Reazioni al Decreto Bersani e appoggio al presidente della CRUI. Il Rettore Esposito: "Colpi mortali per il sistema universitario"
28 July 2006

Il Rettore di Camerino appoggia in pieno la posizione del Presidente Crui

Camerino, 27 luglio 2006 - "Ha ragione il Professor Trombetti. Il Ministro Mussi, nel recente incontro con la Conferenza dei Rettori, avvenuto giovedì scorso 20 luglio, ci aveva annunciato tempi duri per il 2006 ed il 2007, aprendo alla speranza solo a partire dal 2008. Però, un conto è non disporre di risorse 'aggiuntive', tutt'altro conto è subire ulteriori, ingiustificati tagli.
E poi, parliamone un attimo di queste risorse aggiuntive: dal 2001 ad oggi, il fondo di finanziamento delle Università è aumentato del 7%, una quota ben inferiore a quella dell'inflazione, quindi in realtà ha già subito un'intollerabile contrazione.
Adesso, quando speravamo almeno di recuperare l'inflazione, ci vengono inflitti nuovi e discriminanti tagli. Discriminanti, perché altre istituzioni con finalità simili a quelle delle Università (penso agli Istituti zooprofilattici o agli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico) ne sono, fortunatamente per loro, state escluse.
In queste condizioni, un taglio del 10% su quest'anno 2006, uno del 20% previsto per il 2007 rappresentano colpi mortali per il sistema universitario pubblico.
Il Ministro Mussi ha lamentato il fatto che l'80% dei laureati proviene da famiglie con genitori laureati, a testimonianza di una cristallizzazione dei ruoli e delle posizioni sociali.
Con questi interventi, la situazione è destinata a peggiorare: le Università per sopravvivere saranno costrette ad aumentare le tasse e, in assenza di risorse per il diritto allo studio, si finirà per disattendere il dettato della Costituzione (articoli 3 e 34) relativo alla garanzia per tutti di accedere all'istruzione superiore.
Un disastro, altro che recupero della competitività!".


www.crui.it

Last news

30 June 2022

STOREM. Giornate di studio internazionale sul tema della sostenibilità legata alle attività turistiche

Giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio il nostro ateneo ospita docenti e ricercatori delle università UNA e UCI del Costa Rica, Eafit della Colombia e, in collegamento, esperti dell'università UWI (Barbados) e Paul Valery (Francia) per due giornate di confronto sul progetto Erasmus+ Cbhe “Storem”. L’incontro del primo luglio è aperto al pubblico, dalle 9,30, nell’Aula 11 del polo universitario di via San Giorgio 12 (Campus Aresu) per gli interventi del professor Mario Socatelli, dell’Universidad para la Coperaticion Internacional (Costa Rica) e, a seguire, del professor Corrado Zoppi, dell’Università di Cagliari, e di Francesca Uleri (Associazione Culturale Terras)

30 June 2022

Malattie genetiche, l'Università di Cagliari nel nuovo Centro nazionale di ricerca

L'ateneo è tra i fondatori della struttura sorta per lo “Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a Rna” finanziata dal Pnrr con 320 milioni di euro. Le specialiste Raffaella Origa, referente scientifica, e Patrizia Zavattari, sono le coordinatrici del progetto. Il rettore Francesco Mola: "Abbiamo conferma delle valide e riconosciute competenze del settore acquisite negli anni"  

28 June 2022

Raccontare la ricerca: adesioni entro il 4 luglio per la SHARPER Night 2022

Data e sede sono già confermate: si terrà venerdì 30 settembre 2022 nell’Orto botanico di Cagliari la nuova edizione di SHARPER Night, iniziativa inserita nel contesto europeo delle European Researchers’ night. Fino al prossimo lunedì 4 luglio ricercatrici e ricercatori dell'Ateneo potranno inviare le proprie proposte per organizzare eventi, conversazioni, podcast e laboratori collegati all’iniziativa.

Questionnaire and social

Share on: