La Giunta regionale ha approvato il programma di spesa di 2 milioni e 500mila euro per prestiti d’onore agli universitari sardi. La cifra sarà gestita dagli Ersu
28 September 2006
(Unicaweb) - Per la Regione si tratta di una scommessa da 2 milioni e 500mila euro, per  gli studenti sardi può essere un buon investimento sulle proprie capacità e il proprio impegno. La Giunta presieduta da Renato Soru ha approvato nella seduta odierna un programma che prevede la concessione di prestiti d’onore per gli studenti universitari iscritti alle lauree triennali e specialistiche nelle Università sarde. Nella Finanziaria 2006 erano stati stanziati 2 milioni e 500 mila euro con questa destinazione.
 
Stando a quanto si apprende dall’Agenzia Italia, l’assessore regionale della Pubblica Istruzione Elisabetta Pilia ha definito "strategico l’intervento approvato, per elevare i livelli di istruzione nell’Isola - oggi tra i più bassi in Italia con un diciassettesimo posto per numero di laureati e soltanto il 50 per cento di diplomati che si iscrivono all’università, contro una media nazionale del 75 per cento - e per recuperare il divario con l’Europa".
 
Con i prestiti d’onore sara’ possibile dare un’opportunità di studio anche a migliaia di studenti che, pur essendo risultati idonei, non riescono a beneficiare delle borse di studio concesse attualmente dagli Ersu, finora in grado di soddisfare solo il 60 per cento delle domande: nello scorso hanno accademico sono stati 2099 gli universitari esclusi, di cui 1448 di Cagliari e 651 di Sassari.
 
La concessione dei prestiti d’onore sarà gestita dagli Ersu di Cagliari e Sassari che, in base alle legge regionale 37 del 1987, sono autorizzati a svolgere anche questo ruolo. Lo stanziamento di 2 milioni e 500 mila euro sarà ripartito secondo percentuali già fissate per contributi di questo genere: il 65 per cento andrà all’Ersu di Cagliari (1.625.000 euro) e il 35 per cento a quello di Sassari (875 mila euro).
 
I due Enti dovranno concordare le modalità di erogazione dei prestiti d’onore e avranno l’incarico di effettuare la raccolta sistematica di tutti i dati utili per l’iniziativa, da inviare poi all’assessorato regionale della Pubblica Istruzione. Per garantire azioni e interventi coordinati a favore degli studenti dei due atenei sardi, sarà istituito un Coordinamento regionale per il diritto allo studio universitario, di cui faranno parte l’assessore regionale della Pubblica Istruzione, i rettori delle due Università sarde, i presidenti degli Ersu e due rappresentanti degli studenti nei rispettivi Consigli di amministrazione.
 
 

Last news

11 August 2022

Dottorati di ricerca, boom delle borse di UniCa

Dalle 77 dell’anno precedente passano a 133 per il XXXVIII ciclo. Il rettore Francesco Mola: “Grande sforzo dell’Ateneo che punta decisamente sui propri giovani, dando loro una straordinaria opportunità di formazione avanzata e di crescita professionale, e sullo sviluppo del territorio, mirando a tematiche di grande urgenza e di alto impatto”

08 August 2022

Nuraghe project, nuove scoperte grazie ai rilievi LiDAR da drone del CNR ISPC

Grazie all’accesso ai laboratori dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR ISPC) parte dell’infrastruttura di ricerca per l’Heritage Science (E-RIHS), gli archeologi dell’Università di Cagliari guidati da Riccardo Cicilloni hanno ottenuto importanti risultati nel sito nuragico di Bruncu 'e s'Omu nel territorio di Villa Verde in provincia di Oristano

05 August 2022

Nasce «The Hadron Academy»

Aperte le iscrizioni al primo dottorato in Italia dedicato allo sviluppo tecnologico e biomedico dell’adroterapia, forma avanzata di radioterapia che utilizza particelle pesanti come protoni e ioni carbonio per trattare i tumori più complessi. Coordinato da Annalisa Bonfiglio, e promosso dal CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica e dalla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, insieme all’Università degli Studi di Cagliari, è aperto a 5 studenti meritevoli a cui saranno assegnate altrettante borse di studio, una delle quali messa a disposizione dal nostro Ateneo. Iscrizioni aperte a medici, fisici medici, biologi, bioingegneri, ingegneri di processo, fisici, giuristi, economisti, filosofi

05 August 2022

Geologia e ambiente, la summer school

Successo per la Scuola di alta formazione per docenti di Scienze organizzata dal dipartimento di Scienze chimiche e geologiche e dal corso di laurea in Geologia: seminari, attività di laboratorio ed esercitazioni pratiche per apprendere un modello di insegnamento basato sull’investigazione e sulla ricerca

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie