“La notte dei ricercatori ovvero la ricerca va in piazza” il titolo della serata in programma dalle ore 21.00 del 22 settembre prossimo nella splendida Piazza Giacomo Leopardi di Recanati.
15 September 2006
CAMERINO - “La notte dei ricercatori ovvero la ricerca va in piazza” il titolo della serata in programma dalle ore 21.00 del 22 settembre prossimo nella splendida Piazza Giacomo Leopardi di Recanati.

Anche quest’anno l’Università di Camerino aderisce alla Notte dei Ricercatori, l’evento organizzato dalla Commissione Europea per promuovere, presso il grande pubblico, il ruolo dei ricercatori nella società. “La notte dei ricercatori ovvero la ricerca va in piazza” è infatti il titolo della serata che, in programma dalle ore 21.00 del 22 settembre prossimo nella splendida Piazza Giacomo Leopardi di Recanati, sarà presentata da un popolarissimo personaggio televisivo.

Numerosi i ricercatori di tutte le Facoltà dell’Ateneo che mostreranno concretamente ai visitatori l’attività che svolgono ogni giorno nei laboratori, per far meglio comprendere quanto la ricerca sia utile per la vita quotidiana di ognuno di noi; negli esperimenti saranno coinvolti anche gli studenti dei vari corsi di laurea, fra i quali anche quelli del percorso formativo Unicam in Tecnologie per l’Innovazione che ha sede proprio a Recanati, presso il Centro Studi Leopardiani.

Il momento più atteso dell’appuntamento sarà la proiezione di un cortometraggio realizzato dall’Ateneo di Camerino in collaborazione con l’Università di Bolzano, la Provincia di Macerata e la iGuzzini Illuminazione: dopo la positiva esperienza dello scorso anno, infatti, Unicam ha realizzato un nuovo video in cui quattro giovani ricercatrici evidenzieranno le proprie passioni e frustrazioni, i propri desideri e successi, sia nel campo della ricerca che in quello della vita quotidiana, facendo scoprire, a quanti interverranno in piazza, tutti i segreti del loro affascinante lavoro che trova applicazioni utili nel nostro vivere quotidiano.

A conclusione del filmato un simpatico “Sai perché”, coinvolgerà il pubblico presente allo spettacolo con richieste e domande curiose, alle quali gli esperti Unicam saranno ben lieti di dare una risposta soddisfacente.

L’evento è realizzato in collaborazione la Provincia di Macerata, il Comune di Recanati e la iGuzzini Illuminazione.

Ma chi presenterà la Notte dei Ricercatori UNICAM? Non resta che partecipare e scoprirlo.

 

Fonte: http://www.ilquotidiano.it



Last news

11 August 2022

Dottorati di ricerca, boom delle borse di UniCa

Dalle 77 dell’anno precedente passano a 133 per il XXXVIII ciclo. Il rettore Francesco Mola: “Grande sforzo dell’Ateneo che punta decisamente sui propri giovani, dando loro una straordinaria opportunità di formazione avanzata e di crescita professionale, e sullo sviluppo del territorio, mirando a tematiche di grande urgenza e di alto impatto”

10 August 2022

Comunicazione, festoso approfondimento tv dei cinque corsi di laurea presentati al Poetto

La puntata sul successo della festosa, affascinante e inedita presentazione nel Lungomare è andata in onda all'interno di "Panorama sardo - speciale estate". "La cultura va alla città e viceversa" dice Antioco Floris. "Siamo qui per catturare un pubblico sempre più vasto" aggiunge Ester Cois. "Lavoriamo per essere sempre più vicini e inclusivi" rimarca Elisabetta Gola. All'interno il link per la visione

08 August 2022

Nuraghe project, nuove scoperte grazie ai rilievi LiDAR da drone del CNR ISPC

Grazie all’accesso ai laboratori dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR ISPC) parte dell’infrastruttura di ricerca per l’Heritage Science (E-RIHS), gli archeologi dell’Università di Cagliari guidati da Riccardo Cicilloni hanno ottenuto importanti risultati nel sito nuragico di Bruncu 'e s'Omu nel territorio di Villa Verde in provincia di Oristano

05 August 2022

Nasce «The Hadron Academy»

Aperte le iscrizioni al primo dottorato in Italia dedicato allo sviluppo tecnologico e biomedico dell’adroterapia, forma avanzata di radioterapia che utilizza particelle pesanti come protoni e ioni carbonio per trattare i tumori più complessi. Coordinato da Annalisa Bonfiglio, e promosso dal CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica e dalla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, insieme all’Università degli Studi di Cagliari, è aperto a 5 studenti meritevoli a cui saranno assegnate altrettante borse di studio, una delle quali messa a disposizione dal nostro Ateneo. Iscrizioni aperte a medici, fisici medici, biologi, bioingegneri, ingegneri di processo, fisici, giuristi, economisti, filosofi

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie