Tre mega progetti discussi dal consiglio d’amministrazione dell’Università
28 February 2007

di GIOVANNA FAVRO

TORINO
Una galleria commerciale in vetro e acciaio grande quanto galleria San Federico, tre piani di parcheggio interrato che salveranno l’antico bastione delle mura cittadine e altrettanti piani in 13 mila 500 metri quadri di superficie per un edificio ultramoderno che ospiterà servizi, sale studio, bar, mensa studentesca, e pure asilo nido e residenze a disposizione degli universitari.

E’ il futuro di piazzale Aldo Moro, fra via Verdi e via Sant’Ottavio, dove il «palazzetto Aldo Moro» verrà interamente demolito. Non è tutto. Riparte il progetto di campus scientifico da 245 milioni a Grugliasco, dove si collocheranno, accanto alle facoltà di Agraria e Veterinaria, Scienze e Farmacia, e dove traslocherà anche l’Istituto Zooprofilattico, che aumenterà i propri spazi a 20 mila metri quadri. E ancora: all’ex Fimit (Manifattura Tabacchi) si collocherà la Suism, e con essa un polo medico, impianti sportivi, residenze, e anche un centro che certificherà materiali e attrezzature sportive.

Sono i tre mega progetti discussi ieri dal consiglio d’amministrazione dell’Università. Tre partite multimilionarie di sviluppo edilizio che per il rettore Ezio Pelizzetti «creeranno un ulteriore salto di qualità di un ateneo moderno e funzionale, attento, oltre che alla scienza e alla didattica, alla socialità e al recupero urbano».

Per piazzale Aldo Moro, Pelizzetti e il vicerettore Salvatore Coluccia hanno discusso nella commissione edilizia del cda 4 progetti. La scelta è caduta su quello di Rosso costruzioni e «CCC» (Consorzio cooperative costruzioni), che lo realizzerà in project financing: sorgerà un edificio ad «L», con mille metri quadri di galleria commerciale coperta, per librerie e altri negozi coerenti con le attività dell’ateneo. Non sarà la sola forma di matrimonio con i privati, perché nei 3 piani di parcheggi sotterranei (12.900 mq) ci saranno anche circa 200 box auto da cedere ai residenti.

Sopra al parcheggio - che risparmierà e tutelerà il bastione seicentesco delle antiche mura di Torino - sarà realizzata una piazza aperta al passeggio cittadino, con mensa, bar, sale studio, servizi per i disabili, 3 mila e 200 metri quadri di residenze e 700 di asilo nido per i figli di studentesse, docenti e dipendenti.

Quanto alla Suism, il rettore ricorda che «con i suoi 2 mila studenti è la più grande scuola di Scienze motorie d’Italia, con molti iscritti da fuori regione: rafforziamo il primato italiano costruendo anche, accanto al centro medico, impianti sportivi e, in accordo con Regione, Finpiemonte e Camera di commercio, il primo centro italiano per la certificazione dei materiali sportivi, attività per la quale oggi le aziende si rivolgono all’estero».

Coluccia: «Sarà un polo di eccellenza di ricerca e formazione, a disposizione anche del quartiere per le attività sportive». I tempi? «Grugliasco sarà consegnato nel 2011»; il 2009 è la data di piazzale Aldo Moro: «Entro 12-18 mesi sarà demolito il Palazzetto. Aumenteremo la dotazione di aule con il recupero di quelle a Torino Esposizioni, in attesa del termine dei lavori per Giurisprudenza e Scienze politiche sull’ex area Italgas».

Fonte: http://www.lastampa.it


Last news

08 December 2022

Chiusura uffici del 9 dicembre

Per il ponte dell'Immacolata 2022 le strutture dell’amministrazione centrale dell’Università di Cagliari resteranno chiuse nella giornata di venerdì 9 e riapriranno regolarmente lunedì 12 dicembre. Nel periodo delle festività di fine e inizio anno gli uffici osserveranno chiusure per ferie nei giorni 23, 27, 30 del mese di dicembre e, a gennaio 2023, nei giorni 2 e 5

06 December 2022

Laureandi dell’Università di Cagliari a Ecomondo

Transizione ecologica e innovazione tecnologica, i corsi di UniCa precorrono i tempi e preparano gli specialisti per un mondo più sostenibile e vivibile. Report della visita tecnica di studentesse e studenti del corso di laurea magistrale in Ingegneria ambientale per lo sviluppo sostenibile dell’ateneo agli stand dell’esposizione internazionale che si è svolta a Rimini dal 10 al 12 novembre scorso. Ad accompagnare e guidare il gruppo il professor Aldo Muntoni (Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e architettura)

06 December 2022

CAREER DAY 2023 (#incontrailtuofuturo). Aperte le registrazioni ai colloqui di selezione

Il 12 e il 13 gennaio 2023 sono in calendario le due giornate organizzate dall’Università di Cagliari con l’Assessorato regionale del Lavoro e con l’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (Aspal) per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Da una parte laureati/e, studenti e studentesse di UniCa e dall’altra le imprese del territorio impegnate nella ricerca di giovani preparati per garantire un apporto innovativo alle esigenze aziendali presenti e future. CHALLENGE A PREMI: IL 28 DICEMBRE LA SCADENZA PER PARTECIPARE ALLE "SFIDE"

06 December 2022

Piano nazionale di ripresa e resilienza, 85 milioni di euro per i progetti curati da UniCa

Approvate da Senato accademico e Cda le nomine dei ventidue referenti scientifici dell’ateneo di Cagliari per il Pnrr. Mobilità sostenibile, terapie geniche, scenari energetici, rischi ambientali, malattie infettive, biofarmacologia, economia, medicina di previsione, ecosistema dell’innovazione e cybersecurity tra gli ambiti delle ricerche

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie