Tra le novità mobilità, meritocrazia, esodi incentivati e dirigenti-manager licenziabili.
19 January 2007

Da: Il resto del carlino:

E’ stato raggiunto l’accordo tra Governo e sindacati per la riforma della pubblica amministrazione. Intorno al tavolo, a palazzo Vidoni, i ministri dell’Economia Tommaso Padoa-Schioppa e delle Riforme, dell’Innovazione nella pubblica mministrazione Luigi Nicolais e i tre segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Epifani, Bonanni e Angeletti.

L’accordo dal titolo "Per una nuova qualità dei servizi e delle funzioni pubbliche" traccia le linee guida della riorganizzazione della pubblica amministrazione. Arrivano mobilità degli statali, esodi incentivati, dirigenti-manager licenziabili, meritocrazia, telelavoro. Nei prossimi giorni sarà firmato un successivo accordo a Palazzo Chigi che riguarderà anche i settori delle Autonomie Locali e della Sanità.

Questi i principali punti del memorandum di intesa sulla riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche raggiunto oggi tra il governo e i sindacati:

MOBILITA’ TERRITORIALE E FUNZIONALE. Il memorandum prevede che "per agevolare la mobilità territoriale del personale pubblico, statale, regionale e locale, verranno individuati meccanismi contrattuali di sostegno e incentivazione, mediante agevolazioni economiche sia dirette sia indirette, conseguibili attraverso il ricorso all’autonomia di bilancio".

ESODI. Per il personale in caso di accertato esubero di personale non ricollocabile, con processi di mobilità si devono prevedere forme incentivate di uscita o attuare norme già previste nei contratti collettivi. Inoltre andranno previste forme volontarie incentivate di uscita con modalità da definire, anche tenendo conto di esperienze di altri paesi europei.

Fonte: http://ilrestodelcarlino.quotidiano.net


 

Da Rai news 24:

Accordo tra Governo e sindacati per la riforma della pubblica mministrazione. Arrivano mobilita’ degli statali, esodi incentivati, meritocrazia, le ’pagelle’ dei cittadini alla qualita’ del servizio, dirigenti-manager licenziabili in casi estremi. Ma anche il telelavoro. L’istituto della mobilita’ potra’ essere utilizzato anche per la gestione di eventuali esuberi.

"Sara’ una pubblica amministrazione piu’ vicina ai cittadini, il che vuol dire che c’e’ una volonta’ di riforma". Lo ha detto il segretario generale della
Cgil Guglielmo Epifani al termine dell’incontro governo-sindacati sul memorandum della pubblica amministrazione. "E’ un passo importante - ha aggiunto - nella logica di avere una moderna amministrazione al servizio del
paese".

 Con il nuovo contratto del pubblico impiego "ci sara’ spazio per economie fatte meglio". E’ questo il commento del ministro dell’Economia, Tommaso Padoa Schioppa, all’accordo appena siglato dal Governo con i sindacati sulla
riforma del pubblico impiego. Secondo il ministro l’accordo permettera’ una gestione piu’ produttive della spesa . "La Finanziaria - ha aggiunto - e’ riuscita a operare solo su una piccola parte della spesa pubblica proprio perche’ il resto era estremamente rigido con questo contratto ci sara’ quindi spazio per economie fatte meglio".

Il memorandum e’ stato firmato dal ministro della Funzione Pubblica Luigi Nicolais e dal ministro dell’Economia, Tommaso Padoa Schioppa e da Cgil, Cisl e Uil.
A giorni sara’ firmato un successivo accordo a Palazzo Chigi che interessera’ anche i settori delle Autonomie Locali e della Sanita’.


Fonte: http://www.rainews24.it


Last news

24 September 2022

Consorzio Industriale della Gallura, intesa con il DICAAR

Un progetto di ricerca sotto la responsabilità di Roberto Ricciu, docente del Dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale e Architettura, che coordina un gruppo di ricerca di Fisica Tecnica Ambientale, ha mosso i primi passi nelle scorse settimane: l'obiettivo è studiare il fabbisogno di energia attuale e pianificare il futuro sviluppo socio economico del nord est della Sardegna provando a rispondere in modo opportuno ad alcune domande fondamentali per lo sviluppo

24 September 2022

Percorsi mediterranei di mediazione per la pace, interviene il Segretario della CEI

L'arcivescovo di Cagliari mons. Giuseppe Baturi apre i lavori dell'iniziativa organizzata dal docente di Diritto privato Carlo Pilia: l'appuntamento è per lunedì 26 settembre alle 16 con una relazione sulla "Carta di Firenze". “L’inizio delle lezioni è l’occasione propizia per animare un confronto con gli studenti universitari sulle tematiche di interesse generale e di maggiore attualità – spiega il professore - che quest’anno riguardano lo sviluppo sostenibile e gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite”.

24 September 2022

BESTMEDGRAPE, al via la conferenza internazionale

L'appuntamento è per martedì 27 settembre dalle 9 nell'Aula magna del Polo di via Marengo: si tratta del progetto finanziato dalla Commissione Europea con oltre tre milioni di euro, guidato dall'Università di Cagliari, che punta a promuovere il riutilizzo degli scarti della vinificazione per ottenere creme di bellezza, integratori e prodotti farmaceutici, creando al contempo nuove opportunità commerciali per giovani imprenditori

23 September 2022

Bullismo, sistema di videosorveglianza intelligente per segnalare episodi di violenza ideato dagli specialisti dell’Università di Cagliari

Dalle App per smartphone e pc agli studi avanzati sul rilevamento degli artefatti video utilizzati dai bulli per molestare e minacciare. Il team dell’Università di Cagliari guidato da Gian Luca Marcialis nel progetto BullyBuster con gli atenei di Foggia, Bari e Napoli Federico II. I lavori saranno presentati anche all’Orto botanico il 30 settembre per Sharper european researchers’ night 2022

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie