Il docente di Storia dell’arte medievale al Dipartimento di Lettere, lingue e Beni culturali nominato dal Ministero della Cultura ispettore onorario per la città di Cagliari e le province di Oristano e Sud Sardegna
27 July 2022
Andrea Pala insegna Storia dell'Arte medievale al Dipartimento di Lettere, lingue e Beni culturali diretto da Ignazio Putzu

in Sardegna si attestano straordinarie testimonianze storico-artistiche che devono essere sempre più studiate, conosciute, tutelate e valorizzate, soprattutto dai nostri giovani che sono depositari di un meraviglioso patrimonio

Sergio Nuvoli

Cagliari, 27 luglio 2022 - Andrea Pala, docente di Storia dell’arte medievale al Dipartimento di Lettere, lingue e Beni culturali dell’Università di Cagliari, è stato nominato dalla Direzione Generale Archeologia, Belle arti e Paesaggio del Ministero della Cultura ispettore onorario per la città di Cagliari e le province di Oristano e Sud Sardegna.

Il professor Pala, noto storico dell'arte del patrimonio storico-artistico medievale dell’Isola, con interessi di ricerca che travalicano i confini nazionali e si spingono in tutta l’area del Mediterraneo, sottolinea che “si tratta di un importante riconoscimento che consolida un rapporto di grande collaborazione tra l’ateneo di Cagliari e l’Istituto periferico del Ministero. in Sardegna si attestano straordinarie  testimonianze storico-artistiche che devono essere sempre più studiate, conosciute, tutelate e valorizzate, soprattutto dai nostri giovani che sono depositari di un meraviglioso patrimonio culturale, per certi versi unico nel suo genere”.

Gli ispettori onorari vigilano sui monumenti e sugli oggetti d'antichità d'arte esistenti nel territorio di loro giurisdizione e danno notizia alla Soprintendenza di quanto può interessare la conservazione e la custodia, curano l'osservanza delle disposizioni di legge e denunciano gli abusi alla stessa Soprintendenza. Adempiono poi alle incombenze affidate dalla Soprintendenza in materia di tutela monumentale ed artistica.

Links

Last news

01 October 2022

Sharper 2022, la festa della scienza e della ricerca all’Orto botanico

Una Notte speciale nel cuore di Cagliari. Oltre duemila presenze, 400 volontari, un centinaio di ricercatrici e ricercatori e una cinquantina di eventi. La divulgazione chiara e immediata tra salute, stili di vita, robotica, astrofisica, costruzione di strade e ponti con gli scarti, fascino della chimica e della matematica, riciclo, crisi idrica, droghe, mondo animale, farmaci antitumorali, preistoria, tecniche di indagine di Polizia e Carabinieri, impronte digitali, voce e visi contraffatti: ricerche e discipline raccontate nei talk, tra laboratori, esperimenti e giochi per i bimbi curati. Molto apprezzato anche l’angolo solidale per Giulio Regeni. La manifestazione ha colto una forte attenzione da comunità civile e sociale, giovani e associazioni. In chiusura la caccia al tesoro scientifica con il successo dei team “Spagna” e “Stati Uniti”. “La scienza è passione e lavoro. Siamo soddisfatti, l’Università punta a coinvolgere e includere le diverse fasce della popolazione” ha detto Luciano Colombo

29 September 2022

«Un fiore all’occhiello dell’Ateneo»

Le parole di Fabrizio Pilo, prorettore all’innovazione e ai rapporti con il territorio, all’avvio delle celebrazioni per i 25 anni della Banca del Germoplasma della Sardegna: una realtà di altissimo livello scientifico, custodita nell’Orto Botanico di UniCa, al centro di una fitta rete di collaborazioni internazionali: quasi 7 milioni e 400mila euro di finanziamenti per 65 progetti realizzati con partner di 26 Paesi, 293 articoli scientifici, di cui 258 su importanti riviste internazionali, firmati da oltre 230 autori diversi, 19 volumi pubblicati

28 September 2022

Biodiversità a rischio, un workshop all’Orto Botanico di UniCa

Al via gli incontri di SEEDFORCE, un progetto LIFE guidato dal Museo delle Scienze di Trento che coinvolge 15 partner italiani e stranieri con lo scopo di salvaguardare 29 specie autoctone dall’estinzione. Coinvolti i ricercatori dell’Università di Cagliari

28 September 2022

Tessuto Digitale Metropolitano: nuove soluzioni per una città più “intelligente”

Presentati alla Manifattura Tabacchi i risultati delle attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico portate avanti in 5 anni a partire dal 2017 dall’Università di Cagliari e dal CRS4 nell’ambito del progetto TDM finanziato da Sardegna Ricerche. L’intervento del prorettore alla ricerca Luciano Colombo: "Un'iniziativa che rafforza la collaborazione con gli enti presenti sul territorio su temi di grande impatto e attualità"

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie