Convenzione tra Università di Cagliari e Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Da metà ottobre l’Ateneo assumerà il ruolo di intermediario tra i laureandi o laureati e le imprese
12 September 2006

A seguito della convenzione stipulata tra l’Università di Cagliari ed il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il nostro Ateneo entra a far parte della Borsa nazionale del lavoro.

La Borsa Lavoro è un progetto di attuazione della "riforma Biagi", in tema di unificazione delle procedure di intermediazione lavoro a livello nazionale, che racchiude soggetti pubblici e privati impegnati a far incontrare la domanda di lavoro delle imprese con le offerte di lavoro dei cittadini. Il progetto si articola in un sistema telematico integrato al quale i diversi soggetti accreditati come intermediatori, operanti a livello regionale e locale, conferiscono i dati dei cittadini in cerca di occupazione e quelli delle imprese in cerca di personale, in modo da facilitarne l’incontro. Tra i soggetti pubblici autorizzati per legge sono ricomprese le Università italiane, con particolare riferimento all’intermediazione dei laureandi e laureati in cerca di inserimento professionale.

L’Università di Cagliari ha assunto così il ruolo di intermediario per la Sardegna tra i laureandi e laureati del nostro Ateneo e le imprese di livello locale, regionale e nazionale.

Il progetto sarà gestito dalla Direzione per l’orientamento e l’occupazione. I laureandi e laureati potranno iscriversi tramite l’Università di Cagliari alla Borsa nazionale del lavoro, consultare le domande di lavoro delle imprese, candidarsi alle offerte di proprio interesse e visionare le informazioni sul mercato del lavoro (normativa e contratti, indirizzi e riferimenti sui servizi per il lavoro, proposte di stage e tirocini, ecc.).

Le imprese, invece, potranno utilizzare i servizi della Borsa Nazionale del Lavoro per pubblicare la propria richiesta di personale e ricevere le candidature dei lavoratori, effettuare ricerche di personale mirate per trovare il profilo più vicino alle proprie esigenze, assolvere agli obblighi amministrativi di comunicazioni ai diversi enti previdenziali, assicurativi e del lavoro, consultare le novità del mercato del lavoro (normativa e contratti, indirizzi e riferimenti sui servizi per il lavoro, benefici e agevolazioni, materiali e strumenti di lavoro).

Il servizio prenderà avvio col trasferimento dei curricula registrati nella Banca dati laureandi e laureati alla Borsa nazionale del lavoro. La Banca dati, attiva dal 2003 presso la Direzione per l’orientamento e l’occupazione, finalizzata all’intermediazione lavoro a livello locale, rimarrà operativa consentendo ai laureandi e laureati di registrare il proprio curriculum vitae, che sarà poi trasferito alla Borsa nazionale del lavoro.

Dopo gli opportuni interventi tecnici, necessari per rendere compatibile la Banca dati d’Ateneo col sistema Borsa, il servizio sarà attivo da metà ottobre presso la stessa Direzione, nelle cui strutture sarà inoltre allestita una postazione Internet dalla quale gli utenti potranno effettuare le registrazioni e ricevere assistenza.

L’avvio del servizio sarà pubblicizzato mediante campagna stampa, invio di e-mail a tutti gli iscritti alla Banca Dati Laureandi e Laureati e alla Banca Dati dei Tirocini.  
 



in questo sito:
- news dell’11 agosto
- news del 30 agosto

 
in Rete:
http://www.borsalavoro.it   
http://www.welfare.gov.it/default
http://www.sil-sardegna.it/sil-portale.aspx
http://www.borsalavoro.it/wps/portal/universita
http://www.borsalavoro.it/wps/portal/sardegna
http://www.unica.it/orientamento/borsalavoro.htm
http://www.unica.it/orientamento/bancadati.htm

 

Last news

15 January 2022

Le cere anatomiche di Clemente Susini in vetrina su Italia1

Lunedì, in prima serata tv nazionale, la trasmissione Freedom-Oltre il confine è dedicata a uno dei principali e pregiati tesori dell'Università di Cagliari. Un viaggio tra le straordinarie opere scientifiche e artistiche custodite in Cittadella nel museo fondato da Alessandro Riva e curato dal suo allievo, Francesco Loy

14 January 2022

La solidarietà dell'Ateneo alla studentessa aggredita

L’Università di Cagliari supporta con forza la necessità di denunciare ogni episodio violento di cui si sia vittime o testimoni alle autorità competenti, con le quali conferma un rapporto di massima e fattiva collaborazione, e di promuovere e tenere vivo il dibattito pubblico su questi temi fondamentali per la tutela e l’esercizio dei diritti di cittadinanza sostanziale di tutte e tutti

12 January 2022

Esami e lauree possibili anche a distanza

Lo prevede un decreto firmato dal Rettore Francesco Mola che precisa che “la modalità in presenza potrà essere adottata se, in relazione al numero degli iscritti a ciascun appello, al numero di laureandi e alla disponibilità di spazi adeguati, potranno essere garantite le condizioni di sicurezza previste dai protocolli vigenti”. “Gli organi dell’Ateneo – commenta il Magnifico – stanno portando avanti una costante opera di monitoraggio per garantire la prosecuzione delle attività in sicurezza, calibrando e adottando le misure a seconda dell’evoluzione della situazione”. RASSEGNA STAMPA E SERVIZI DEI TG

Questionnaire and social

Share on: