Secondo le OO.SS. risorse insufficienti e tagli ai bilanci del tutto impropri minacciano la funzionalità delle Università
16 November 2006

Roma – Risorse insufficienti, ai limiti della sopravvivenza, e tagli ai bilanci del tutto impropri, con prevedibili difficoltà anche a finanziare i rinnovi contrattuali, che minacciano la funzionalità delle Università e degli Enti pubblici idi Ricerca; i tagli di spesa operati con l’art. 53 agli Enti pubblici di Ricerca che producono un ulteriore pesante taglio di fatto dei bilanci (meno 70 mln di euro per il CNR, meno 20 mln per l’ISTAT); risposte assolutamente minimali ai gravi problemi del reclutamento del precariato, a fronte della necessità di un piano straordinario di accesso in ruolo di dimensioni consistenti; un incomprensibile lesione all’autonomia degli Enti, che possono essere “riordinati” per regolamento anziché per legge. In questi giorni molte voci sono intervenute a sostenere le richieste del sindacato, prima fra tutte quella di Rita Levi Montalcini, ma anche le prese di posizioni della CRUI e di alcuni Presidenti degli Enti; e sappiamo che è in corso un fitto lavoro parlamentare e ministeriale di emendamento e riscrittura dei punti più controversi. Ma nulla di tutto ciò è pubblico né tanto meno ufficiale. Rispetto ai testi della Finanziaria in ingresso niente è ancora cambiato, né il Governo ha dichiarato in forma ufficiale l’impegno a cambiare in tutto o in parte le norme presentate. Il Ministro Mussi ha più volte pubblicamente convenuto sulla necessità di una forte correzione di rotta: ci attendiamo ora segnali espliciti e concreti di tale volontà ad un tavolo di confronto, accompagnati da una precisa assunzione di impegni formali da parte del Governo, che modifichino radicalmente i provvedimenti che riguardano sia l’Università che la Ricerca. Anche in queste ore stiamo lavorando per acquisire tali risultati, per questo la FLC CGIL, la CISL Università, la FIR CISL e la UILPA-UR ribadiscono le ragioni dello sciopero del 17 e della manifestazione di Roma, che si caricano di un significato politico evidente contro scelte sbagliate per questi settori. Alla manifestazione di Roma, che partirà alle ore 9,30 da piazza Bocca della Verità e terminerà a piazza Navona, prenderanno parte le segreterie confederali e sarà conclusa da Guglielmo Epifani, segretario generale della CGIL.

Fonte: comunicato stampa

Last news

28 May 2022

Così sopravvive il super batterio anti-radiazioni

Dallo studio guidato dai ricercatori dell’Università di Cagliari Dario Piano e Domenica Farci e realizzato da un network internazionale di studiosi arriva nuova luce su un organismo capace di resistere ad una dose di radiazioni gamma 15mila volte superiori a quelle sufficienti ad uccidere un uomo. Possibili applicazioni in biomedicina per lo sviluppo di antibiotici di nuova generazione e nelle nanotecnologie per lo sviluppo di nuovi biomateriali

28 May 2022

Economia, ecco cosa ci ha insegnato la crisi

Dalla presentazione del Rapporto CRENoS gli spunti per la ripresa. Emergono alcuni insegnamenti: la dimensione piccola delle imprese espone a maggiori rischi, ma anche una elevata specializzazione produttiva aumenta il rischio. Va poi tenuta in considerazione l’importanza dei servizi pubblici, non solo sanitari. C’è, infine, un disallineamento delle competenze. “Tutto ciò è risaputo, ma non sempre chi disegna le politiche economiche sembra esserne consapevole”, ha avvertito Gianfranco Atzeni, docente di Economia politica dell’Università di Sassari e coordinatore del Rapporto 2022. RASSEGNA STAMPA

27 May 2022

Venerdì 27 maggio la presentazione del Rapporto CRENoS

A partire dalle 10 nell’Aula A della Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche (in viale Sant'Ignazio n.76, Cagliari) la presentazione del 29mo Rapporto sull’economia della Sardegna che il CRENoS redige ogni anno per analizzare le tendenze economiche recenti e fornire alcune analisi della congiuntura. Dopo i saluti dei rettori dei due atenei sardi, a illustrare i dati sarà Gianfranco Atzeni, docente di Economia politica all'Università di Sassari. Per accedere nell'aula sarà necessario indossare una mascherina FFP2. L'evento sarà trasmesso in streaming sul canale Youtube dell'Università di Cagliari e sulla pagina Facebook del CRENoS. RASSEGNA STAMPA

26 May 2022

UniCa aderisce alla “Settimana mondiale della tiroide 2022”

Dal 25 al 31 maggio si celebra l’appuntamento con la campagna annuale che ha l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione generale sui problemi legati alle malattie della tiroide, con particolare riguardo alla prevenzione attraverso l'uso di sale iodato. Il tema conduttore dell’edizione 2022, che non prevede eventi in presenza, è “Tiroide e salute: io mi informo bene”. Interviste e le risposte degli esperti ai quesiti più frequenti sulla pagina Facebook dedicata

Questionnaire and social

Share on: