Sviluppo Italia: "Nel Centro-Nord circa il 43% delle operazioni nazionali di spin-off"
15 March 2007
R A S S E G N A   W E B
 
Sviluppo Italia
  
 
14 marzo 2007 - Uno studio di Finlombarda rivela che i più elevati tassi di nascita di imprese da università si registrano presso atenei e enti di ricerca nel centro-nord. In queste regioni si contano infatti 192 spin-off attivi, che rappresentano il 42% del totale nazionale, confermando una grande dinamicità nel settore dell’innovazione e della ricerca tecnologica applicata all’impresa.
 
A fare da capofila è l’Emilia-Romagna, che detiene peraltro il primato nazionale, con 94 dei 454 spin-off di tutto il territorio nazionale, pari al 20,7% del totale nazionale. Segue la Toscana sul cui territorio sono presenti 59 spin-off di ricerca attivi e l’Umbria con 20 spin-off.
 
Per quanto riguarda il primato emiliano-romagnolo si registra un tasso dinascita nella sola Università di Bologna pari al 9,7%, seconda solo al Politecnico di Torino con l’11,1%. Per l’Università di Perugia il dato si assesta al 4,6%.
Tra gli spin-off attivati vanno inclusi quelli del CNR che dal 2002 ha attivato due spin-off in Toscana e cinque in Emilia-Romagna. Nei complesso l’intervento del Miur è stato pari tra 2001 e 2006 a 3,8 milioni a fronte di progetti per 13,2 milioni.
 
I settori che accolgono più spin-off sono quello dell’informatica e multimediale, che riguarda 53 imprese, il 42,74% del totale; energia e ambiente (31 imprese pari al 55,35%), elettronica (23 spin-off equivalenti al 44,23% del totale), biotecnologie (19 pari al 43,18%) e servizi per l’innovazione (14 imprese equivalenti al 38,9% del totale nazionale).




Last news

24 September 2022

Consorzio Industriale della Gallura, intesa con il DICAAR

Un progetto di ricerca sotto la responsabilità di Roberto Ricciu, docente del Dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale e Architettura, che coordina un gruppo di ricerca di Fisica Tecnica Ambientale, ha mosso i primi passi nelle scorse settimane: l'obiettivo è studiare il fabbisogno di energia attuale e pianificare il futuro sviluppo socio economico del nord est della Sardegna provando a rispondere in modo opportuno ad alcune domande fondamentali per lo sviluppo

24 September 2022

Percorsi mediterranei di mediazione per la pace, interviene il Segretario della CEI

L'arcivescovo di Cagliari mons. Giuseppe Baturi apre i lavori dell'iniziativa organizzata dal docente di Diritto privato Carlo Pilia: l'appuntamento è per lunedì 26 settembre alle 16 con una relazione sulla "Carta di Firenze". “L’inizio delle lezioni è l’occasione propizia per animare un confronto con gli studenti universitari sulle tematiche di interesse generale e di maggiore attualità – spiega il professore - che quest’anno riguardano lo sviluppo sostenibile e gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite”.

24 September 2022

BESTMEDGRAPE, al via la conferenza internazionale

L'appuntamento è per martedì 27 settembre dalle 9 nell'Aula magna del Polo di via Marengo: si tratta del progetto finanziato dalla Commissione Europea con oltre tre milioni di euro, guidato dall'Università di Cagliari, che punta a promuovere il riutilizzo degli scarti della vinificazione per ottenere creme di bellezza, integratori e prodotti farmaceutici, creando al contempo nuove opportunità commerciali per giovani imprenditori

23 September 2022

Bullismo, sistema di videosorveglianza intelligente per segnalare episodi di violenza ideato dagli specialisti dell’Università di Cagliari

Dalle App per smartphone e pc agli studi avanzati sul rilevamento degli artefatti video utilizzati dai bulli per molestare e minacciare. Il team dell’Università di Cagliari guidato da Gian Luca Marcialis nel progetto BullyBuster con gli atenei di Foggia, Bari e Napoli Federico II. I lavori saranno presentati anche all’Orto botanico il 30 settembre per Sharper european researchers’ night 2022

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie