La prestigiosa università e l’Eni, partner strategico dell’ateneo, sono riusciti a ’conquistarlo’ con un accordo quinquennale da 2.5 milioni di euro.
11 March 2007

                   Robert Grant

L’autore del più diffuso manuale di strategia per gli Mba, Robert Grant, insegnerà strategic management in energy industry alla Bocconi di Milano. La prestigiosa università e l’Eni, partner strategico dell’ateneo, sono riusciti a ’conquistarlo’ con un accordo quinquennale da 2,5 milioni di euro.
Insomma, la cooperazione tra il mondo accademico e quello dell’impresa ha consentito di portare a termine un’operazione di attrazione di cervelli senza precedenti in Italia. Grant, uno dei grandi nomi internazionali della strategia aziendale, insegnerà alla Bocconi dal prossimo anno accademico, andando a ricoprire la neonata Eni Chair in strategic management in energy industry.
 
“Oggi la Bocconi compie un ulteriore passo avanti nell’applicazione del suo piano strategico 2005-2015”, ha sostenuto il presidente dell’Università, Mario Monti, “stringendo un più saldo legame con una delle imprese più attive del nostro network di partner strategici e confermando l’impegno di ricerca in un settore rilevante come quello dell’energia nel quale la Bocconi è particolarmente impegnata, già dal 1957, attraverso lo Iefe, centro di ricerca avanzato e leader in Italia in materia di economia e politica dell’energia che da oggi può contare anche sul sostegno dell’Eni. In un momento in cui i mercati energetici”, ha proseguito Monti, “sono interessati a processi di liberalizzazione e concorrenza è ancora più cruciale sviluppare competenze e studi in questo settore”.
 
Intervista di Affari a Paolo Scaroni
Sono fermamente convinto”, ha detto Paolo Scaroni, ad di Eni, “che le grandi aziende come Eni non possano considerarsi soltanto destinatarie dei prodotti formativi, ma debbano operare come partner pro-attivi e integrati con il sistema accademico per formare talenti capaci di affrontare con successo la sfida della competizione globale. Eni ha una lunga tradizione di collaborazione con il mondo accademico, fin da quando nel 1957 Enrico Mattei attivò studi specialistici nel settore energetico, aprendo la strada alla formazione post-universitaria in Italia. L’istituzione della cattedra in Strategia dell’Energia è la testimonianza di come Eni intende sostenere partnership formative d’eccellenza”.
 

Last news

03 February 2023

Addio all'architetto Giovanni Carbonara

Si è spento mercoledì primo febbraio a Roma il professor Giovanni Carbonara, maestro di restauro, capofila della cosiddetta “scuola romana”. Aveva ottant’anni. Il prossimo 31 maggio avrebbe dovuto essere a Cagliari, ospite della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio del nostro ateneo. Pubblichiamo un suo ricordo a cura delle docenti Caterina Giannattasio, Donatella Rita Fiorino e Valentina Pintus.

03 February 2023

Cure palliative e terapia del dolore: concluso il primo Master di UniCa

Il traguardo raggiunto ieri nell’aula magna di Palazzo Belgrano, con la discussione di una parte delle tesi del master di primo livello diretto dal professor Gabriele Finco. Presenti per l’occasione il rettore Francesco Mola, l’assessore regionale alla sanità Carlo Doria, l’assessora comunale alle politiche sociali, benessere e famiglia Viviana Lantini, il presidente della società italiana cure palliative Gino Gobber e, per l’Aou, la direttrice generale Chiara Seazzu e il direttore sanitario Giancarlo Angioni

31 January 2023

PREMI ERC. Le ricerche di Miriam Melis al top in Europa

NEUROSCIENZE. L’ateneo tra le università e centri scientifici di grande prestigio internazionale. Il riconoscimento di eccellenza alla professoressa del dipartimento di Scienze biomediche porta a Cagliari un finanziamento di circa 2 milioni di euro per il proseguo degli studi sulla dopamina e sulla sua importanza nei meccanismi di elaborazione degli stimoli sensoriali e nell’ambito dei disturbi inerenti apprendimento, sviluppo, comportamento e interazioni sociali. RASSEGNA STAMPA

30 January 2023

La forza del ricordo come antidoto al male

Una foltissima partecipazione lunedì 30 al convegno organizzato dall'ateneo per il Giorno della Memoria. Autorità civili, militari e religiose, tantissimi studenti a simboleggiare il passaggio del testimone per continuare a non dimenticare l'orrore dell'Olocausto. Gli interventi del rettore Francesco Mola, del direttore del quotidiano La Repubblica Maurizio Molinari, del professor Michele Camerota, del presidente della Regione Christian Solinas, dell'assessora alla pubblica istruzione del comune di Cagliari Marina Adamo. Al termine della manifestazione è stata scoperta la targa commemorativa in onore di Davide Teodoro Levi, Alberto Pincherle, Camillo Viterbo, i tre docenti di UniCa colpiti dalle leggi razziali del '38. SERVIZIO, PHOTOGALLERY E VIDEO INTERVISTE

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie