Presso l’Università di Camerino il prossimo 6 luglio si svolgerà un forum per la nascita dell’Osservatorio nazionale per il monitoraggio sull’applicazione della Carta e del Codice di condotta.
28 June 2006
  
La “Raccomandazione” della Commissione Europea (Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea n° 251/CE del 23 marzo 2005), riguardante la "Carta europea dei ricercatori" e il "Codice di condotta per l’assunzione dei ricercatori", ha stabilito - con una prospettiva europea - i principi guida e i cardini comuni per regolare i rapporti fra i ricercatori e i loro datori di lavoro, pubblici e privati, accademici e non accademici.

La Commissione Europea ha quindi chiesto alle nazioni membro di recepire tali principi generali all’interno del quadro normativo nazionale raccomandando anche l’istituzione di strutture di controllo e verifica in materia. 
 
   

CAMERINO
7 luglio 2005
(Sala della Muta del Palazzo Ducale)
In collaborazione con l’Università degli studi di Camerino, la CRUI ha organizzato lo scorso anno il convegno nazionale in cui le università italiane, prime in ambito europeo, hanno formalmente adottato la "Carta europea dei ricercatori" e il "Codice di condotta per la loro assunzione".
 

ROMA
13 dicembre 2005
(Campidoglio)
La Carta è stata adottata anche da altri Enti di Ricerca - in totale 60 - nel corso di una manifestazione pubblica in Campidoglio.
 

CAMERINO
6 luglio 2006
(Sala della Muta del Palazzo Ducale)
Per dare concretezza agli impegni assunti da parte degli atenei e degli enti di ricerca, si costituisce il forum interattivo di consultazione per la progettazione e realizzazione di un "Osservatorio nazionale" per il monitoraggio dell’applicazione della Carta e del Codice di condotta. Il coordinamento dell’Osservatorio potrà essere affidato ad un comitato di redazione - composto dai rappresentanti delle università e degli enti di ricerca - operante in sinergia con il rappresentante italiano nello "Steering Group on Human Resources and Mobility" (Direzione Generale Ricerca della Commissione Europea) e con il Dipartimento dell’Università e della Ricerca del MIUR.
   


Download:

Last news

28 June 2022

Raccontare la ricerca: adesioni entro il 4 luglio per la SHARPER Night 2022

Data e sede sono già confermate: si terrà venerdì 30 settembre 2022 nell’Orto botanico di Cagliari la nuova edizione di SHARPER Night, iniziativa inserita nel contesto europeo delle European Researchers’ night. Fino al prossimo lunedì 4 luglio ricercatrici e ricercatori dell'Ateneo potranno inviare le proprie proposte per organizzare eventi, conversazioni, podcast e laboratori collegati all’iniziativa.

28 June 2022

College Sant'Efisio e Università, si rafforza l'intesa

Il Rettore alla conferenza stampa di presentazione dell'obiettivo raggiunto dalla struttura della diocesi alle pendici del Colle di San Michele, inserita dal MUR nel ristretto novero dei collegi universitari di merito (appena 54 in tutta Italia). Le parole del Magnifico: "Per noi non esiste solo un problema di quantità di posti letto intorno al nostro Ateneo: con voi abbiamo più qualità per poter accogliere le persone. Complimenti, so bene quanto costa raggiungere una certificazione di questo tipo"

28 June 2022

Premio “Donna di scienza in Sardegna”, le candidature entro il 10 luglio

La quarta edizione raddoppia con l’aggiunta dell’award “Donna di scienza giovani”. I riconoscimenti saranno consegnati a settembre, nel corso del FestivalScienza 2022. L’Università di Cagliari nel pool di enti che collaborano all’organizzazione e promozione della quindicesima edizione, in programma all’ExMa di Cagliari dal 10 al 13 novembre con una serie di attività ed eventi mirati alla diffusione della cultura scientifica sul tema “Scienza & Tecnologia”

Questionnaire and social

Share on: