05 February 2007

Cagliari, 5 febbraio 2007 (unicapress) -. L´Università degli Studi di Cagliari ha avviato già da tempo un progetto per rinnovarsi ed essere all´avanguardia nella gestione informatica delle procedure amministrative e di quelle relative alla sicurezza. Ciò con lo scopo di migliorare la qualità dei servizi amministrativi offerti agli utenti e di creare un contesto tecnologico ed organizzativo di tipo innovativo, che possa essere di riferimento per chi intende specializzarsi nelle discipline relative alla gestione aziendale amministrava degli enti pubblici e privati.

Si possono citare tra le più significative aree d´interesse del progetto:
- un´infrastruttura di "Alta Affidabilità", realizzata mediante un sistema di clustering con sofisticati automatismi di replica e di ripartenze;
- una "Rete ad Alta Velocità" interna al Palazzo del Rettorato, basata su piattaforma Cisco System. La rete è stata predisposta per l´utilizzo di soluzioni Voice over IP;
- un infrastruttura per il "Disaster recovery" e dei salvataggi, la cui gestione codificata ed automatizzata protegge i dati da disastri naturali o provocati
- un sistema per la "Gestione della privacy", nel rispetto della normativa vigente di tutela dei dati personali
- la Gestione del Protocollo Informatico e della Posta Certificata, con l´obiettivo di fornire una più rapida metodologia di ricerca e reperimento delle informazioni e un più sicuro sistema di archiviazione;
- la Gestione delle Presenze, che consente ad ogni dipendente la visura della
propria situazione presenze via web (ferie, permessi, assenze);
- un "Cruscotto Aziendale" tramite un sistema Data WareHouse che, interagendo con tutti i Data Base aziendali, consenta al Management di avere in tempo reale e nella forma desiderata ( aggregata o disaggregata), le informazioni indispensabili per il processo decisionale.

Tecnologie
La soluzione IBM ha previsto inoltre, dal punto di vista dell´hardware, l´installazione di un server P series 570 IBM partizionato e di due server P 630, l´installazione di un sistema storage DS4300 e di un sistema 3583 come tape library con prodotti Tivoli per la gestione della SAN (Storage Area Network), del controllo e degli aggiornamenti remoti e per la gestione dei
salvataggi.
Questi sistemi, che utilizzano il sistema operativo AIX 5, consentono un approccio molto vicino ai sistemi Open Source (Linux) con cui c´è una quasi completa compatibilità.

Un vero laboratorio
La nuova infrastruttura porta oggi l´Università di Cagliari all´avanguardia nel mondo universitario dal punto di vista informatico, e inoltre, sfruttando le competenze e le professionalità presenti all´interno dell´Ateneo, consente nel prossimo futuro di pianificare ed organizzare Stage di specializzazione, per neolaureati o laureandi nelle discipline attinenti, sulla progettazione, gestione e utilizzo di un sistema Informativo/informatico aziendale complesso.


Last news

18 June 2021

Samsung Innovation Campus - Smart Things Edition. Le candidature entro il 30 giugno.

L’università di Cagliari con il colosso coreano Samsung per formare le professionalità del futuro in ambiti quali intelligenza artificiale, Internet delle cose e sicurezza informatica. Da settembre il corso multidisciplinare per preparare esperti di trasformazione digitale e problem-solvers rivolto a studenti dei corsi dei dipartimenti di Matematica e Informatica e di Ingegneria elettrica ed elettronica. PREMI DA 1500 EURO PER I MIGLIORI STUDENTI.

18 June 2021

Economia, colpiti durante una piccola ripresa

Presentato il 28mo rapporto CRENoS sull’economia della Sardegna: “L'Isola è stata colpita dal covid durante una piccola ripresa - hanno spiegato i ricercatori - in particolare nel settore turistico. Sul mercato del lavoro sono le donne con basso titolo di studio le più colpite dalla crisi". Per la ripresa occorre puntare sulla capacità di formare e soprattutto attrarre capitale umano, con elevate abilità nelle tecnologie digitali, nella valutazione di investimenti e nella redazione e gestione di progetti; sulla capacità di diffondere e promuovere l’adozione di tecnologie a risparmio di risorse, tra cui quelle energetiche; sulla piena consapevolezza del valore dell’ambiente. Il Rettore dell'Università di Cagliari Francesco Mola: "CRENoS esempio virtuoso di collaborazione tra atenei. Per la ripresa ognuno deve fare la sua parte, pensando anche agli altri". RESOCONTO con le IMMAGINI e il VIDEO dell'incontro. RASSEGNA STAMPA con i servizi di tutti i TG sardi

17 June 2021

L’ Università di Cagliari ospita online Medcom 2020+1

Linguaggi, inclusione, media e parità di genere. La sesta conferenza mondiale sui media e la comunicazione, curata con l’Aou di Cagliari e l’Università di Tor Vergata, si apre giovedì. All’evento multidisciplinare, fruibile su https://mediaconference.co/, vengono presentati dieci lavori di studiosi dell’ateneo. Il rettore Francesco Mola, i presidenti di Corecom, Ordine dei giornalisti e Assostampa, Susi Ronchi, Francesco Birocchi e Celestino Tabasso, prendono parte ai saluti inaugurali

Questionnaire and social

Share on: