Le imprese milanesi preferiscono i laureati in economia e ingegneria. E’ quanto emerge da un’indagine della Camera di commercio di Milano sulle lauree maggiormente richieste dalle imprese.
06 September 2006

(AGI) - Milano, 5 set. - Le imprese milanesi preferiscono i laureati in economia e ingegneria. E' quanto emerge da un'indagine della Camera di commercio di Milano sulle lauree maggiormente richieste dalle imprese. Al primo posto ci sono i laureati in economia con 4050 assunzioni nel 2006. Seguono gli ingegneri con 2030 posti occupati nello stesso periodo. Maggiori difficolta' le imprese le hanno nel trovare laureati in psicologia e in letteratura. In termini di assunzioni lo studio mostra un aumento di 800 posti rispetto ai 10580 dell'anno scorso. Per quel che riguarda il contratto, il 100% degli psicologi e il 96% degli architetti viene assunto a tempo indeterminato. Cifre che alzano la media di assunti col posto fisso che e' pari al 65,5% dei laureati. "Le universita' sono fattori decisivi di competitivita' per Milano - ha detto Carlo Sangalli, presidente della Camera di commercio di Milano - i tanti giovani che vengono a studiare a Milano dall'Italia e dall'estero possono contare su un ambiente accademico e socio-economico internazionale e innovativo. L'impegno delle istituzioni come la camera di commercio e' quello di migliorare il rapporto universita' imprese. Per un'economia milanese sempre piu' all'avanguardia". (AGI) -

Last news

30 June 2022

STOREM. Giornate di studio internazionale sul tema della sostenibilità legata alle attività turistiche

Giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio il nostro ateneo ospita docenti e ricercatori delle università UNA e UCI del Costa Rica, Eafit della Colombia e, in collegamento, esperti dell'università UWI (Barbados) e Paul Valery (Francia) per due giornate di confronto sul progetto Erasmus+ Cbhe “Storem”. L’incontro del primo luglio è aperto al pubblico, dalle 9,30, nell’Aula 11 del polo universitario di via San Giorgio 12 (Campus Aresu) per gli interventi del professor Mario Socatelli, dell’Universidad para la Coperaticion Internacional (Costa Rica) e, a seguire, del professor Corrado Zoppi, dell’Università di Cagliari, e di Francesca Uleri (Associazione Culturale Terras)

30 June 2022

Malattie genetiche, l'Università di Cagliari nel nuovo Centro nazionale di ricerca

L'ateneo è tra i fondatori della struttura sorta per lo “Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a Rna” finanziata dal Pnrr con 320 milioni di euro. Le specialiste Raffaella Origa, referente scientifica, e Patrizia Zavattari, sono le coordinatrici del progetto. Il rettore Francesco Mola: "Abbiamo conferma delle valide e riconosciute competenze del settore acquisite negli anni"  

28 June 2022

Raccontare la ricerca: adesioni entro il 4 luglio per la SHARPER Night 2022

Data e sede sono già confermate: si terrà venerdì 30 settembre 2022 nell’Orto botanico di Cagliari la nuova edizione di SHARPER Night, iniziativa inserita nel contesto europeo delle European Researchers’ night. Fino al prossimo lunedì 4 luglio ricercatrici e ricercatori dell'Ateneo potranno inviare le proprie proposte per organizzare eventi, conversazioni, podcast e laboratori collegati all’iniziativa.

Questionnaire and social

Share on: