla necropoli punica di Monteluna (Senorbì).

“Fondamentale anche l’affiancamento al professor Vitale Sparacello (Disva, UniCa) che mi ha permesso di crescere ulteriormente e comprendere al meglio le caratteristiche che deve avere un buon ricercatore e professore”.

Australia, nella mappa in evidenza Townsville e Sidney
Australia, nella mappa in evidenza Townsville e Sidney

Grazie alle opportunità offerte dall’Università di Cagliari in tema di accordi e collaborazioni internazionali, Rossella Paba ha potuto inoltre stipulare una convenzione di co-tutela per la tesi di dottorato, sotto l’egida del Dipartimento di storia, beni culturali e studi internazionali di Unica e della James Cook University (Australia), con tutor la professoressa Kate Domett (Dipartimento di medicina e odontoiatria) e la dottoressa Anna Willis (Dipartimento di scienze sociali).

Foto a lato: cerimonia 2020 per il 50° anno dalla fondazione JCU e battesimo del campus di Townsville con il nome indigeno "Bebegu Yumba" ("Luogo di apprendimento" in lingua Birri-Gubba) in onore del ruolo delle popolazioni aborigene e delle isole dello Stretto di Torres.

 

Da sinistra: Martin Nakata, Sandra Harding, Bill Tweddell, Dorothy Savage (foto: Bethany Keats, JCU Media)
Da sinistra: Martin Nakata, Sandra Harding, Bill Tweddell, Dorothy Savage (foto: Bethany Keats, JCU Media)

“Attualmente sto portando a termine il periodo previsto nel campus Bebegu Yumba, nella città di Townsville (Queensland) e ho appena ricevuto un travel grant dall'AustralAsian Society of Human Biology per presentare una parte della mia ricerca alla conferenza annuale che si terrà dal 12 al 14 dicembre: un altro piccolo traguardo di cui sono veramente fiera. Questa fase sta producendo enormi cambiamenti e miglioramenti, a livello personale e come ricercatrice: per tutto questo sono grata all’Università di Cagliari, alla James Cook University e ai loro docenti per tutti gli insegnamenti e le opportunità di cui ho potuto finora usufruire”.

La professoressa Alessandra Carucci, prorettrice all'internazionalizzazione dell'Università di Cagliari
La professoressa Alessandra Carucci, prorettrice all'internazionalizzazione dell'Università di Cagliari

Contatti

  • Professor Carlo Lugliè
    Docente ordinario di Preistoria e Protostoria
    (Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche)
    Dipartimento di lettere, lingue e beni culturali
    Email: luglie@unica.it - Tel. 070 675 7600 -7626 (lab.)
        
  • Rossella Paba MSc
    PhD student at University of Cagliari and James Cook University
    WhatsApp: +39 3270442743 - Phone: +61 493427284 - Skype: roslella8
    Email: ross.paba@gmail.com
    UniCa: rossella.paba@unica.it / JCU: rossella.paba@my.jcu.edu.au

 

 

(06/11/2022 - Ivo Cabiddu)

Un bel primo piano della dottoressa Paba (foto: JCU Media)
Un bel primo piano della dottoressa Paba (foto: JCU Media)

Links

Last news

06 February 2023

BullyBuster, il tour dell’acchiappa-bulli nelle scuole d'Italia

Dopo il via in un istituto di Avellino, ora è il turno del Liceo Motzo di Quartu Sant'Elena per la presentazione e prova pratica del sistema multidisciplinare messo a punto dai ricercatori delle università di Napoli, Cagliari, Foggia e Bari. Per UniCa il referente scientifico è il professor Gian Luca Marcialis: “La piattaforma e l’app per smartphone e pc sono ora a disposizione di ragazzi, famiglie, scuole e forze dell'ordine. Andando nelle scuole riusciamo a far ‘toccare con mano’ il semplice modo con cui le soluzioni avanzate, permesse dagli algoritmi dell’intelligenza artificiale e unite al diritto e alla psicologia, riescono ad essere estremamente utili per il rilevamento e il contrasto delle azioni di bullismo o cyberbullismo”

05 February 2023

Torna la Coppa Rettore di calcio a 11. Adesioni entro venerdì

SCADENZA ISCRIZIONI IL 10 FEBBRAIO. Il torneo universitario 2023 è organizzato dal Cus Cagliari in collaborazione con l’ateneo. Ogni squadra (necessario per tutti il certificato medico) può essere composta da un numero illimitato di studenti, anche appartenenti a facoltà diverse, che per tutta la durata del campionato non potranno giocare con nessun altro team partecipante

03 February 2023

Addio all'architetto Giovanni Carbonara

Si è spento mercoledì primo febbraio a Roma il professor Giovanni Carbonara, maestro di restauro, capofila della cosiddetta “scuola romana”. Aveva ottant’anni. Il prossimo 31 maggio avrebbe dovuto essere a Cagliari, ospite della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio del nostro ateneo. Pubblichiamo un suo ricordo a cura delle docenti Caterina Giannattasio, Donatella Rita Fiorino e Valentina Pintus.

03 February 2023

PREMI ERC. Le ricerche di Miriam Melis al top in Europa

NEUROSCIENZE. L’ateneo tra le università e centri scientifici di grande prestigio internazionale. Il riconoscimento di eccellenza alla professoressa del dipartimento di Scienze biomediche porta a Cagliari un finanziamento di circa 2 milioni di euro per il proseguo degli studi sulla dopamina e sulla sua importanza nei meccanismi di elaborazione degli stimoli sensoriali e nell’ambito dei disturbi inerenti apprendimento, sviluppo, comportamento e interazioni sociali. RASSEGNA STAMPA

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie