All’Orto botanico la grotta di Gesu bambino tra le piante citate dalle Sacre scritture
12 December 2006
Cagliari, 13 dicembre 2006  (unicaweb)
 
All’Orto botanico dell’Università di Cagliari, come ormai tradizione, anche quest’anno è stato allestito un suggestivo presepe, immerso nella foresta tropicale del parco di viale Sant’Ignazio.

Le statuine raffiguranti  Gesù bambino, la Madonna, San Giuseppe, il bue e l’asinello – tutte in terracotta sarda – sono un forte richiamo ai valori della vita e della natura. L’originalità dell’ambientazione nella Valle di Palabanda è anche un modo per rilanciare l’interesse verso la biologia vegetale. Attorno al presepe si possono inoltre ammirare moltissime delle diverse specie di piante tra quelle citate dalla Bibbia, dal comune Ficus ad altre meno conosciute o addirittura rare. Ad ognuna di queste piante sono associati simboli, immagini e valori delle civiltà e dei Paesi di provenienza, la cui lettura e interpretazione è facilitata da riferimenti didascalici e dagli stessi versetti contenuti nelle Sacre scritture.
 
L’iniziativa è inserita nel programma di attività socio-culturali del Dipartimento di Scienze botaniche del nostro ateneo. Durante le prossime settimane studenti, curiosi e appassionati potranno visitare il presepe e gli oltre 5 ettari del magnifico giardino fondato nel 1866 da Patrizio Gennari. La visita dell’Orto botanico di Cagliari si può comodamente fare anche da casa, via Internet. E’ infatti on line il sito web del Centro conservazione biodiversità (CCB) che ospita la sezione “Virtual Orto” all’indirizzo http://www.ccb-sardegna.it/virtual/virtualorto.html. Con il percorso "virtuale" i visitatori possono scoprire le principali caratteristiche e gli esemplari più significativi delle tante specie vegetali, potendone apprezzare anche gli aspetti storici e archeologici oltrechè botanici.
 
presepe all’orto botanico - foto: F.Cogotti
foto: Francesco Cogotti
il presepe 2006 all’orto botanico

 

Last news

27 September 2022

BESTMEDGRAPE, al via la conferenza internazionale

L'appuntamento è per martedì 27 settembre dalle 9 nell'Aula magna del Polo di via Marengo: si tratta del progetto finanziato dalla Commissione Europea con oltre tre milioni di euro, guidato dall'Università di Cagliari, che punta a promuovere il riutilizzo degli scarti della vinificazione per ottenere creme di bellezza, integratori e prodotti farmaceutici, creando al contempo nuove opportunità commerciali per giovani imprenditori

26 September 2022

Il mondo della virologia al Parco scientifico di Pula

Il Dipartimento di Scienze della vita e dell'ambiente dell'Università di Cagliari al lavoro con Sardegna Ricerche per costruire un polo di eccellenza per la ricerca sugli antivirali. Si tratta del più importante evento formativo europeo per dottorandi ed early-post doc nel campo della virologia e della terapia antivirale che dal 26 settembre radunerà docenti e studenti provenienti da ogni parte del mondo

26 September 2022

Percorsi mediterranei di mediazione per la pace, interviene il Segretario della CEI

L'arcivescovo di Cagliari mons. Giuseppe Baturi apre i lavori dell'iniziativa organizzata dal docente di Diritto privato Carlo Pilia: l'appuntamento è per lunedì 26 settembre alle 16 con una relazione sulla "Carta di Firenze". “L’inizio delle lezioni è l’occasione propizia per animare un confronto con gli studenti universitari sulle tematiche di interesse generale e di maggiore attualità – spiega il professore - che quest’anno riguardano lo sviluppo sostenibile e gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite”.

26 September 2022

TDM-Tessuto Digitale Metropolitano, i risultati del progetto

Mercoledì 28 settembre a partire dalle 10:15, nella sala congressi della Manifattura Tabacchi di Cagliari, verrà presentato il progetto, finanziato da Sardegna Ricerche, realizzato dal CRS4 e dall’Università di Cagliari per concepire nuove soluzioni che rendano le città più intelligenti grazie all’utilizzo di tecnologie avanzate. Apertura con i saluti del rettore Francesco Mola, interventi di tre docenti del nostro Ateneo

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie