Presso l’Università di Camerino il prossimo 6 luglio si svolgerà un forum per la nascita dell’Osservatorio nazionale per il monitoraggio sull’applicazione della Carta e del Codice di condotta.
28 June 2006
  
La “Raccomandazione” della Commissione Europea (Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea n° 251/CE del 23 marzo 2005), riguardante la "Carta europea dei ricercatori" e il "Codice di condotta per l’assunzione dei ricercatori", ha stabilito - con una prospettiva europea - i principi guida e i cardini comuni per regolare i rapporti fra i ricercatori e i loro datori di lavoro, pubblici e privati, accademici e non accademici.

La Commissione Europea ha quindi chiesto alle nazioni membro di recepire tali principi generali all’interno del quadro normativo nazionale raccomandando anche l’istituzione di strutture di controllo e verifica in materia. 
 
   

CAMERINO
7 luglio 2005
(Sala della Muta del Palazzo Ducale)
In collaborazione con l’Università degli studi di Camerino, la CRUI ha organizzato lo scorso anno il convegno nazionale in cui le università italiane, prime in ambito europeo, hanno formalmente adottato la "Carta europea dei ricercatori" e il "Codice di condotta per la loro assunzione".
 

ROMA
13 dicembre 2005
(Campidoglio)
La Carta è stata adottata anche da altri Enti di Ricerca - in totale 60 - nel corso di una manifestazione pubblica in Campidoglio.
 

CAMERINO
6 luglio 2006
(Sala della Muta del Palazzo Ducale)
Per dare concretezza agli impegni assunti da parte degli atenei e degli enti di ricerca, si costituisce il forum interattivo di consultazione per la progettazione e realizzazione di un "Osservatorio nazionale" per il monitoraggio dell’applicazione della Carta e del Codice di condotta. Il coordinamento dell’Osservatorio potrà essere affidato ad un comitato di redazione - composto dai rappresentanti delle università e degli enti di ricerca - operante in sinergia con il rappresentante italiano nello "Steering Group on Human Resources and Mobility" (Direzione Generale Ricerca della Commissione Europea) e con il Dipartimento dell’Università e della Ricerca del MIUR.
   


Download:

Last news

02 December 2021

Idee, arte e cultura a cavallo del Covid

Domani, secondo appuntamento del ciclo di seminari dai temi trasversali e inclusivi. Coordinati da Marco Zurru e Clementina Casula, gli eventi nascono dai dipartimenti di Scienze politiche e sociali e Lettere, lingue e beni culturali, in partnership con l'assessorato alla Cultura del comune di Cagliari e con l'Associazione enti locali, attività culturali e di spettacolo. Le news su iscrizioni e crediti formativi per studentesse e studenti

02 December 2021

Webinar sul progetto ‘‘Acuadori’’

Domani, venerdì 3 dicembre, inizia alle 10,30 il seminario online riguardante la Piattaforma ICT per la gestione sostenibile dell'acqua destinata alla vitivinicoltura di qualità. Il professor Massimo Barbaro, del Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica, quale responsabile scientifico del progetto per l’Università di Cagliari, è nel team di cui fanno parte anche Costantino Sirca (Università Sassari), Katiuscia Zedda (Abika), Roberta Pilloni (Cantine Su’Entu) e Federico Razzu (Viticoltori Romangia). DIRETTA WEB sul CANALE YOUTUBE di UNICA

01 December 2021

«Tecnologia è Biologia», una conferenza alla Fondazione di Sardegna

Venerdì 3 e sabato 4 dicembre dalle 18, nella sala conferenze della Fondazione di Sardegna a Cagliari, si svolgerà l'iniziativa dedicata alla conoscenza nell'era digitale con il coordinamento scientifico di Silvano Tagliagambe, l'organizzazione di Kitzanos e EjaTv, il sostegno della Fondazione e il patrocinio dell'Università degli Studi di Cagliari. Previsti gli interventi del Magnifico Rettore, Francesco Mola, e della viceministra allo Sviluppo economico, Alessandra Todde. RASSEGNA STAMPA

01 December 2021

Sanità e territorio, la sfida della collaborazione

L’intervento del Rettore Francesco Mola ha acceso il dibattito al “Welcome Doctors 2021”, l’iniziativa organizzata dall’associazione “Dipartimento medico” per dare il benvenuto alle specializzande e agli specializzandi. Alla Cittadella universitaria di Monserrato confronto serrato tra buona parte delle istituzioni sarde, medici in formazione, docenti e i vertici dell’Ateneo: il dialogo è aperto per lo sviluppo della nostra società

Questionnaire and social

Share on: