Sabato 24 marzo 2007 la Cittadella Universitaria di Monserrato ospiterà circa 600 partecipanti alle semifinali di zona. I vincitori rappresenteranno la Sardegna alle finali nazionali
20 March 2007

Sabato 24 marzo 2007 la Cittadella Universitaria di Monserrato ospiterà circa 600 partecipanti alle semifinali di zona dei Campionati Internazionali di Giochi Matematici. I vincitori rappresenteranno la Sardegna alle finali nazionali, che si terranno il 26 maggio presso l’Università Bocconi di Milano.

 


 

Campionati Internazionali di Giochi per... piccoli e grandi matematici

I Campionati Internazionali di Giochi Matematici, organizzati a livello nazionale dal Centro Pristem-Eleusi dell’Università Bocconi di Milano in collaborazione con la FFJM, Federazione Francese di Giochi Matematici sono giunti in Italia alla XIV edizione. Una volta all’anno migliaia di partecipanti, da tutta Italia, si ritrovano per fare un’esperienza nuova e divertente e - perché no? - coltivare il sogno della finalissima internazionale di Parigi per confrontarsi con i migliori di tutto il mondo. Qual è il più grande numero di tre cifre che ha almeno due sottomultipli tra 14, 17 e 18? Problemi di questo genere mettono tutti alla pari: nessuna formula o teorema da ricordare, e contano poco anche gli anni di studio; servono fantasia, intuito, logica, genialità. E tanta voglia di mettersi in gioco e vivere una giornata in cui scoprire una matematica frizzante, simpatica, nuova. I Giochi sono aperti a tutti, dai ragazzi delle scuole medie agli universitari, dai liceali agli adulti, suddivisi in categorie. In totale le categorie sono cinque: C1 (prima e seconda media), C2 (terza media e prima superiore), L1 (seconda, terza e quarta superiore), L2 (maturandi e primi due anni universitari), GP (universitari dal terzo anno in poi e adulti). Le semifinali si svolgono di norma nel mese di marzo, in diverse decine di città italiane. La finale italiana si svolge all’Università Bocconi di Milano il 26 maggio 2007, l’appuntamento a Parigi è programmato per fine agosto.
Le semifinali di zona che si svolgeranno in tutta Italia il 24 Marzo 2007 acquistano in questo anno un significato particolare, in quanto ricorre il decennale della manifestazione in Sardegna. L’importanza dell’evento è sottolineata dallo sforzo organizzativo sostenuto dall’Ateneo: infatti a supportare il CRESM (Centro di Ricerca e Sperimentazione dell’Educazione Matematica, che ha sede presso il Dipartimento di Matematica e Informatica), che da sempre cura l’edizione locale dei Giochi, è direttamente impegnata la Presidenza della Facoltà di Scienze MM. FF. NN., che ha voluto ospitare il decennale nel cuore della Facoltà stessa, riconoscendo la validità di simili iniziative nell’impegno di riavvicinare i giovani allo studio delle scienze di base, e in particolare alla matematica, impegno che costituisce una delle priorità attuali dell’intero Ateneo e della Facoltà in particolare.
L’importanza dell’evento ha portato alla collaborazione tra il CRESM ed il Comitato ScuolaCittà, associazione impegnata da anni in iniziative a sostegno di una scuola pubblica di qualità, che ha fornito supporto diretto nella complessa fase organizzativa, cercando anche il coinvolgimento delle istituzioni regionali e locali a sostegno dell’iniziativa.
La valenza didattica di questo appuntamento è particolarmente esaltata anche dalla partecipazione, fortemente voluta dagli organizzatori ed in particolar modo dal Comitato, dell’Istituto Professionale per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione “A. Gramsci” di Monserrato, che impegnerà in uno stage gli alunni del corso di “operatori dell’accoglienza” a supporto nella gestione della manifestazione.
L’appuntamento si preannuncia degno della ricorrenza: infatti, confermando la tendenza all’incremento dei partecipanti, costante negli ultimi anni, oltre seicento partecipanti affolleranno sabato 24, a partire dalle 13.30, le aule della Cittadella. I primi classificati saranno premiati il 21 Aprile, sempre alla Cittadella e il 10% dei partecipanti per ogni categoria, potranno partecipare alla finale nazionale a Milano. 

Info:
Prof.ssa Maria Polo Direttore del CRSEM
Dipartimento di Matematica e Informatica. Tel.0706758528 – mpolo@unica.it
CIRD - 070401591


 

RASSEGNA STAMPA


L’Unione Sarda
24 marzo 2007

 
Appuntamento oggi alla Cittadella universitaria di Monserrato
Piccoli geni a caccia di gloria
Giochi matematici, 600 alunni alle semifinali
 
Sfida all’ultimo calcolo per seicento piccoli e grandi campioni matematici. Oggi, dalle 13,30, la Cittadella universitaria di Monserrato accoglier?le semifinali di zona dei campionati internazionali di Giochi matematici, iniziativa che taglia quest’anno, nell’Isola, il traguardo del decimo anno. I vincitori rappresenteranno la Sardegna alle finali nazionali, che si terranno il 26 maggio all’Universit?Bocconi di Milano. I campionati internazionali di Giochi matematici, organizzati a livello nazionale dal centro Pristem-Eleusi della Bocconi e la Ffjm, Federazione francese di giochi matematici sono giunti in Italia alla XIV edizione. Una volta all’anno migliaia di partecipanti, da tutta Italia, si ritrovano per fare un’esperienza nuova e divertente e, perch?no, coltivare il sogno della finalissima internazionale di Parigi per confrontarsi coi migliori del mondo. Nessuna formula o teorema da ricordare, e contano poco anche gli anni di studio. Serve solo tanta fantasia, intuito, logica, genialit? voglia di mettersi in gioco. I Giochi sono aperti a tutti, dai ragazzi delle medie agli universitari, dai liceali agli adulti, suddivisi in categorie. In totale cinque: C1 (prima e seconda media), C2 (terza media e prima superiore), L1 (seconda, terza e quarta superiore), L2 (maturandi e primi due anni universitari), GP (universitari dal terzo anno in poi e adulti). A supportare il Centro di ricerca e sperimentazione dell’educazione matematica, che ha sede nel dipartimento di Matematica e informatica e cura l’edizione locale dei Giochi, anche la presidenza della Facolt?di Scienze matematiche, fisiche e naturali che ha voluto ospitare il decennale nel cuore della Facolt?stessa. L’importanza dell’evento ha portato anche alla collaborazione tra il Cresm e il comitato ScuolaCitt? associazione impegnata da anni in iniziative a sostegno di una scuola pubblica di qualit? che ha cercato il coinvolgimento delle istituzioni regionali e locali a sostegno dell’iniziativa. Partecipa anche l’Istituto professionale per i servizi alberghieri e della ristorazione "A. Gramsci" di Monserrato, che impegner?in uno stage gli alunni del corso di "operatori dell’accoglienza" a supporto della manifestazione. I primi classificati, il 10 per cento dei partecipanti per categoria, saranno premiati il 21 aprile, sempre alla Cittadella e potranno partecipare alla finale nazionale a Milano.
Beatrice Saddi

 
Il Giornale di Sardegna
24 marzo 2007
Sfide
Oggi sui banchi di Monserrato seicento coraggiosi partecipano alle (dure?) selezioni per il campionato internazionale di giochi matematici.
di Roberta Pietrasanta
Geni sardi a gara di calcoli scegliamo un numero di due cifre e m ol ti p li ch i am ol o per il prodotto delle sue cifre. Se otteniamo 336, qual era il numero iniziale? E qual è il più grande numero di tre cifre che ha almeno due sottomultipli tra 14, 17 e 18? E poi ancora somme di potenze, campi trapezoidali, moltiplicazioni di dominio, problemi turchi e tutti gli enigmi più cervellotici oggi sui banchi dell’Ateneo di Monserrato.
E se Talete nella Grecia del 585 avanti Cristo prevedendo l’eclisse solare che si sarebbe verificata in quell’anno e calcolando esattamente l’altezza delle piramidi basandosi sulle ombre e su triangoli simili, dimostrava che con la matematica ci si può fare di tutto, oggi i seicento atleti della logica dovranno mostrare di giocare coi numeri
senza perdere la bussola. Centoventi minuti per risolvere una ventina di quesiti validi per il campionato internazionale di Giochi matematici organizzati dal Centro Pristem-Eleusi dell’Università Bocconi di Milano.
Questa mattina dalle 13.30 alla cittadella universitaria cagliaritana sono attesi in seicento per partecipare alla selezione locale da dieci anni affidata al Centro di ricerca e sperimentazione dell’e d uc a zi on e matematica (Crsem). Fra calcoli scarabocchiati e cerebrali ricognizioni, i partecipanti aspirano alle selezioni nazionali e che si svolgeranno a Milano il 26 maggio. Hanno dagli 11 anni in su e condividono una passione per tutto ciò che è calcolo, numero, analisi. Divisi in cinque classi di età (prima e seconda media, terza media e prima superiore, seconda terza e quarta superiore, maturandi e primi due anni universitari, universitari dal terzo anno e adulti) avranno due ore di tempo per risolvere dei bei gratta capi di difficoltà crescente. La media di risoluzione su 17- 20 quesiti è di una decina di problemi per partecipante. I primi classificati saranno premiati il 21 aprile e il 10 per cento dei concorrenti per ogni categoria sarà ammesso
alle selezioni finali nazionali a Milano. Ultima tappa del campionato: Parigi. Il premio finale consiste in una borsa di studio per l’università. E come ricorda la direttrice del Crsem, Maria Polo, un paio d’anni fa gli studenti sardi hanno raggiunto i primi posti nella gare internazionali di Parigi. La manifestazione, sostiene Polo, è “p e n s at a per stimolare i giovani verso lo studio della materia”. D’a l tra parte matematica significa apprendimento: l’arte per chi nutre desiderio di conosce


 

Last news

01 October 2022

Sharper 2022, la festa della scienza e della ricerca all’Orto botanico

Una Notte speciale nel cuore di Cagliari. Oltre duemila presenze, 400 volontari, un centinaio di ricercatrici e ricercatori e una cinquantina di eventi. La divulgazione chiara e immediata tra salute, stili di vita, robotica, astrofisica, costruzione di strade e ponti con gli scarti, fascino della chimica e della matematica, riciclo, crisi idrica, droghe, mondo animale, farmaci antitumorali, preistoria, tecniche di indagine di Polizia e Carabinieri, impronte digitali, voce e visi contraffatti: ricerche e discipline raccontate nei talk, tra laboratori, esperimenti e giochi per i bimbi curati. Molto apprezzato anche l’angolo solidale per Giulio Regeni. La manifestazione ha colto una forte attenzione da comunità civile e sociale, giovani e associazioni. In chiusura la caccia al tesoro scientifica con il successo dei team “Spagna” e “Stati Uniti”. “La scienza è passione e lavoro. Siamo soddisfatti, l’Università punta a coinvolgere e includere le diverse fasce della popolazione” ha detto Luciano Colombo

29 September 2022

«Un fiore all’occhiello dell’Ateneo»

Le parole di Fabrizio Pilo, prorettore all’innovazione e ai rapporti con il territorio, all’avvio delle celebrazioni per i 25 anni della Banca del Germoplasma della Sardegna: una realtà di altissimo livello scientifico, custodita nell’Orto Botanico di UniCa, al centro di una fitta rete di collaborazioni internazionali: quasi 7 milioni e 400mila euro di finanziamenti per 65 progetti realizzati con partner di 26 Paesi, 293 articoli scientifici, di cui 258 su importanti riviste internazionali, firmati da oltre 230 autori diversi, 19 volumi pubblicati

28 September 2022

Biodiversità a rischio, un workshop all’Orto Botanico di UniCa

Al via gli incontri di SEEDFORCE, un progetto LIFE guidato dal Museo delle Scienze di Trento che coinvolge 15 partner italiani e stranieri con lo scopo di salvaguardare 29 specie autoctone dall’estinzione. Coinvolti i ricercatori dell’Università di Cagliari

28 September 2022

Tessuto Digitale Metropolitano: nuove soluzioni per una città più “intelligente”

Presentati alla Manifattura Tabacchi i risultati delle attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico portate avanti in 5 anni a partire dal 2017 dall’Università di Cagliari e dal CRS4 nell’ambito del progetto TDM finanziato da Sardegna Ricerche. L’intervento del prorettore alla ricerca Luciano Colombo: "Un'iniziativa che rafforza la collaborazione con gli enti presenti sul territorio su temi di grande impatto e attualità"

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie