UniCa UniCa News News Il benvenuto alle matricole della Facoltà di Economia

Il benvenuto alle matricole della Facoltà di Economia

17 October 2007

 

L’incontro con gli iscritti al primo anno della Facoltà di Economia si è trasformato in una presentazione all’insegna della cordialità. L’offerta formativa e i servizi disponibili sono stati infatti illustrati con uno stile informale e amichevole, e ampio spazio è stato dato ai consigli sull’atteggiamento giusto con il quale affrontare l’esperienza universitaria. Poco tempo per i dettagli tecnici, consultabili sul web (www.econoca.it), e più spazio ai suggerimenti pratici.
 
“Curiosità, determinazione e pazienza” sono state le doti suggerite dal Rettore dell’Ateneo, Pasquale Mistretta. “Curiosità in quello che studiate – ha detto – e nel modo di considerare il libro di testo. Determinazione nel perseguire il risultato che vi proponete di raggiungere, cioè la laurea. E pazienza nel cammino per arrivarci”. Il rettore ha poi rivendicato i risultati conseguiti a livello nazionale ed internazionale, sottolineando la speciale missione dell’università cagliaritana: “Non siamo l’ateneo dei ricchi – ha detto con riferimento alle tasse – e non siamo nemmeno l’ateneo dei numeri chiusi. Continuiamo a garantire a tutti i sardi l’accesso ad una formazione universitaria di ottimo livello, specie in alcuni settori scientifici”.
 
Gli ha fatto eco Aldo Pavan, neo-preside della facoltà di Economia, alla prima uscita ufficiale nella nuova veste: “Il passaggio dalla scuola superiore all’università è delicato – ha avvertito le tante matricole presenti  – Personalmente consiglio sempre l’auto-disciplina per individuare il metodo di studio, e di lavoro, giusto. In questo modo i risultati arriveranno”. Il docente di Economia aziendale ha poi rimarcato la necessità e l’orgoglio dell’appartenenza alla comunità universitaria, “indispensabile per vivere bene questi anni della vostra vita”.
 
Roberto Malavasi, docente di Tecnica Bancaria e fresco ex-preside (dopo 11 anni di carica), ha sottolineato l’alto numero di laureati in Economia che trovano presto un’occupazione stabile. “Le scelte degli ultimi anni – ha spiegato – hanno consentito di raggiungere un ottimo livello di penetrazione sul mercato del lavoro, grazie alla formazione competitiva che la facoltà è in grado di fornire”.
 
Anche il presidente del corso di laurea in Economia e gestione aziendale, Francesco Cabras, è stato prodigo di consigli: “Considerate che i ‘cacciatori di teste’, coloro che assumono le persone nelle aziende – ha sottolineato rivolto agli studenti del primo anno – privilegiano una laurea conseguita nei tempi giusti rispetto ad un percorso formativo, magari terminato con il massimo dei voti e la lode, ma concluso in tempi molto più lunghi”. Nel suo intervento, ed in quello del presidente del corso di laurea in Economia e Finanza, Romano Piras, ancora una volta l’invito a seguire con costanza le lezioni e a studiare fin dall’inizio con metodo e regolarità.
 
Alla presentazione sono poi intervenuti i rappresentanti degli studenti Francesco Piludu e Maurizio Deiana, che hanno evidenziato i progressi compiuti dalla facoltà e offerto la loro disponibilità ad aiutare i colleghi ai primi passi, come si può verificare sul sito web recentemente sottoposto a restyling. Ha concluso la mattinata l’intervento di Sonia Melis, manager didattico, che ha illustrato le opportunità ed i servizi offerti dalla facoltà.
 

Last news

24 May 2020

Medicina, la pediatria dà Scacco

Specializzandi e ricercatori dell'Università di Cagliari ai tempi del Coronavirus: 23 video e mini tesine focalizzate sul Covid-19 e i vari distretti del corpo umano. "L'iniziativa, nata per il lockdown, è stata apprezzata e proficua. Alcuni studi hanno già riscontrato l'interesse di varie riviste scientifiche" spiega Vassilios Fanos. Il plauso di Maria Del Zompo e Micaela Morelli

23 May 2020

CORONAVIRUS, la ricerca a portata di mano. Dalle pagine di unica.it alle testate giornalistiche locali e nazionali

LA RISPOSTA ALLA PANDEMIA, SCIENTIFICA E ACCREDITATA: DECINE DI SPECIALISTI INTERVISTATI, TRA LE ALTRE, DA RAI, VIDEOLINA, SARDEGNA 1, TCS, SULLE PAGINE ANSA, AGI, UNIONE SARDA, NUOVA SARDEGNA, SITI, RADIO E BLOG . Il portale web dell'Università di Cagliari, tra articoli e pubblicazioni su riviste internazionali, rilanciati con informazioni corrette e puntuali dai ricercatori dell'ateneo. Il coordinamento del prorettore Micaela Morelli su farmaci, vaccini, cure, quarantena, stress, impatto su economia e sociale, risposte biomediche e cliniche, pediatria e psichiatria, valutazioni epidemiologiche e virologiche, percorsi e prospettive di riapertura e ripartenza in sicurezza. CONSULTA LA SEZIONE

23 May 2020

Teniamo il cavallo di Troia fuori dai sistemi sanitari

COVID-19, importante documento stilato dalle istituzioni e organizzazioni scientifiche che si occupano di promozione della salute a livello internazionale con il contributo di Paolo Contu, docente di Igiene dell’Università di Cagliari. Cinque le strategie di promozione della salute proposte per affrontare la crisi generata dall'epidemia: intersettorialità, sostenibilità, empowerment e partecipazione dei cittadini, equità e prospettiva life course. Con un'attenzione particolare rivolta ai bambini, che vivono condizioni di particolare vulnerabilità. RASSEGNA STAMPA

23 May 2020

Il coraggio di ogni giorno

L’Università di Cagliari aderisce all’invito della Fondazione Falcone e partecipa al 28mo anniversario della strage di Capaci dedicato agli eroi del quotidiano, esponendo quattro lenzuoli bianchi alle finestre del Palazzo del Rettorato e invitando tutta la comunità accademica a fare altrettanto. “L’impegno contro la mafia e le mafie non può arrestarsi mai: neanche il COVID-19 può far dimenticare i magistrati, le forze dell’ordine e semplici cittadini che hanno perso la vita”: così Maria Del Zompo, Rettore di UniCa, ha risposto all’invito di Maria Falcone, sorella del magistrato barbaramente ucciso 28 anni fa dalla mafia e oggi presidente dell’omonima Fondazione. LA NOTIZIA DEL GESTO DELL'UNIVERSITA' DI CAGLIARI E' SU TUTTA LA STAMPA e NEI TG: la rassegna

Questionnaire and social

Share on: