UniCa UniCa News News Mostra Cere anatomiche di Clemente Susini e Convegno di storia della medicina

Mostra Cere anatomiche di Clemente Susini e Convegno di storia della medicina

Bergamo, Circolo Culturale Sardo “Maria Carta”. 1-2 dicembre 2007
27 November 2007

 

Circolo Culturale Sardo “Maria Carta”
Via Moroni 105 – 24122 Bergamo
tel. e fax 035-240376
Sito Web: http://web.tiscali.it/circolosardobergamo
e-mail: circolosardo.bg@virgilio.it
- - - - - - -
 
Mostra Cere anatomiche di Clemente Susini e Convegno di storia della medicina
Bergamo, dicembre 2007
 
Il Circolo Culturale Sardo “Maria Carta” di Bergamo, nell’intento di rinforzare i legami culturali, storici, economici  e sociali tra la Sardegna e Bergamo, organizza per le giornate dell’1 e 2 dicembre 2007 un Convegno dal titolo: Bergamo e la Sardegna: due “isole” gemelle. Punti d’incontro e analogie attraverso argomenti di storia della medicina.
Col contributo di medici e studiosi, verrà sviluppata una riflessione/ricerca su aspetti spesso sconosciuti della storia della medicina che uniscono le due comunità. Il programma è il seguente:
 
PRIMA SESSIONE – Sabato 1 dicembre 2007, ore 9.30
 
Prof. Ugo Carcassi
Giuseppe Garibaldi nella storia della medicina
Dott. Ignazio Lai
Efisio Marini medico cagliaritano e la pietrificazione del sangue di Garibaldi
Dott. Antonio Guaita
Bergamaschi nella miniera di Monteponi nella seconda metà dell’Ottocento
Dott.ssa Ornella Becheroni
“Prugadoras” e “Taissine”: donne al lavoro nelle miniere dell’Iglesiente e del Bergamasco dal 1860 al 1960
Dott. Salvatore Murgia
Bambini e malattie nell’età giolittiana
Dott. Gavino Maieli
Malattia mentale ed emigrazione
Dott. Umberto Zanetti
Dal mito dell’uomo selvatico alla figura di Gioppino
Dott.ssa Luciana Carreras
Situazione igienico-sanitaria nei paesi dell’area del Monte Arci tra il XVIII e il XIX secolo
Dott. Angelo Deplano
Le epidemie di peste in Sardegna
 
 
SESSIONE MAGISTRALE – sabato 1 dicembre 2007, ore 14.30
 
Ore 14.30
Saluto delle Autorità
Dott. Salvatore Murgia
Un amico sardo di Papa Roncalli
ore 15.30
Prof. Alessandro Riva
Le cere anatomiche del Susini dell’Università di Cagliari
Dott. Paolo Sanna
Le cere del Susini, o della Sardegna che esporta cultura
Prof. Mons. Daniele Rota
Memorando contagio. La grande pestilenza del Seicento descritta dal bergamasco Lorenzo Ghirardelli e ripresa dal Manzoni nel capitolo XXXIII de “I Promessi Sposi”
 
SECONDA SESSIONE – domenica 2 dicembre 2007, ore 9.30
 
Dott.ssa M. Giuseppina Gregorio
Rammentiamo gli avi pensando ai figli - Excursus su usi linguistici e tradizioni sulle orme di Antonio Tiraboschi
Prof. Luigi Cataldi
Salute e malattia nei proverbi bergamaschi
Dott. Salvatore Corea
Il disturbo mentale nelle valli bergamasche
Prof. Ugo Carcassi
Un dermatologo insigne: Pino Pinetti Cagliaritano di Bergamo
Dott.ssa M. Francesca Vardeu
Storia dell’anemia mediterranea nei primi studi dei pediatri sardi
Dott. Enrico Fanni
Storia della vaccinazione antivaiolosa in Sardegna, dai primi tentativi prejenneriani a Giovanni Falconi
Dott.ssa Erica Demuru
S’accabadora: eutanasia ante litteram in Sardegna
Dott. Mohammed Ayyoub
Storia del trapianto renale in Sardegna
Dott. Angelo Deplano
Particolari poco noti della vita di Garibaldi – I quattro arresti
 
In concomitanza col Convegno, che si terrà presso la Sala Mosaico della Camera di Commercio di Bergamo, l’Università degli Studi di Cagliari ha dato il suo assenso all’invio e all’esposizione in Bergamo di alcuni esemplari delle cere anatomiche di Clemente Susini, attualmente conservate presso la Cittadella dei Musei di Cagliari. La Mostra sarà ospitata nelle sale del Museo di Scienze Naturali “E. Caffi” di Bergamo, promotore dell’iniziativa insieme al Circolo Culturale Sardo “Maria Carta”, al Comune di Bergamo e all’Associazione “Clemente Susini” di Cagliari per la Storia della medicina. Il titolo della Mostra è: Arte e anatomia nei modelli di Clemente Susini dell’Università di Cagliari.
Le cere anatomiche di Clemente Susini (1754-1814), eseguite a Firenze tra il 1803 e il 1805 su dissezioni dell’anatomista sardo Francesco Antonio Boi (1767-1855), sono riproduzioni in cera colorata di parti del corpo umano maschile e femminile, e costituiscono dei veri e propri capolavori di arte figurativa. Sulle cere del Susini è appena uscito il volume Cere – Le anatomie di Clemente Susini dell’Università di Cagliari, a cura del professor Alessandro Riva, per i tipi della Ilisso Edizioni di Nuoro, un preziosissimo e accuratissimo lavoro con testi di alto valore scientifico e foto di notevole livello artistico, accompagnate da dettagliate didascalie. Il volume, che rappresenta il lavoro più completo sinora prodotto sulle cere del Susini, è stato presentato il 28 settembre 2007 nella Sala Settecentesca dell’Università di Cagliari.
Vista la loro estrema delicatezza,  tali opere soltanto in poche e particolari occasioni sono state spostate dalla loro sede abituale in Cagliari. Infatti soltanto le città di Londra e di Parigi hanno avuto la possibilità di ospitare alcuni esemplari, mentre un unico modello è stato presentato nelle città di Tokyo, di Milano e di Venezia. E’ stato confermato nei giorni scorsi che nel prossimo anno le cere saranno ospiti dell’Università di Oxford. Per la delicatezza delle opere e per l’obiettiva difficoltà all’allestimento della mostra, non è stato sinora possibile esaudire richieste provenienti da città importanti, tra le quali Madrid, Montpellier, Berlino, Los Angeles.
Bergamo, grazie alla disponibilità del prof. Alessandro Riva, direttore del Dipartimento di Citomorfologia dell’Università di Cagliari, nonché direttore del Museo delle Cere Anatomiche, il quale è profondamente legato alla città per aversi trascorso alcuni anni in giovane età, e grazie alla disponibilità del Rettore dell’Università di Cagliari, è la prima città italiana, e forse l’unica, ad avere la possibilità di esporre per alcune settimane  sette modelli di queste preziose opere. E’, questa, un’occasione irripetibile per regalare alla città uno spazio di alto rilievo scientifico che ben può inserirsi tra le tante prestigiose iniziative che ne hanno caratterizzato nel tempo la vita culturale.
L’organizzazione delle manifestazioni in oggetto ha richiesto uno sforzo notevole, per il quale il Circolo Culturale Sardo “Maria Carta” ha avviato tutta una serie di contatti con enti, associazioni e singole personalità del mondo culturale ed imprenditoriale, realizzando una sinergia di forze che ha permesso la realizzazione del progetto.
 
Promotori dell’iniziativa sono:
-  Circolo Culturale Sardo ”Maria Carta” di Bergamo
-  Comune di Bergamo
-  Museo Civico di Scienze Naturale “E. Caffi” di Bergamo
-  Associazione “Clemente Susini” per la Storia della medicina di Cagliari
 
Hanno dato il loro Patrocinio:
-          Curia Vescovile di Bergamo
-          Università degli Studi di Cagliari
-          Università degli Studi di Bergamo
-          Ordine dei medici di Bergamo
-          Ordine dei medici di Cagliari
-          Comune di Cagliari
-          Provincia di Bergamo
-          Regione Sardegna
-          Regione Lombardia
-          Ospedali Riuniti di Bergamo
-          Azienda Ospedaliera Bolognini di Seriate
-          FASI, Federazione Associazioni Sarde in Italia
-          Fondazione “Maria Carta” di Siligo (SS)
-          NUR, Rivista di Cultura e Identità di Sardegna
-          Ducato di Piazza Pontida di Bergamo
-          Società Italiana di Storia della medicina
-          Gruppo Storia della medicina - Società Italiana di Pediatria
-          Associazione Microstoria Sardegna
 
Hanno contribuito:
-          Credito Bergamasco
-          Banca Popolare di Bergamo
-          Brual
-          Auto Foresti
-          DAU Design Arredamenti Ufficio
-          Luce IN

Last news

27 February 2020

CasaCus, l’Università di Cagliari brinda a Radiolina

Intesa sportiva, mediatica e inclusiva tra accademia, Centro sportivo universitario ed emittente. “Mi piace pensare che siamo sempre più vicini a studentesse e studenti, alla città e alle istituzioni. Lo sport è cultura, formazione, capacità di saper reagire nei momenti negativi” ha detto Maria Del Zompo in diretta alla trasmissione curata da Andrea Matta. L’appuntamento ha ospitato anche il pro rettore vicario Francesco Mola

26 February 2020

Un bando della Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus per gli studenti di UniCa

Previste borse di studio a studenti regolarmente iscritti ai corsi di laurea e laurea magistrale per l’anno accademico 2019/2020, che si trovano in condizioni di svantaggio fisico, psichico, sociale o familiare o in difficoltà economica. Il bando è on line, scade alle 12 del 10 marzo

26 February 2020

CORONAVIRUS, i comportamenti da seguire

Per favorire una corretta informazione, diffondiamo il vademecum diffuso dal Ministero della Salute e dall'Istituto Superiore di Sanità in merito alla diffusione del virus. Esso contiene l'indicazione dei comportamenti da tenere per evitare il contagio.

24 February 2020

Cyberchallenge.it, ottanta studenti in gara per diventare hacker etici

Chi vince potrà usufruire di un percorso di formazione super qualificata “I vincitori svilupperanno competenze volte a difendere e attaccare i sistemi informatici e a individuarne le vulnerabilità, con simulazioni che riproducono un reale tentativo di intrusione” spiega Giorgio Giacinto

Questionnaire and social

Share on: