Sono poco meno di 50mila gli stranieri in Sardegna, rappresentano il 3% della popolazione. La comunità più numerosa proviene dalla Romania, segue il Senegal e il Marocco. Sovraistruiti e sottoccupati, largamente esclusi dalle prestazioni sociali. I dati del dossier annuale sull’immigrazione del Centro Studi e ricerche IDOS presentati giovedì 27 all’aula magna della Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche.
26 October 2022
La copertina del dossier statistico sull'immigrazione 2022

Gli immigrati in Italia producono sempre più ricchezza ma sono sempre più poveri. Svolgono lavori demansionati rispetto al livello d’istruzione, occupati principalmente in settori come l’agricoltura, la ristorazione e i servizi alle persone. In tanti fanno impresa, nell’ultimo anno le attività imprenditoriali gestite da stranieri sono cresciute dell’1,8% mantenendo una tendenza di interrotta espansione anche negli anni della pandemia.  Eppure, nonostante il loro importante contributo al benessere collettivo, gli immigrati restano sempre più esclusi. Subiscono più degli italiani la disuguaglianza sociale, ma meno degli italiani riescono ad accedere alle prestazioni di assistenza sociale. Nel 2021, in Italia, gli stranieri in condizioni di povertà assoluta sono saliti a oltre 1 milione e 600 mila (+100.000 rispetto al 2020), il 32,4% di tutti i residenti nel nostro paese, una quota quattro volte superiore a quella degli italiani.

Sono questi alcuni dei dati che emergono dall’annuale rapporto statistico sull’immigrazione curato dal Centro Studi e Ricerche IDOS. Il dossier, realizzato in collaborazione con il Centro Studi Confronti e l’Istituto di studi politici S. Pio V, verrà presentato in contemporanea in tutte le Regioni d’Italia giovedì 27 ottobre. In Sardegna la presentazione si svolgerà a Cagliari alle ore 10.30 nell’aula magna della Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche in viale Sant’Ignazio da Laconi 74. Aprirà i lavori Mariano Porcu, Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali. Tra gli interventi, a Maria Tiziana Putzolu il compito di un focus sull’immigrazione in Sardegna. Coordina i lavori il giornalista Sergio Nuvoli.

Attachments

Links

Last news

06 February 2023

BullyBuster, il tour dell’acchiappa-bulli nelle scuole d'Italia

Dopo il via in un istituto di Avellino, ora è il turno del Liceo Motzo di Quartu Sant'Elena per la presentazione e prova pratica del sistema multidisciplinare messo a punto dai ricercatori delle università di Napoli, Cagliari, Foggia e Bari. Per UniCa il referente scientifico è il professor Gian Luca Marcialis: “La piattaforma e l’app per smartphone e pc sono ora a disposizione di ragazzi, famiglie, scuole e forze dell'ordine. Andando nelle scuole riusciamo a far ‘toccare con mano’ il semplice modo con cui le soluzioni avanzate, permesse dagli algoritmi dell’intelligenza artificiale e unite al diritto e alla psicologia, riescono ad essere estremamente utili per il rilevamento e il contrasto delle azioni di bullismo o cyberbullismo”

05 February 2023

Torna la Coppa Rettore di calcio a 11. Adesioni entro venerdì

SCADENZA ISCRIZIONI IL 10 FEBBRAIO. Il torneo universitario 2023 è organizzato dal Cus Cagliari in collaborazione con l’ateneo. Ogni squadra (necessario per tutti il certificato medico) può essere composta da un numero illimitato di studenti, anche appartenenti a facoltà diverse, che per tutta la durata del campionato non potranno giocare con nessun altro team partecipante

03 February 2023

Addio all'architetto Giovanni Carbonara

Si è spento mercoledì primo febbraio a Roma il professor Giovanni Carbonara, maestro di restauro, capofila della cosiddetta “scuola romana”. Aveva ottant’anni. Il prossimo 31 maggio avrebbe dovuto essere a Cagliari, ospite della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio del nostro ateneo. Pubblichiamo un suo ricordo a cura delle docenti Caterina Giannattasio, Donatella Rita Fiorino e Valentina Pintus.

03 February 2023

PREMI ERC. Le ricerche di Miriam Melis al top in Europa

NEUROSCIENZE. L’ateneo tra le università e centri scientifici di grande prestigio internazionale. Il riconoscimento di eccellenza alla professoressa del dipartimento di Scienze biomediche porta a Cagliari un finanziamento di circa 2 milioni di euro per il proseguo degli studi sulla dopamina e sulla sua importanza nei meccanismi di elaborazione degli stimoli sensoriali e nell’ambito dei disturbi inerenti apprendimento, sviluppo, comportamento e interazioni sociali. RASSEGNA STAMPA

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie